Resident Audio T4

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, Recording

L’interfaccia audio multicanale T4 è la prima interfaccia audio al mondo con connessione Thunderbolt™ che non necessita di alimentazione esterna. Con questo tipo di caratteristiche la Resident Audio T4 è particolarmente adatta a registrazioni in studio e live, garantendo la massima portatilità, il minimo ingombro e altissime prestazioni. L’interfaccia, compatibile Mac e PC, prevede per i suoi 4 canali in ingresso e in uscita convertitori a 24-bit/96kHz e latenza ‘near-zero’, grazie all’implementazione del protocollo Thunderbolt, per offrire registrazione e riproduzione virtualmente istantanee.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Schermata 07-2456861 alle 12.07.48

Thunderbolt è una tecnologia sviluppata da Intel in collaborazione con Apple, allo scopo di collegare una vasta gamma di dispositivi; offre due canali di comunicazione indipendenti, in teoria ogni singolo canale di comunicazione offre tre volte la velocità massima del protocollo USB 3.0. In pratica, la bassa latenza, nell’ordine degli 8 ns anche alla fine della catena di comunicazione, e il protocollo di comunicazione PCI Express (Thunderbolt equivale di fatto ad una connessione PCI-Express esterna) permettono di raggiungere prestazioni ancora superiori. Il risultato finale per il segnale audio è la possibilità di avere prestazioni elevatissime con un’interfaccia portatile senza alimentazione esterna. Resident Audio T4 introduce nuove funzionalità come Big Knob per il controllo del volume master in uscita, e lo Smart Monitoring, che consente di passare automaticamente da mono a stereo in base alla configurazione degli ingressi. L’interfaccia prevede poi 4 connessioni combo XLR / ¼” con alimentazione Phantom per tutti i 4 ingressi, e 4 uscite bilanciate TRS per la connessione a studio monitor o mixer esterni. Completano la dotazione i connettori MIDI e due uscite cuffia.

PreSonus Capture per iPad

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear, Recording

PreSonus ha presentato Capture for iPad e Capture Due, due nuove app per la registrazione audio che funzionano su iPad, ambedue basate sul sistema Capture live-recording messo a punto per i mixer StudioLive.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

PRE-capture_duo_session_wide

Capture for Ipad  può registrare fino a 32 tracce simultaneamente, con definizione 24 bit/96 kHz. La app fornisce funzioni di mixaggio ed edit basic. Capture Duo gestisce due tracce stereo.

Arrel Audio CL-125-4 e CL-123

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Arrel Audio è una nuova azienda italiana che propone componenti per high end dedicati alla produzione musicale. Non tradisca la novità del brand perché nel reparto R&D dell’azienda opera Livio Argentini, personaggio storico dell’audio engineering italiano. Sul catalogo troviamo una linea completa di prodotti per tracking, mixing e mastering, un’interessante splitter per chitarra/basso e, in arrivo,  un set di componenti per la serie 500 (presto su questi schermi). Ovviamente si tratta di tutto materiale Made in Italy.

Di Emiliano Girolami

Arrel_Front

La prova di oggi è dedicata al quad mic-line preamp CL-125-4 e alla channel strip CL-123 entrambi appartenenti alla serie Classic. Ma procediamo con ordine.

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Quarta parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

Dopo aver spianato la strada con i discorsi preliminari (plus versus minus), aver proseguito con le competenze indispensabili relative a connessioni di controllo e gestione del flusso audio, terminiamo la nostra panoramica (inevitabilmente incompleta) sulle app che producono Suoni orchestrali per iPad.

Di Attilio De Simone

11

La domanda è semplice e drammatica al contempo: …e se abbiamo bisogno di suoni orchestrali (che in un live possono sempre servire), come facciamo?

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Terza parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

Andiamo ora a fare un’analisi delle applicazioni più interessanti suddivise per famiglie sonore (come è facile immaginare, la lista è frutto della mia esperienza con l’Ipad, non tutte la applicazioni sono disponibili in formato di valutazione e quindi non posso permettermi di acquistare tutte le applicazioni solo per valutarle per un articolo, nei commenti gli utenti possono integrare con la propria esperienza l’analisi di applicazioni eventualmente non citate).

Di Attilio De Simone

01

Partiamo con i Pianoforti acustici.

IK Multimedia iGrand Piano

La IK è molto attiva per l’ambiente iOs, e questa app rappresenta un’interessante soluzione per i pianoforti acustici. È una collezione (espandibile) di pianoforti acustici (gran coda, piano, jazz, verticale, rock, ecc.) con una serie di funzioni di controllo (volume, riverbero, livello di apertura del coperchio della cassa, il controllo della brillantezza, transpose e tuning); è possibile esercitarsi con un metronomo, registrare in tempo reale la propria performance e leggere dei files midi.

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Seconda parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

Dopo aver fatto le presentazioni, vediamo ora cosa deve fare il neofita che voglia accostarsi per la prima volta al mondo dell’Ipad per usarlo per le proprie esibizioni live.

Di Attilio De Simone

Schermata 05-2456793 alle 10.08.27

Per prima cosa, le connessioni: di base, l’Ipad è già pronto per essere impiegato con sufficiente efficienza, basterà semplicemente munirci di un cavo a Y (mini jack stereo da collegare all’output dell’Ipad e doppio jack ¼ o altro a seconda del tipo di connessione richiesta dal nostro mixer o dai nostri monitor).

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Prima parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

È da ormai qualche anno che l’interesse dei musicisti si sta spostando con attenzione sempre più viva verso i sistemi mobili, e in particolar modo verso l’Ipad che ha attratto anche i maggiori interessi dei produttori di software e hardware più rinomati. Vediamo a che punto siamo sul fronte tastieristico per i musicisti interessati a sfruttare questo sistema per il live.

Di Attilio De Simone

 

01

Ormai con l’Ipad è possibile fare di tutto e questo strumento deve essere visto come l’estensione mobile del proprio studio casalingo, in grado di portare avanti parte o gran parte del lavoro quando non siamo a casa.

Facendo un riepilogo, di seguito trovate un elenco di funzioni che l’ipad è in grado di svolgere egregiamente.

 

Bitwig FM4: un approccio diverso alla FM Lineare – Terza parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Recording, Software, Tutorial

Eccoci al dunque: matrice di modulazione e strutture generiche di trattamento/controllo.

Di Enrico Cosimi

Schermata 04-2456750 alle 14.14.48

La Modulation Matrix

È il vero cuore del meccanismo di FM: permette, infatti, di collegare tutti i modulanti desiderati a tutti i portanti disponibili, rendendone progressivamente più complesso il risultato timbrico.

Bitwig FM4: un approccio diverso alla FM Lineare – Seconda parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Recording, Software, Tutorial

Dopo aver rinfrescato velocemente le nostre competenze sulla sintesi in modulazione di frequenza lineare e, parallelamente, aver visto le caratteristiche di funzionamento comuni a tutti i i sintetizzatori Bitwig, è il momento di scendere nel dettaglio.

Di Enrico Cosimi

Schermata 04-2456750 alle 11.39.44

 

L’operatore secondo FM4

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, gli operatori di FM4 sono abbastanza diversi dallo standard commerciale previsto per la modulazione di frequenza lineare: offrono infatti una completa indipendenza tra uscita audio (regolata con un apposito mixer di livello) e uscita di modulazione (regolata con una serie di controlli Mod dedicati); in questo modo, ciascuno di essi può svolgere in completa autonomia il ruolo di portante (in audio) e di modulante (come controllo), rendendo molto complessa l’interazione raggiungibile a livello di algoritmo.

Bitwig FM4: un approccio diverso alla FM Lineare – Prima parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Recording, Software, Tutorial

Nel corredo di sintetizzatori nativi forniti con Bitwig Studio, spicca FM4, il potente sintetizzatore in FM lineare che offre interessanti capacità timbriche, con un approccio per certi versi originale e, per altri, rassicurante nel suo funzionamento.

Di Enrico Cosimi

Schermata 03-2456745 alle 13.57.32

Diciamo subito, a scanso di equivoci, che Operator di Robert Henke gli è superiore per dotazione di forme d’onda native e personalizzabili negli operatori e per ingegnosità dei looped envelope e per la dotazione complessiva di modulazioni “residenti”; ma riconosciamo che, in FM4, l’approccio separata per articolazione di modulazione e di ampiezza offre possibilità interessanti che superano i tradizionali grattacapi collegati alla scelta dell’algoritmo più adatto.