Posts Tagged ‘app’

Soundscaper

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Soundscaper è una app appositamente concepita per facilitare la produzione di drone, ambienti sonori e tessiture atmosferiche. Basata su una serie di generatori virtuali a 8 bit, permette di applicare tutto il patrimonio operativo tipico del circuit bending e – più in generale – della generazione lo fi per raggiungere velocemente il risultato desiderato.

Di Enrico Cosimi

Soundscaper 1

Il sistema comprende tre oscillatori sample based, con opzioni per hackerare il funzionamento generico, tre filtri low, band e high pass, due linee di ritardo per ciascun oscillatore.

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Quarta parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

Dopo aver spianato la strada con i discorsi preliminari (plus versus minus), aver proseguito con le competenze indispensabili relative a connessioni di controllo e gestione del flusso audio, terminiamo la nostra panoramica (inevitabilmente incompleta) sulle app che producono Suoni orchestrali per iPad.

Di Attilio De Simone

11

La domanda è semplice e drammatica al contempo: …e se abbiamo bisogno di suoni orchestrali (che in un live possono sempre servire), come facciamo?

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Terza parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

Andiamo ora a fare un’analisi delle applicazioni più interessanti suddivise per famiglie sonore (come è facile immaginare, la lista è frutto della mia esperienza con l’Ipad, non tutte la applicazioni sono disponibili in formato di valutazione e quindi non posso permettermi di acquistare tutte le applicazioni solo per valutarle per un articolo, nei commenti gli utenti possono integrare con la propria esperienza l’analisi di applicazioni eventualmente non citate).

Di Attilio De Simone

01

Partiamo con i Pianoforti acustici.

IK Multimedia iGrand Piano

La IK è molto attiva per l’ambiente iOs, e questa app rappresenta un’interessante soluzione per i pianoforti acustici. È una collezione (espandibile) di pianoforti acustici (gran coda, piano, jazz, verticale, rock, ecc.) con una serie di funzioni di controllo (volume, riverbero, livello di apertura del coperchio della cassa, il controllo della brillantezza, transpose e tuning); è possibile esercitarsi con un metronomo, registrare in tempo reale la propria performance e leggere dei files midi.

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Seconda parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

Dopo aver fatto le presentazioni, vediamo ora cosa deve fare il neofita che voglia accostarsi per la prima volta al mondo dell’Ipad per usarlo per le proprie esibizioni live.

Di Attilio De Simone

Schermata 05-2456793 alle 10.08.27

Per prima cosa, le connessioni: di base, l’Ipad è già pronto per essere impiegato con sufficiente efficienza, basterà semplicemente munirci di un cavo a Y (mini jack stereo da collegare all’output dell’Ipad e doppio jack ¼ o altro a seconda del tipo di connessione richiesta dal nostro mixer o dai nostri monitor).

Ipad e live: una nuova era per il tastierista moderno? – Prima parte

Written by Attilio De Simone on . Posted in Gear, Recording, Software, Tutorial

È da ormai qualche anno che l’interesse dei musicisti si sta spostando con attenzione sempre più viva verso i sistemi mobili, e in particolar modo verso l’Ipad che ha attratto anche i maggiori interessi dei produttori di software e hardware più rinomati. Vediamo a che punto siamo sul fronte tastieristico per i musicisti interessati a sfruttare questo sistema per il live.

Di Attilio De Simone

 

01

Ormai con l’Ipad è possibile fare di tutto e questo strumento deve essere visto come l’estensione mobile del proprio studio casalingo, in grado di portare avanti parte o gran parte del lavoro quando non siamo a casa.

Facendo un riepilogo, di seguito trovate un elenco di funzioni che l’ipad è in grado di svolgere egregiamente.

 

VirSyn iVoxel 2.5.0

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

E’ una app di vocoder intelligente sviluppata da Harry Gohs e giunta oggi alla sua versione 2.5. Riunisce il comportamento di voice coder/decoder, con l’accoppiamento di contenuto armonico desunto da segnale modulante e frequenza desunta da segnale portante con il comportamento più esoterico di singing machine programmabile. La compatibilità con Audiobus send/receive permette di utilizzare la app all’interno di complessi (e portatili) network di app in simultanea.

Di Enrico Cosimi

iVoxel 01

Cosa c’è di nuovo nella 2.5? E’ presto detto: trasmissione Audiobus con possibilità di filtraggio e ricezione sempre Audiobus con canali separati per Carrier (il segnale portante che fornisce l’intonazione) e Modulator (il segnale che viene analizzato per l’estrazione del contenuto armonico). In questo modo, il messaggio da affibbiare all’esecuzione polifonica può raggiungere iVoxel virtualmente da qualsiasi parte del mondo musicale e, simmetricamente, il valore portante di intonazione può essere generato da altro generatore sonoro.

BeepStreet Sunrizer Synth V 3.0

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Sunrizer è un virtual analog per iOS disegnato per ricordare, neppure troppo subliminalmente, un famoso cavallo di battaglia di un altrettanto famoso marchio nipponico; ma, oltre al ricordo, ci sono anche prestazioni e funzionalità timbriche che si discostano in avanti e rendono la app particolarmente interessante, specie per il musicista alla caccia di novità portatili.

Di Enrico Cosimi

sunrizer 1

Di seguito, elenchiamo le caratteristiche più significative della app che, appena disponibile in V 3.0, non attende altro che 9.99 euro per essere liberamente scaricata e provata nei vostri iOs device compatibili 5.0 o successivi.

Thor Polysonic Synthesizer… su iPad

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Dalla sua introduzione, in una precedente versione di Reason, Thor ha dimostrato ai musicisti come l’approccio modulare/polisonico fosse foriero di potenti comportamenti timbrici. Come al solito, si è sempre discusso sulla relativa “chiusura” della galassia Reason nei confronti del mondo esterno, ma oggi – dopo i potenti scossoni dati dalla Version 7 – arriva l’altra, quasi incredibile novità: Thor è disponibile standalone per iPad. Dove andremo a finire?

di Enrico Cosimi

thor 2

Per chi si fosse sintonizzato solo ora, ricordiamo velocemente che Thor è un sistema di sintesi a struttura semi modulare, nel quale il musicista può decidere che tipo di oscillatore utilizzare in ciascuno dei tre slot disponibili e che tipo di filtro utilizzare in ciascuno dei tre slot di filtraggio altrettanto disponibili. In aggiunta, è possibile compiere dei complessi percorsi audio e di controllo che superano, di molto, lo standard operativo degli stand alone virtuali.

IK Multimedia iLectric Piano per iPad

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Ovvero, come trasferire tutto il fascino del piano elettrico all’interno del vostro iPad per 19.99…

Ancora una volta, IK Multimedia colpisce secco e duro offrendo al musicista la possibilità di accedere a una notevole collezione di timbriche estratte dagli storici strumenti elettrofonici.

Di Enrico Cosimi

iLectric 0

I campionamenti sono stati realizzati rispettando layer multipli di dinamica per tutti e 20 i modelli presi in esame; come per le altre app targate IK, anche in questo caso è possibile trasferire i file audio realizzati attraverso esportazione File Sharing o Audio Copy.

Fingerlab DM1 Drum Machine

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

DM1 trasforma il vostro iDevice (iPhone/iPad, purchè con iOS 5.1) in una batteria elettronica programmabile step by step o real time; forte di una sound library estesa a 80.5 Mb, garantisce una significativa libertà timbrica con accesso immediato a molti comportamenti sonori propri di storiche drum machine vintage.

Di Enrico Cosimi

La versione 3.0.2 articola il proprio funzionamento con 86 drum kit, grafiche migliorate e accesso a tutti i parametri chiavi della programmazione e del mixaggio. A disposizione del musicista, ci sono 21 batterie elettroniche vintage (ma il gruppo comprende anche batterie acustiche storiche) e 65 drum kit in-house, ottenuti con pesanti editing di tipo sintetico sulle timbriche di base.