Posts Tagged ‘synth’

SEQUENTIAL Prophet 6

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Bello è bello, non si discute… Il nuovo sintetizzatore analogico Sequential prodotto da Dave Smith (recentemente rientrato in possesso dello storico marchio grazie alla cortese liberalità Yamaha), è fortemente influenzato dal Prophet 5 che tanti ancora desiderano, con una serie di soluzioni originali che lo rendono originale, interessante e, per molti versi, terribilmente desiderabile.

Di Enrico Cosimi

Schermata 01-2457048 alle 10.59.45

Basandoci su quello che inizia a circolare in rete e sulle comunicazioni ufficiali, nell’attesa che i primi esemplari arrivino anche dalle nostre parti (si parla di Primavera 2015 inoltrata…), tracciamo una panoramica preliminare dell’apparecchio.

Yamaha annuncia un synth-event in diretta streaming!

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Events

Il giorno 25 Settembre 2013 H 18.30, Live dalla sede di Lainate vi presentiamo nel dettaglio i nuovi CP4 e 40 e MOXF6 e MOXF8. Un evento live via web dove saranno presentato al grande pubblico i nuovi prodotti e/o seminari di formazione su Synth e Pro Audio.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

yamaha

Come si segue? Con due passaggi: click sul link e inserimento password. Non servono registrazioni e/o account. Da casa Vostra: su facebook.com/yamahasynthitaly troverete link e password
Dal vostro negoziante di fiducia: potete seguirlo con altri utenti in negozio su TV LED o proiettore dove troverete anche qualcosa da bere . (Elenco dei negozianti che seguono l’evento su facebook.com/yamahasynthitaly).
Durata: l’evento live durerà max 20 minuti. Poi ci sarà la sessione di ascolto da Sound Cloud.
Special guest durante l’evento: Bruno Zucchetti ( Tastierista/Pianista – Pausini Ramazzotti ).
Il link e la password li troverete a breve su: https://www.facebook.com/YamahaSynthItaly

Waldorf Pulse 2: qualche anticipazione

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Dopo una lunga attesa, una fugace apparizione all’ultima edizione del Frankfurt MusikMesse e decine di appuntamenti a vuoto, finalmente compare all’orizzonte il tanto desiderato Pulse 2, il sintetizzatore analogico mono/para fonico destinato a confermare – se ce ne fosse bisogno – la sensibilità Waldorf nei confronti delle richieste di mercato. Di seguito, una panoramica sulle succose caratteristiche operative dell’oggetto.

Di Enrico Cosimi

Pulse 1

Dopo il vecchio Pulse e Pulse Plus, affettuosamente nominati die sau e colesterolo per le grassezze timbriche ottenibili, il nuovo modello riprende parte delle nuove sperimentazioni effettuate nel Rocket (su tutti, le possibilità parafoniche assegnate al primo oscillatore) e ripesca parte del patrimonio operativo già disponibile nei vecchi modelli a rack. Questa volta, il cabinet è di tipo tabletop, versione ingrandita del Blofeld (sei encoder contro i quattro), con un ricco corredo di connessioni e un buon display grafico che facilita sensibilmente la programmazione.

Phil Oakey sponsorizza Analogue Solutions Telemark V2

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Di sicuro, Phil Oakey sa come cucinare una hit elettronica: con i suoi Human League, ha venduto più di un milione di copie della hit Don’t You Want Me, nella sola Gran Bretagna. Il brano – il primo ad entrare in classifica senza essere suonato da umani… – era stato programmato su un vecchio sistema Roland System 100, sfruttando fino in fondo le caratteristiche offerte dallo step sequencer Model 104. Oggi, Phil Oakey ha sponsorizzato un altro prodotto della perfida Albione, ovvero la versione V2 del Telemark Analog Synthesizer prodotto da Analogue Solutions.

Di Enrico Cosimi

THLpic1

Disponibile da diversi anni, il Telemark  è un sint semimodulare significativamente ispirato allo stile trasfuso nell’Oberheim S.E.M. expander: due oscillatori, filtro a stato variabile 12 dB/Oct, doppio inviluppo semplificato, LFO semplificato, diverse funzionalità di patching con cui raggiungere punti critici della generazione sonora e alterare i comportamenti più significativi del percorso di modulazione. Oggi, è il momento della Version 2.

Il Moog Little Phatty esce di produzione!

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, no-categoria

L’ultimo sint monofonico progettato da Bob Moog, e passato attraverso versioni di aggiornamento, esce oggi di produzione: stando ad un annuncio diffuso da Moog Music, il Little Phatty Stage Edition II non sarà più costruito una volta terminata la scorta di componentistica ancora disponibile.

Di Enrico Cosimi

Schermata 09-2456545 alle 19.25.54

Questo significa, da realistici conti alla mano, che – fatte salve le unità già consegnate e disponibili presso i distributori mondiali – tra un paio di mesi il Little Phatty potrebbe diventare un instant vintage/instant classic, come praticamente tutti gli apparecchi marcati Moog.

BeepStreet Sunrizer Synth V 3.0

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Sunrizer è un virtual analog per iOS disegnato per ricordare, neppure troppo subliminalmente, un famoso cavallo di battaglia di un altrettanto famoso marchio nipponico; ma, oltre al ricordo, ci sono anche prestazioni e funzionalità timbriche che si discostano in avanti e rendono la app particolarmente interessante, specie per il musicista alla caccia di novità portatili.

Di Enrico Cosimi

sunrizer 1

Di seguito, elenchiamo le caratteristiche più significative della app che, appena disponibile in V 3.0, non attende altro che 9.99 euro per essere liberamente scaricata e provata nei vostri iOs device compatibili 5.0 o successivi.

Come potrebbe essere un nuovo sintetizzatore (Moog)?

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear


In questi giorni, gira in rete un rendering tridimensionale di un nuovo sintetizzatore monofonico analogico con memorie che potrebbe, diciamo potrebbe essere il nuovo prodotto di una storica ditta statunitense. Con tutti i condizionali d’obbligo, perchè la conferma ancora non c’è e – sull’argomento – vige un rigoroso riserbo cui anche noi di ACM siamo obbligati per precisi accordi di non divulgazione, si parla di un nuovo sintetizzatore appositamente sviluppato con il preciso intento di sottrarre fasce d’utenza al Minibrute di Arturia; parecchie soluzioni sono – come dire – accordate sul target del monofonico singolo oscillatore con due ottave di tastiera. Anche se non è la prima volta che la ditta statunitense ipotizzata si cimenta nel campo dei piccoli monofonici, questa volta l’argomento potrebbe tornare prepotentemente in primo piano. Ripetiamo, stiamo sempre parlando di un rendering 3D…

Di Enrico Cosimi

new synth

Per prima cosa, la scelta dell’interfaccia utente: tutti i parametri di pannello sono letteralmente circondati da sei grossi led che visualizzano l’eventuale sorgente di modulazione selezionata dal musicista; inoltre (sarebbe la prima volta per il costruttore statunitense…) i controlli che regolano gli inviluppi svolgono una doppia funzione di step sequencer per la struttura di automazione a sedici step. Insomma, le curiosità non mancano… per non parlare della possibilità di memorizzare timbriche e richiamarle velocemente attraverso Patch Recall nativo.

Doepfer Dark Energy MkII… quale è il migliore?

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Come al solito, quando uno strumento importante giunge ad una revisione significativa, ci si pone di fronte al dubbio: ma è meglio la nuova versione o era meglio lo strumento originale? L’unico modo per trovare la risposta giusta consiste nel verificare, in base alle proprie necessità, funzionalità, timbriche, caratteristiche dei due apparecchi. Complice la consueta disponibilità di Alex Cecconi di New Groove, siamo riusciti a mettere a confronto diretto il venerabile Doepfer Mk I CEM based e il nuovo MkII, interamente realizzato con componentistica discreta. Le sorprese non sono mancate…

Di Enrico Cosimi

de mk2

Non rifaremo ex novo la storia delle modifiche e delle differenze tra le due versioni: per queste informazioni, potete tranquillamente dragare nell’archivio di ACM e trovere tutto quello che vi serve; concentriamoci sul confronto diretto.

Minimoog D: adesso ricostruiamolo. Seconda parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Tutorial

Eravamo rimasti al blocco delle sorgenti sonore – opportunamente privato dell’ingresso per segnali esterni che, nella versione Clavia Demo Editor, potrebbe creare problemi di accessibilità… – ora, è il momento di proseguire nel percorso audio incontrando prima il filtro low pass e successivamente l’amplificatore.

Di Enrico Cosimi

Osserviamo ancora una volta lo schema a blocchi: superato il mixer, le cinque (per noi, quattro) sorgenti sonore entrano nel VCF e, da questo, proseguono per due amplificatori controllati in tensione.

Vermona MONO lancet Analog Synthesizer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Da tempo, Vermona produce interessanti sistemi analogici che coprono buona parte delle esigenze tipiche del musicista spippolatore; questa volta, ci occuperemo del MONO lancet, un piccolo sintetizzatore monofonico analogico – in formato tabletop – che offre due oscillatori e il consueto, aggressivo, filtro OTA sviluppato da Vermona. L’impatto non potrebbe essere dei più appetitosi.

Di Enrico Cosimi

Quando si progetta un sint monofonico – specie se non si ha a che fare con una portaerei come il Gpr A8… – diventa necessario decidere cosa sta dentro e cosa rimane fuori; cioè, è importantissimo calibrare il prodotto in base alla fascia di mercato in cui lo si vuole collocare e, quindi, decidere i controlli che saranno forniti al musicista.