Posts Tagged ‘euro rack’

Endorphin BLCK_NOIR Eurorack Drum Module

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Dopo 12 (dicasi dodici) revisioni prototipali, il modulo presentato al Superbooth 2018 è finalmente disponibile. BLCK_NOIR è un sintetizzatore percussivo analogico a sette voci il cui circuito si basa sulle funzioni timbriche proprie delle classiche macchine Roland CR-68/78, con uno spettro timbrico ampio e caratterizzato su noise animation con trattamenti peculiari.

Di Enrico Cosimi

Le caratteristiche sono particolarmente interessanti: ingombro pari a 30 HP, profondità skiff friendly inferiore ai 2 centimetri; sette voci timbriche indipendenti (bass drum, snare, tambourine, closed hat, open hat, metallic beat, cymbal); generazione sonora ibrida (noise digitale limitato in banda, con animazione spettrale, processato attraverso circuitazione analogica); strutture analogiche di generazione che privilegiano le induttanze a bobina invece dei più semplici amplificatori operazionali; processore effetti di bordo con 8 algoritmi adatti al trattamento percussivo; ingresso ausiliario per segnali esterni e possibilità di aggiornamento firmware attraverso file audio.

WMD Fracture

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Fracture è un modulo euro rack multi-particle percussion sunthesizer in grado di muoversi timbricamente tra i riferimento sonori classici (analog clap) e più estremi (granulazione del suono) per generare un’ampio panorama timbrico.

Di Enrico Cosimi

Schermata 2018-04-26 alle 10.21.37

Prende in prestito la possibilità di lavorare con “microsuoni” nell’ordine dei millisecondi, da una decina a un centinaio), con risposta in frequenza 20-20.000 e capacità di addensare eventi a discrezione del musicista, con volume, velocità, fase e frequenza controllabili.

Sound Machines (arches) tactile universal interface

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Davide Mancini e Sound Machines hanno stabilito, da tempo, un preciso standard qualitativo funzionale nel mondo Euro Rack: grazie alle due superfici di controllo LS-1 e LP-1 (rispettivamente mono e bidimensionale), hanno portato a disposizione dei musicisti la possibilità di gestire in modo affidabile le conversioni movimento-voltaggio, con memorizzazione, riproduzione e generazione di gate/cv perfettamente controllabile. Ora, è il momento di una nuova e ben più potente interfaccia suggestivamente denominata (arches) tactile universal interface.

Di Enrico Cosimi

arches

L’apparecchio è prenotabile attraverso un’iniziativa kickstarter alla quale dovete aderire – non solo per lo sconto significativo, ma anche per supportare uno dei più visionari designer italiani.  Di seguito, le prime ghiotte informazioni.

Strymon Magneto

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Strymon è uno di quei (pochi) marchi che riesce a far battere velocemente il cuore tanto ai chitarristi quanto ai tastieristi e ai musicisti elettronici; forti di una numerosa collezione di effetti raffinati, dettagliati e costruiti con la robustezza di un carro armato, trovano posto nei rig di musicisti sparsi su tutto il pianeta. Oggi, dopo un annuncio che data ormai allo scorso anno, vede la luce l’esordio Euro Rack di Strymon con il nuovo modulo Magneto, un emulatore realizzato con il potente algoritmo dTape per gestire tape delay multi testina, loop e altre piacevolezze.

Di Enrico Cosimi

magneto_800

Magneto Four Head dTape Echo & Looper (questo il nome completo) è un piccolo parco giochi con il quale realizzare stereo multi head tape delay, looper, sampler, spring reverb vintage, clock multiplier/generator in perfetta coerenza di fase, chaotic oscillator, sub oscillator, armonizzazione

Vermona randomRHYTHM in profondità

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Abbiamo avuto modo di lavorare per qualche giorno con il potente gestore di eventi Vermona randomRHYTHM e, ora che la polvere si è depositata, possiamo analizzare con maggior chiarezza il suo funzionamento e i suoi (eccellenti) comportamenti all’interno della struttura Euro Rack.

Di Enrico Cosimi

vemona randomRHYTHM 700

Ricordiamo, per quanti avessero perso la puntata di  presentazione, che randomRHYTHM è un gestore di Clock/generatore di eventi ritmici su base probabilistica: il musiicista può decidere che peso possono avere, nel ritmo generato, eventi ai quarti, agli ottavi, ai sedicesimi o con andamento terzinato. Come è facile immaginare, dosando con accuratezza le diverse deinsità, diventa facile generare flussi ritmici che – opportunamente collegati a sequencer, arpeggiatori o a semplici articolazioni di inviluppo – rendono meno statico e più affascinante l’ascolto.

Vermona randomRHYTHM

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Il modulo Euro Rack lavora come trigger sequencer randomico e come clock divider in base alle impostazioni definite dal musicista; ci sono due sezioni indipendenti, utilizzabili singolarmente.  Una volta definita la velocità di crociera con il comando Tap (o in collegamento con una sorgente di velocità esterna – treno d’impulsi – collegato alla porta CLK IN), il circuito mette a disposizione sofisticati meccanismi per generare flussi di impulsi ritmici, con i quali sincronizzare altri eventi all’interno del sistema modulare, articolabili e addensabili a discrezione dell’utente.

Di Enrico Cosimi

Vermona random

Il musicista può dosare la densità di eventi lavorando con i quattro comandi; i quattro cursori presenti in ciascuna sezione, insieme alle uscite dedicate, permettono di enfatizzare la presenza di impulsi calcolati a 1/4, 1/8, 1/16 e 1/3 per definire la probabilità che ci siano eventi con tale ritmica.

Roma Modulare 2017 – Expo Internazionale dei Sintetizzatori

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Events

Riceviamo e pubblichiamo volentieri. Killing Toys Roma presenterà, per il terzo anno consecutivo, l’unico evento a Roma ad ingresso gratuito dedicato al mondo del sintetizzatore: Roma Modulare.
A cura della Redazione di Audio Central Magazine
romod4
Sabato 2 Dicembre 2017, a partire dalle ore 11:00, la showroom sarà aperta e a disposizione di musicisti e curiosi. Un’esposizione unica di Synth Modulari, Desktop e Tastiera a disposizione di tutti gli appassionati che avranno la possibilità di provare, toccare e ascoltare in anteprima tutte le ultime novità messe a disposizione dai marchi del settore. Lo staff di Killing Toys Roma e i produttori presenti metteranno a disposizione postazioni già montate e allestite per sperimentare gli ultimi prodotti sul mercato.

Eventide Euro DDL

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Largo 16 HP, il modulo digital delay targato Eventide abbandona – finalmente – la fase prototipale per entrare in distribuzione. Derivato dal vecchio progetto DDL-500, offre comandi di pannello dedicati alla gestione di Delay Time (con riscontro grafico al millisecondo), Feedback, Mix e LP Filter.

Di Enrico Cosimi

Schermata 2017-10-23 alle 09.57.41

Otto interruttori dedicati abiitano i comportamenti di TAP BPM per la sincronizzazione manuale, Infinite Repeat, Invert, Kill Delay, Reverse Delay, On/Off, Time Multiply e Drive analogico +20 dB; tutti i controlli sono duplicati per la gestione a distanza attraverso porte analogiche dedicate (gli interruttori sotto gestione indifferente Trig/Gate, i comandi sotto gestione tensione di controllo CV).

Intellijel Plonk

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Il modulo Plonk, frutto dello sforzo congiunto di Intellijel e Applied Acoustics Systems/AAS, è in grado di offrire timbriche interessanti e poco analogiche attraverso l’impiego della sintesi per modelli fisici. In coda a questo testo, trovate diversi link a risorse dove approfondire l’argomento. Per ora, basterà evidenziare grossolanamente come, con questa tecnica, sia possibile emulare un comportamento acustico (corda pizzicata o confricata, membrana percossa, eccetera) modellando – appunto – un meccanismo matematico che reagisce nel modo più accurato possibile. Come è facile immaginare, se un modello matematico raggiunge un livello di complessità analogo a quello del modello reale, il suo impiego potrebbe risultare altrettanto complesso… insomma, un fagotto modellato numericamente (come nel vecchio Yamaha VL-1) potrebbe essere difficile da suonare quasi quanto un fagotto “vero”. Nel caso di Plonk, l’interesse è concentrato sulla produzione timbrica di sonorità (inizialmente) percussive, ma – come sempre quando i sistemi sono flessibili – è facile allontanarsi e raggiungere comportamenti diversi.

Di Enrico Cosimi

PLONK panel

Dal punto di vista fisico, Plonk è largo 12 HP, ha profondità skiff friendly pari a 44 millimetri, assorbe 170 mA dall’asse +12V e 6mA dall’asse -12V dell’alimentazione. Come tradizione Intellijel, organizza la superficie di comando in parametri principali con comando dedicato e attenuverter per la gestione bipolare delle tensioni di controllo. In aggiunta, un irresistibile display OLED a due righe permette la navigazione dei parametri; la polifonia sviluppata è pari a due voci, da non intendersi in senso bachiano del termine, quanto per garantire la giusta sovrapposizione tra le code di decay/release degli eventi percussivi programmati.

Sempre secondo tradizione Intellijel, si può iniziare a smanettare da subito – e i risultati non tardano – ma una letta al manuale operativo è caldamente consigliata.

Frap Tools Sapèl in azione…

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Come minacciato in precedenza, ecco un video senza pretese nel quale valutare il comportamento del modulo Frap Tools Sapèl.

Di Enrico Cosimi

Nel video, l’uscita 2^n (cavo blu) controlla l’intonazione dell’oscillatore, l’uscita n+1 (cavo nero) controlla la frequenza di taglio del filtro per salti stepped, l’uscita fluctuating /(cavo rosso) controlla la frequenza di taglio del filtro in modalità smoothed, l’uscita stepped (cavo verde) controlla l’intensità della fm esponenziale -in banda audio- sull’oscillatore.

apertura sapel

Il cavo giallo porta la frequenza di clock all’innesco dell’unico inviluppo di articolazione/filtraggio.

Buona visione.

ga('send', 'pageview');