Author Archive

Teenage Engineering diventa modulare

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, no-categoria

In grado di suscitare amore o odio come pochi altri marchi al mondo, difficili da considerare solo strumenti musicali o solo oggetti di design, i prodotti TE hanno da sempre smosso parecchi musicisti “di tendenza”. Dopo l’exploit OP-Z programmabile, è giunta l’ora della modularità full scale, con tre nuovi apparecchi destinati a far discutere nella serie po modular.

Di Enrico Cosimi

Schermata 2019-01-18 alle 19.08.28

Il sistema più grande si chiama System 400, è in uno sgargiante colore giallo e offre uno chassis correttamente angolato per favorire la programmazione e il patching – rigorosamente in formato 1/8” euro rack.

Elektron Analog Rytm MkII. Diario di bordo. Analog Kick Machine

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Iniziamo ad approfondire il funzionamento delle machines dedicate alla produzione di timbrica analog kick.

apertura 02

Di Enrico Cosimi

Kick: considerazioni preliminari

Come Roland insegna, per fare una buona analog kick sono necessari due ingredienti principali, tone & click, le cui (limitate) regolazioni possono essere lasciate a discrezione del musicista. Nella storica implementazione TR-808, il tono era ottenuto mediante configurazione T-Bridge per produrre una sinusoide a decadimento frequenziale e una componente di rumore percussivo necessaria all’emulazione dell’impatto tra battente e pelle; tutte le realizzazioni successive hanno tenuto conto di questa impostazione originale, ricavando diverse variazioni sul tema. AR MkII riunisce ben sei modi diversi per generare il suono analog kick, richiedendo all’utente la pazienza necessaria per imparare le pecularità di altrettanti corredi parametrici.

Nelle descrizioni che seguono, si fa riferimento alla numerazione dei parametri in base alla impaginazione A-H degli otto encoder di pannello. Allo stesso modo, si alterneranno, ove possibile, le grafiche di display con le schematizzazioni a blocchi che, auspicabilmente, potranno rendere più chiari i comportamenti.

L’impostazione della AR MkII non prevede la fornitura di valori parametrici assoluti: pertanto, è richiesta al musicista pazienza aggiuntiva per sperimentare e “ricordare” le regolazioni più adatte ai propri scopi.

Strymon Volante Magnetic Echo Machine

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Da sempre, gli statunitensi Strymon contendono a Eventide ed Electro Harmonix la palma della vittoria nel settore dei floor processor per strumentisti. Originariamente concepiti da e per i chitarristi, gli apparecchi Strymon hanno avuto un secondo fronte di impiego da parte dei tastieristi e dei musicisti elettronici in genere, grazie alla configurazione stereo in/out predisposta ai segnali di linea e all’impostazione senza fronzoli. Recentemente, Strymon ha annunciato un ghiotto pedale in grado di riprodurre il comportamento dei delay elettromeccanici a tamburo, a nastro su hardware dedicato e a nastro con macchine da studio, con in più una sezione di riverbero a molle. L’apparecchio è suggestivamente denominato Volante. Di seguito, qualche anticipazione.

Di Enrico Cosimi

Schermata 2019-01-12 alle 12.55.15

Volante contiene al suo interno tre algorimti drum, tape e studio corrispondenti al funzionamento degli storici delay analogici Binson Echorec, Roland RE e alle prestazioni ottenibili con il registratore analogico stereofonico configurato in modalità sound on sound/tape delay. Ovviamente, il fascino timbrico c’è tutto, i difetti e i limiti (costo, fragilità, peso, dimensioni, difficoltà di reperimento, rumore di fondo, obsolescenza, ridotto tempo di ritarto) svaniscono all’orizzonte. L’apparecchio è alloggiato nel consueto cabinet in alluminio anodizzato, questa vola in verde/giallo filologico, le cui dimensioni ricalcano quelle dei precedenti Mobius, TimeLine e BigSky. Come nei precedenti casi, le connessioni sono left/rigth in e left/right out; c’è un quinto connettore per expression pedal dedicabile al controllo di uno o più parametri di pannello, al modo external Tap tempo, al preset mode (1, 2 o 3), allo speed mode (half, normal, double) e al transport control. Oltre al Midi In/Out, in più rispetto agli altri apparecchi, c’è una porta mini-USB che consente il controllo completo da computer. L’alimentazione è 9VDC, con barilotto e negativo al centro. Il selettore Instr/Line permette di collegare indifferentemente un cordofono (orrore!) o un segnale di linea.

Elektron Analog Rytm MkII. Diario di Bordo. Imparare ad amare le Kick Machines. 

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Ci sono due modi per usare le cose: convincersi di essere un genio, fare a meno del manuale utente andando avanti come dentro l’auto scontro, oppure mettersi di buzzo buono facendo reverse engineering di ogni cosa tenendo bene aperto il manuale utente sulle proprie ginocchia. Personalmente, propendiamo per il secondo tipo di approccio.

Nel corso di questi appuntamenti, cercheremo di approfondire le caratteristiche più significative di quel pericoloso oggetto timbrico che risponde al nome di Elektron Analog Rytm MKII.

Di Enrico Cosimi

Schermata 2019-01-08 alle 12.49.32

L’apparecchio è la versione aggiornata dell’instant classic svedese che nel decennio appena passato ha definito un nuovo modo di portare avanti la performance elettronica realtime. Purtroppo, con l’incremento delle possibilità offerte all’utente si è sviluppato un oggettivo sovraffollamento di funzioni in doppia o tripla fila che rendono particolarmente ardua la curva di apprendimento; se a questo si aggiunge l’uso disinvolto di terminologie e soluzioni performative originali, ecco che le cose diventano difficili da gestire in maniera veloce – a meno di non sottoporsi a faticosi training di memorizzazione.

Novation Peak 1.2 Firmware Update

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Nuove caratteristiche – a costo zero – per il potente polifonico FPGA based proveniente dalla perfida Albione. Tra le funzioni aggiunte dall’aggiornamento, possiamo ricordare: 43 nuove wavetable raggiungibili attraverso posizione more in ciascuno dei tre oscillatori; FX Modulation e FX Modulation Matrix con nuove destinazioni di modulazione; due LFO aggiuntivi globali per l’intero strumento; inviluppi ridisegnati in formato Attack, Hold, Decay, Sustain e Release, supporto del looping mode; Mod Menu semplificato; manual mode per il richiamo immediato del pannello operativo; nuovi preset.

Di Enrico Cosimi

Novation Peak

 

Le nuove 43 tabelle espandono significativamente il vocabolario sonoro dello strumento e permettono, come in precedenza, la navigazione wavetable position attraverso parametro shape modulation.

Moog One

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Dopo una lunga gestazione – se vi dicessimo da quanto va avanti il progetto One, compreso il survey preliminare sulle caratteristiche di funzionamento ritenute necessarie, probabilmente rimarreste molto stupiti… – è finalmente disponibile il definitivo polifonico analogico targato Asheville. Nell’attesa di poter mettere le mani su un esemplare da poter passare ai raggi X, divulghiamo le informazioni ufficiali finalmente desecretate. Buona lettura.

Di Enrico Cosimi

 Moog_One_D

Moog One è un sintetizzatore analogico polifonico tri-timbrico; dopo quasi trenta anni, dal Memorymoog insomma, il marchio Moog torna a gestire polifonia analogica senza compromessi, confermando il proprio heritage e rendendo di colpo ridicole tutte le chiacchiere fatte (specie in questi ultimi due anni) da chi, semplicemente, era persona disinformata dei fatti.

Roland Summer of SYSTEM-8

Written by Enrico Cosimi on . Posted in no-categoria, Software

Il potente sintetizzatore Roland SYSTEM-8 offre, di base, tre oscillatori per voce, un filtro multimodo, modulazioni complesse ed efficaci effetti on-board. Recentemente, Roland ha ulteriormente espanso le funzioni del sistema offrendo un aggiornamento attivo tanto per la versione hardware pura che per la virtualizzazione raggiungibile attraverso Roland Cloud.

Di Enrico Cosimi

Il trasferimento di funzioni è ispirato al firmware 1.2 SYSTEM-8 e offre enormi passi in avanti.

Schermata 2018-09-28 alle 07.02.14

Nuove funzioni

Ci sono due oscillatori in FM lineare, ciascuno con 6 possibili variazioni. Ora, è come avere 12 oscillatori all’interno del SYSTEM-8; le sei variazioni producono accoppiamenti portante/modulante con due sinusoidi, o con tre sinusoidi e due triangolari.

I filtri conquistano ora altri 5 modi operativi desunti da hardware storici: Jupiter-8 e Juno-106 Low Pass/High Pass (è possibile fare danni con la FM audio rate nel filtro Jupiter-8…); in aggiunta, ci sono 2 nuovi filtri Formant per la riequalizzazione del segnale passante.

Qui, per ulteriori informazioni.

 

Analogue Solutions Generator Step Sequencer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

E’ pronta la seconda infornata di Generator Step Sequencer targato Analogue Solutions. L’apparecchio offre tre canali A, B e C programmabili con 16 step indipendenti.

Di Enrico Cosimi

generator

Oltre alle normali funzioni di sequenza ipnotica, Generator offre comandi dedicati per le variazioni in tempo reale: IreTiGaC (Intuitive Real Time Gate Control) oltre a vincere il premio per la label più creativa dell’anno, permette di modificare il ritmo del pattern decidendo in modo estemporaneo quale dei 16 step produce un Gate in uscita (con conseguente articolazione d’inviluppo); in questo modo, è possibile addensare progressivamente l’esecuzione con nuovi eventi.

Roland AX-Edge Keytar

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Le keytar sono tra noi… Decenni orsono, tastieristi coraggiosi imbracciarono buffi strumenti per poter raggiungere il fronte palco e duellare quasi ad armi pari con i medio frequenziali chitarristi. L’avvento del MIDI permise di suddividere il controller dalla generazione vera e propria, permettendo la nascita di keytar prive di sintetizzatore incorporato, come la venerabile AX-1 Roland. Oggi. il marchio nipponico torna alla ribalta con una keytar autosufficiente (generazione e controllo) dal look che potrebbe far piacere anche a Gene Simmons.

Di Enrico Cosimi

ax-edge_main

La AX-Edge Keytar offre 49 tasti di passo standard, con un sintetizzatore interno appositamente concepito per generare timbriche ad alto impatto performativo. Il look dello strumento può essere personalizzato cambiando le lame che sporgono dai bordi e, grazie alle colorazioni disponibili, può divenire un vero e proprio show stopper.

u-he Colour Copy

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Recording, Software

Urs Heckmann ha recentemente commercializzato un eccellent plug-in di delay dotato di ampie possibilità di personalizzazione, dalle caratteristiche timbriche professionali. Grazie alla cortesia dei produttori, siamo riusciti a mettere le mani sopra ad un installazione full function che ci ha permesso di sperimentare a fondo le sue funzioni.

Di Enrico Cosimi

apertura

In principio era la valle alpina

Il più antico esemplare di delay line, ovvero di possibilità di ottenere una eco con ripetizione, è rappresentato dalla classica vallata alpina: ci si arrampica su una vetta, si volge lo sguardo nell’ampio panorama sottostante e si lancia un ritualo “oh-oh” che si propaga, sbatte sulla montagna di fronte e torna a noi dopo un determinato intervallo di tempo. Per ovvi motivi, trasferire una produzione discografica in cima alla montagna può creare diversi problemi logistici, ma – per ora – facciamo finta di niente.

ga('send', 'pageview');