IGS Audio Pure Tube Channel_ENG

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

A new pre-amp has joined the group in the IGS Audio catalogue. It is framed in a one rack unit of a 19” chassis. It uses vacuum tubes as active elements and it is built with the usual high quality we know from IGS Audio. The unit is promising, let’s go check it’s performances.

di Emiliano Girolami

  Rack

Description

The look (and the feel) is really vintage with big knobs and switches, quite enough space for fingers to operate and with a clear layout which makes everything clear without asking for the user manual. The front panel starts (from left) with an high impedence input followed by four big (backlit) white buttons for HiZ, Mic/Line, +48V and Phase adjust. The gain is tamed via a coarse switch with six positions to go from 10 to 60dB in steps of 10. Fine tuning is possible via the following stepped trim which is capable to go from -5dB to +5dB allowing to continuosly cover all the gain range from 5 to 65dB. Going further to the right there is a nice orizontal VU meter followed by the red jewel and the power switch.

IGS Audio Pure Tube Channel_ITA

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Un nuovo pre-amplificatore fa parte, da poco, del catalogo di IGS Audio. È costruito su un telaio per rack a 19” e occupa una unità. Usa tubi a vuoto come elementi attivi. Realizzato con la solita ottima qualità, promette prestazioni interessanti già a prima vista. Andiamo a verificare se le promesse sono mantenute.

di Emiliano Girolami

Rack

Descrizione

Il look è indubbiamente vintage con pulsanti e manopole generosi, spazi ampi e nessuna necessità di leggere il manuale. Sul pannello frontale, da sinistra, troviamo l’input ad alta impedenza a cui fanno seguito quattro grandi pulsanti bianchi retroilluminati che attivano, rispettivamente: HiZ, Mic/Line, +48V e Phase. Un selettore a scatti di 10dB consente una prima regolazione del guadagno (si va da 10 a 60dB). Un trimmer con regolazione a 41 step consente di attenuare con continuità fino a 5dB o di alzare ulteriormente il guadagno fino a ulteriori 5dB. La combinazione dei due controlli rende possibile una regolazione continua da 5 a 65dB. Proseguendo sul pannello, si trova un VU meter orizzontale, la lampada (jewel) rossa per segnalare lo stato del preamp e l’interruttore per l’accensione.

Un manuale per la Elektron Model:Cycles

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Come tutti i prodotti Elektron, la Model:Cycles condensa in poco spazio una quantità spaventosa di funzioni che, spesso indirizzate e etichettate in modi non convenzionali, finiscono per confondere gli utenti meno esperti.

Di Enrico Cosimi

elektron

Qui, trovate una proposta di manuale che – auspicabilmente – potrebbe chiarire le cose.
Buona lettura.

Moog Subharmonicon

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Il Moog Subharmonicon appartiene a quella categoria di apparecchi (Werkstatt, BFAM, DFAM, Spectravox…) originalmente concepiti per essere realizzati durante le settimane dei MoogFest dai partecipanti all’evento e – in alcuni casi – successivamente commercializzati per dare seguito a una soverchiante domanda.

Di Enrico Cosimi

Schermata 2020-05-11 alle 08.23.43

Subharmonicon è un sintetizzatore analogico semi modulare poliritmico che si aggiunge alla famiglia già composta da Mother-32 e DFAM (non contando gli altri apparecchi, appunto, realizzati solo all’interno del circuito MoogFest).

Uso della Impulse Response (IR) per la chitarra acustica e custom IR da DRAPsound

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Software

Lungo preambolo

La risposta all’impulso è uno degli innumerevoli modi di rappresentare il comportamento di un sistema. Senza scendere troppo nei dettagli tecnici, un “sistema” è un qualsiasi meccanismo che, sottoposto a uno stimolo, lo recepisce e ne elabora una risposta. Capirete che, con una definizione così ampia, dire “sistema” può voler dire tante cose. Un sintetizzatore è un sistema così come una chitarra. Anche l’evoluzione di una epidemia può essere rappresentata con un sistema (e infatti i modelli previsionali più affidabili lo fanno) così come una fabbrica o una nazione.

di Emiliano Girolami

La risposta all’impulso (che da ora in poi chiameremo IR mutuando l’acronimo dall’inglese) funziona particolarmente bene quando il sistema è lineare (e qui si potrebbe aprire un lungo dibattito ma non lo faremo) ed è parente stretta della funzione di trasferimento che è la madre della risposta in frequenza (modulo e fase).

 

ImpulseResponse5-768x658

 

Questo è un concetto fondamentale della teoria dei sistemi: rappresentazione nel tempo e rappresentazione nella frequenza sono equivalenti. Cambia solo il punto di vista!

sE Electronics V7 con SSL SiX: il suono dello studio anche nel live

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Avevo preso (grazie a Midiware) un microfono sE Electronic V7 da provare per alcune date in piccoli locali con un set acustico di sola chitarra e voce. Il lockdown legato al COVID19 ha fermato tutto e mi sono ritrovato “costretto” a rimanere nel mio home studio per qualche settimana. Il microfono era già con me e allora ho pensato di simulare quello che avrebbe potuto essere nel live approfittando della disponibilità del “piccolo” di casa Solid State Logic. Di SSL SiX abbiamo già parlato per il suo impiego in studio (home o, al massimo, project) ma, volendo portare precisione e pulizia anche nel live, per situazioni come quella che avrei voluto proporre (richiede solo due canali), si può fare. Per come è configurato, comunque, SiX potrebbe supportare anche un trio chitarra-tastiera-voce o DJ set.

Di Emiliano Girolami

sE-V7cut

Torniamo al microfono. Il V7 è un super-cardioide con capsula dinamica realizzata attraverso una innovativa bobina in alluminio avvolta su un magnete di neodimio. Nella confezione, oltre al microfono, si trova una clip per l’asta, un adattatore per viti a passo stretto, una custodia morbida e un wind screen che (attenzione!) va montato all’interno della griglia protettiva. La costruzione è robusta e la forma è quella tipica dei microfoni usati per il live con il fronte appiattito. La capsula è dotata anche di uno shock mount interno che serve a ridurre i rumori derivati dagli urti e dai maltrattamenti del live.  Bello, comodo e robusto.

Nuova distribuzione MidiWare: Universal Audio

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear, Recording, Software

Riceviamo e pubblichiamo:  MidiWare è davvero molto lieta di poter annunciare la nuova distribuzione in esclusiva per l’Italia del prestigioso marchio Universal Audio.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Schermata 2020-03-19 alle 11.39.39

Universal Audio è un marchio che non ha bisogno di grandi presentazioni. L’azienda americana fondata da Bill Putnam nel 1958 è uno dei marchi leader a livello mondiale nell’ambito dell’audio professionale. Da molti decenni il brand Universal Audio è sinonimo di innovazione e qualità e il suo fondatore Bill Putnam Sr è universalmente considerato uno dei padri e dei più importanti pionieri della registrazione sonora moderna insieme a Rupert Neve, Les Paul e pochi altri. Putnam è stato l’ingegnere del suono di artisti del calibro di Frank Sinatra, Nat King Cole, Ray Charles, etc. e molti dei suoi progetti originali dell’epoca per lo studio di registrazione sono ancora regolarmente in uso. In particolare, Bill Putnam è stato l’inventore della recording console moderna, dell’equalizzatore audio multi-banda, del vocal booth ed è stato il primo sound engineer ad utilizzare la riverberazione artificiale per le registrazioni professionali. Insieme al suo amico Les Paul, Putnam è stato anche artefice delle prime sperimentazioni di registrazioni in stereofonia.

ga('send', 'pageview');