Yamaha MG06X

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Yamaha ha rivoluzionato una delle sue più popolari serie di mixer analogici, comprendendo al suo interno tagli e dimensioni precedentemente monopolizzati da altri marchi; il risultato si vede e non potrà non soddisfare le esigenze minimaliste di musicisti on the road. Il piccolo MG06X, che ospiteremo presto per una prova su strada, offre un concentrato di divertenti comportamenti.

Di Enrico Cosimi

yamaha 01

Due canali “ufficiali”, dotati di connessione combo XLR + TRS, con possibilità di lavorare tanto su ingresso microfonico (con tanto di pad 26 dB e HPF inseribile a 80 Hz); regolazioni di Input Gain (+20/+40 e -6 +36 di escursione).

Nord Lead 4. Rosso fisso – Seconda parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Qualche giorno addietro, ci eravamo occupati di passare al pettine fino la struttura di sintesi, ovvero l’architettura di voce, del potente Nord Lead 4. Oggi, è il momento di approfondire le funzioni più ampie dell’apparecchio, quelle che permettono di dinamizzare il segnale in morphing aprendo insospettati panorami di performance.

Di Enrico Cosimi

NordLead4-panel_xl

Morphing, questo sconosciuto

Con buona pace dei 10cc e dell’indotto cinematografico, con il termine morphing, si intende la possibilità d’intervento simultanea su diversi parametri che possono essere controllati con escursione e direzione indipendente sotto l’azione di un unico “gestore centrale”. In questo modo, nelle precedenti versioni Nord Lead, era possibile assegnare (ad esempio) Cutoff Frequency, LFO Rate, Modulation Amount e Sustain Level alla variazione di valore impostata muovendo la Modulation Wheel, agendo sul Channel Aftertouch o invocando la Key Velocity.

SSL on tour, la data di Roma

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Insieme a un nutrito gruppo di operatori e appassionati ci siamo ritrovati (il 21 febbraio 2014) nella sede Midiware di Roma per assistere alla presentazione della nuova console Matrix2 di Solid State Logic. Locale adeguato, atmosfera amichevole e drink erano garantiti da Francesco Borsotti e Gino De Dominicis (Rispettivamente Presidente e Responsabile Divisione Pro di Midiware). Nathan Hernando di SSL, invece, si è preoccupato di illustrare le caratteristiche e le possibilità offerte dai dispositivi oggetto della dimostrazione.

Di Emiliano Girolami

Seminario

Primo device ad essere illustrato (con dovizia di particolari e molti esempi pratici) è stato il Nucleus (superficie di controllo dotata di una sezione analogica sufficiente a gestire le necessità di un project studio) che controllava una sessione di Logic consentendo la gestione semplice e veloce di tutte le funzionalità.

Nord Lead 4. Rosso fisso – Prima parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Ne abbiamo parlato con curiosità anticipatoria direttamente dopo il Frankfurt Musikmesse dello scorso anno. Oggi, quasi dodici mesi dopo, abbiamo avuto a disposizione un esemplare full function, sul quale verificare tutte le aspettative e le lusinghiere conferme che amici più fortunati e musicisti in giro per il mondo hanno messo in atto a proposito dell’apparecchio.   Per chi si fosse sintonizzato solo ora, ricorderemo che il Nord Lead 4 (da ora in poi, per brevità, NL4) è l’ultima e più recente incarnazione del prestigioso motore di sintesi Made in Sweden che, dalla prima versione NL1 (nel pieno degli Anni 90) ha portato in auge, prima, la sintesi virtual analog e ha definito (poi) uno dei suoni più classici per la produzione elettronica degli ultimi anni.

Di Enrico Cosimi

NL4 Apertura

A differenza della precedente versione NL3, sono spariti i lussuosi encoder a corona di LED, non c’è il display alfanumerico 16×2 e la tastiera è priva di channel aftertouch, ma si è privilegiato il know how accumulato in generazioni e generazioni di apparecchiature; in questo modo, non solo l’intero motore, ma specialmente la gestione del sync è divenuta più performante e – grazie all’implementazione degli Impulse Morph button, si può giocare con i parametri in maniera creativamente non raggungibile all’interno di tante altre macchine concorrenti.

M-Audio M3-6 Monitor a tre vie

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, Recording

Anticamente, la cassa a tre vie (basse, medie e acute) era uno standard ben consolidato nelle regie e nei salotti degli audiofili consapevoli; in epoche più recenti, con la diffusione dei near field biamplificati, l’industria ha premiato il design più semplice, con un solo crossover e due trasduttori dedicati alle basse+medio basse e alle medio acute+medio acute. Oggi, M-Audio rimette in discussione molte convinzioni con i nuovi monitor della serie M3-6

Di Enrico Cosimi

Schermata 02-2456707 alle 12.07.59

Il nuovo monitor recupera un design coassiale che vede il montaggio perfettamente allineato dei due trasduttori per le medie e per le acute, mentre il woofer rimane libero di pompare tutta l’energia necessaria.

Novità analogiche da KORG

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Sarà stato il successo del modello MS-20mini, e prima ancora, quello delle piccole Volca, ma in casa KORG sembrano lanciati in maniera inarrestabile sulla strada del ripescaggio analogico. Checchè se ne dica, il mercato sta premiando il marchio nipponico e orde di musicisti nostalgici, produttori elettronici e generazioni di programmatori potranno giovarsi del piacevole ritorno al futuro targato Keio Organ. 

di Enrico Cosimi

Schermata 02-2456707 alle 11.10.16

E’ anticipazione di questi giorni: oltre alla disponibilità, numericamente contingentata, del KORG MS-20 full size in scatola di montaggio, pare anche confermata l’acquisizione del vecchio progetto ARP ODYSSEY, per l’occasione rivitalizzato da KORG e messo sulla rampa di lancio nel 2014. Andiamo per ordine.

La febbre del vintage: quale cura sostenibile? (parte 1)

Written by Jacopo Mordenti on . Posted in Gear, Software, Tutorial

La febbre del vintage si direbbe non riuscire a passare. Un po’ tutti noi, perennemente alle prese con acquisti, vendite, scambi di strumenti musicali, nell’approcciarci a un qualsiasi vattelappesca finiamo per avvertire un solletico alla base del collo, una vocina che sussurra melliflua: “… ma suonerà come i vattelappesca d’annata?”

Di Jacopo Mordenti

abbey road

 

Non c’è antipiretico che tenga: la risposta, accompagnata da un sospiro funereo, perlopiù sarà NO. Né a ben vedere potrebbe essere altrimenti, perché con fin troppa facilità ci dimentichiamo come il suono con la S maiuscola – quello marchiato a fuoco nella carne di noi musicisti, quello che ci fa adottare un atteggiamento fideistico al limite del ridicolo, per cui “solo se è vecchio è buono” – è stato ed è tuttora il prodotto non di una singola macchina, ma di una combinazione ragionata di macchine: ad esempio la combinazione fra il sintetizzatore X, il preamplificatore Y e il registratore a nastro Z.

Touchable 2 – Live! a portata di iPad

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Gear, no-categoria, Software, Tutorial

Torniamo a parlare delle superfici di controllo per Ableton Live!. Come certamente saprà chi conosce questa potente DAW, per apprezzare al massimo le sue potenzialità (specie dal vivo) si rende consigliabile avere tra le mani una superficie di controllo con la quale registrare/lanciare clips al volo, regolare il missaggio, accedere agli effetti ecc. ecc.

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Orbene, di prodotti sul mercato orientati a Live! ce ne sono abbastanza, basti pensare al Launchpad di Novation  e a tutte le sue derivazioni, al PUSH di casa Ableton stessa, alla serie APC di Akai e così via discorrendo. Personalmente ritengo che il tablet di casa Cupertino sia in grado di dare pane per i suoi denti a ciascun controller hardware di mercato, a patto naturalmente di dotarlo della giusta app. Ed è per questo che sono qui a presentarvi Touchable, ormai abbastanza maturo da essere giunto alla versione 2.0 con una carrellata di novità rispetto alla prima versione.

NEO Instruments Ventilator II

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear

Annunciato recentemente, e presto in dirittura d’arrivo, la seconda versione del popolare rotary simulator no frills. Progettato da Guido Kirsch, precedentemente coautore, con Christoph Kemper, del potente Access VIRUS Synthesizer, il Ventilator II riprende tutto il know-how precedentemente messo a punto nella prima versione, correggendo alcune caratteristiche emerse nell’impiego su strada. 

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Schermata 02-2456700 alle 09.50.25

In un cabinet più piccolo, sempre con le manopole protette da urti accidentali, Neo Ventilator II offre regolazioni di Fast Speed, Balance, Drive, Mix/Distortion Lo e Mix/Distortion Hi. i cinque controlli possono agire in doppio funzionamento, dando accesso ai parametri di Slow Speed, Acceleration, Mode Select, Remote e Level Control.

CRUMAR DMC-122: qualche anticipazione

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Events, Gear

Un piacevole pomeriggio a Quarto d’Altino, con Guido Scognamiglio e Andrea Agnoletto (rispettivamente, software e hardware di CRUMAR) e una ancora più piacevole serata con Max Tempia e i suoi The Theachers, hanno caratterizzato la presentazione (per stampa e amici) di diverse novità targate CRUMAR e GSI; tra queste, la nuova master keyboard DMC-122 che porterà – sicuramente – nuovi argomenti alla discussione tutta italica tra quale sia la strada più giusta alla ricerca del clone perfetto.

Di Enrico Cosimi

IMG_3912

Partiamo subito dalla DMC-122, che  - ripetiamo - non è l’unica novità CRUMAR-GSI, ma di sicuro è quella visivamente più imponente. Si tratta di un Dual MIDI Controller a 61 + 61 note (ecco spiegata la sigla…) con tasti waterfall e dotazione di controlli nativamente impostati per la gestione di clonazioni virtual tonewheel, ma (finalmente) ri-programmabile e ri-caratterizzabile per la gestione di qualsiasi virtual synth, singolo o doppio, che si trovi a passare per le vicinanze.