Phil Oakey sponsorizza Analogue Solutions Telemark V2

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Di sicuro, Phil Oakey sa come cucinare una hit elettronica: con i suoi Human League, ha venduto più di un milione di copie della hit Don’t You Want Me, nella sola Gran Bretagna. Il brano – il primo ad entrare in classifica senza essere suonato da umani… – era stato programmato su un vecchio sistema Roland System 100, sfruttando fino in fondo le caratteristiche offerte dallo step sequencer Model 104. Oggi, Phil Oakey ha sponsorizzato un altro prodotto della perfida Albione, ovvero la versione V2 del Telemark Analog Synthesizer prodotto da Analogue Solutions.

Di Enrico Cosimi

THLpic1

Disponibile da diversi anni, il Telemark  è un sint semimodulare significativamente ispirato allo stile trasfuso nell’Oberheim S.E.M. expander: due oscillatori, filtro a stato variabile 12 dB/Oct, doppio inviluppo semplificato, LFO semplificato, diverse funzionalità di patching con cui raggiungere punti critici della generazione sonora e alterare i comportamenti più significativi del percorso di modulazione. Oggi, è il momento della Version 2.

Il Telemark V2 è disponibile in colore nero, con cabinet di grosso formato che supporta il montagio rack; come il precedente, offre due oscillatori analogici e struttura semimodulare; il filtro è lo stesso state variable con modi low pass, band pass, high pass e notch selezionabile. Ci sono due inviluppi A, D/R, S indirizzati su filtro e amplificatore, ma gestibili anche per il controllo di frequenza e simmetria PW.

Schermata 09-2456548 alle 15.23.34

La parte destra del pannello comandi è dedicata alla patchbay e, su questa, sono state applicate le migliorie che caratterizzano la nuova edizione: è disponibile un Frequency Divider patchable tanto sul segnale audio (per la creazione di sub ottava /2 e /4) quanto per la creazione di cicli di modulazione molto più lenti ed ipnotici.

In aggiunta, è stato previsto un Ring Modulator che può prelevare, in tecnologia XOR i segnali delle due onde quadre, producendo i classici suoni clangorosi di antica e inarmonica memoria.

THLpic2

Le maggiori differenze con il design originale Oberheim – non è un clone, sia ben chiaro – sono concentrate nella sezione oscillatori, con maggior disponibilità di segnali modulanti, nel VCA, con selezione di AM source CV 1, CV2, Gate e Hold On, nella presenza del Sample & Hold.

 

 

 

 

Tags: , , , , ,

Trackback from your site.

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *