Preamplificatore Dizengoff Audio – DA2

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Dizengoff Audio è un’azienda che progetta e produce i suoi prodotti a Chicago. Il design fa riferimento ad alcuni classici del passato. Per la costruzione si fa uso, ove adeguato, di tecnologie più moderne.

di Emiliano Girolami

DA2

L’oggetto del test di oggi è un preamplificatore a valvole che prende le mosse dallo RCA BA-2c utilizzato da molti divi del passato (Elvis tra questi). I progetti di quell’epoca (anni ’50) erano semplici e rivolti alla ricerca pulizia, bassa distorsione ed elevata risposta in frequenza. Allo stesso modo il DA-2 è, in una sola parola, discreto. Questo non vuol dire, come vedremo meglio, che sia privo di personalità. Questa però non è esposta in modo sfacciato e va scoperta con l’uso e la voglia di ascoltare senza preconcetti.

Toontrack Superior Drummer 3

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Recording, Software

Per la nuova release di Superior Drummer, Toontrack si è rivolta a un guru dell’audio. Per campionare gli strumenti utilizzati nella virtual drum è stato coinvolto George Massenburg che ha pensato bene di utilizzare uno studio con una acustica impeccabile (Galaxy Studio in Belgio – in una sala alta 8 metri e con una superficie di 339mq) e di riprendere gli strumenti con modalità assolutamente senza compromessi (il rumore di fondo base della sala è di soli 14dBA). Sul sito Toontrack è possibile vedere quali microfoni/preamp/convertitori sono stati usati per il campionamento e come questi sono stati disposti nella sala al momento della ripresa.

di Emiliano Girolami

Fig1_TabDrums

Il risultato è un campionamento che consente:

  • la classica riproduzione in campo stereofonico
  • la riproduzione in modalità surround fino a 7.1
  • la riproduzione con una modalità definita “immersive” (11.1) realizzata con microfoni che riprendono il suono che si propaga anche in altezza (sfruttando le ragguardevoli dimensioni della sala di ripresa).

Elysia Beech Boys Limited Edition

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, Recording

Da sempre, Elysia produce apparecchiature high-end per la produzione e il trattamento professionale del suono in sede recording e P.A.; oggi, la Beech Boys Limited Edition propone il meglio dei moduli in formato API 500 con preziosi pannelli realizzati in legno di faggio – per dirla in inglese, in spalted beech (da qui, il gioco di parole).

Di Enrico Cosimi

Senza titolo

Sufficientemente resistente per non scheggiarsi, duro da lavorare, anelastico e da sempre usato per compiti impegnativi (torniture di ebanisteria, ma anche calci dei fucili), il legno di faggio è lavorato a cera o a olio per fornire i pannelli comandi più belli che vi capiterà mai di osservare montati all’interno di un rack API 500.

Apogee Digital Element 46

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear, Recording, Software

Il protocollo Thunderbolt ha rivoluzionato le abitudini di molti musicisti elettronici e, a fronte di un costo esagerato richiesto per il cavi di alimentazione, di fatto ha abbassato sensibilmente le soglie di latenza e la lentezza tipica dei sistemi precedenti. Non sappiamo quanto durerà e per quanto tempo sarò supportato il formato, ma fintanto che dura…

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Element-46-Feature-Image

… fintanto che dura, prendiamo in considerazione l’interfaccia Apogee Element 46, una scatola in grado di offrire simultaneamente 12 in e 14 out (su formati diversi), con un prezzo di poco superiore ai 900 euro.

Apogee Symphony I/O Mk II

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, Recording

Gran classe. Gestione dell’audio professionale al top della categoria, senza compromessi. Ovviamente, per un investimento non banale, che già dal vituperato cavo Thunderbolt – come al solito, non in dotazione – fa capire il tipo di spesa che si sta per sostenere.  Non è necessario presentare Apogee, non è necessario ricordare che ormai i loro sforzi sono principalmente concentrati sull’audio, con buona pace del vecchio, caro MIDI; la Mk II ridefinisce diversi standard operativi nel campo delle interfacce multi linea, a partire dalla possibiltà estrema  di configurazione.

Di Enrico Cosimi

Schermata 06-2457556 alle 09.15.45

Fino a 32 percorsi audio bidirezionali, disponibili nei più diffusi formati di connessione digitale presenti nel panorama professionale (Thunderbolt, Pro Tools HD Avid, Waves SoundGrid), con una serie di schede I/O liberamente selezionabili dal musicista (facoltoso) per la configurazione ottimale del proprio sistema.

Arturia SEM V: il piccoletto mena!

Written by Jacopo Mordenti on . Posted in Recording, Software, Tutorial

Guardate l’immagine appena sotto. Guardatela bene: è l’arsenale a cui mamma Arturia ha dato il nome di V-Collection, la pornografica incarnazione (software) dei desiderata tastieristici contemporanei. C’è (quasi) tutto, c’è (quasi) il meglio: il colpo d’occhio restituisce una distesa di tasti bianchi & neri, di sliders e knobs, di chassis e cavalletti. Ci vuole poco a lasciarsi tramortire prima di aver messo a fuoco quello scatolotto bianco panna all’estrema destra dell’ensemble: l’Oberheim SEM.

Di Jacopo Mordenti

SEM immagine 1

Dell’indimenticato Synthesizer Expander Module, progettato e prodotto da Tom Oberheim fra il 1974 e il 1979, si è già parlato qui su Audio Central Magazine: tempo addietro, per la gioia dei musicisti su piattaforma iOS, Antonio Antetomaso e Attilio De Simone hanno diffusamente chiamato in causa su queste pagine Arturia e il suo iSEM. Oggi affrontiamo la declinazione arturiana di questo piccolo gigante – o meglio la penultima declinazione, stante i rilasci delle ultime settimane – da un punto di vista squisitamente pratico, verificandone l’impiego nell’ambito di un concerto dell’Invisibile Unicorno Rosa e traendone – se possibile – un qualche bilancio.

Propellerhead annuncia Reason 9

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Recording, Software

Propellerhead ha annunciato la nuova versione della DAW con tutto il necessario per la produzione musicale in un rack virtuale. Sviluppato dalla software house svedese nota a tutti per aver fatto la storia della computer music con programmi come ReBirth, ReCycle e Record, Reason rappresenta un rivoluzionario sistema modulare dedicato alla creazione musicale in ogni suo aspetto. In un unico ambiente operativo sono inclusi synth di emulazione analogica, synth granulari, campionatori software, loop player, mixer, moduli effetto, un sequencer, la registrazione audio con la straordinaria emulazione del mixer SSL 9000K, il tutto sfruttando al meglio le possibilità della CPU.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Schermata 2016-05-26 alle 16.49.35

La principale novità di Reason 9 è data dall’estensione dei device “Player” con tre nuovi instrument: Note Echo, Scales & Chords e Dual Arpeggio. Note Echo consente di aggiungere delay MIDI per parti ritmiche e melodiche. Scales & Chords trasforma istantaneamente melodie semplici in accordi e progressioni armoniche. Dual Arpeggio aggiunge un ulteriore livello alle parti ritmiche essenziali.

Apogee Groove

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, no-categoria, Recording

Quando si vuole far uscire audio da un laptop, per piacere personale o per professione, di solito iniziano i guai. La qualità nativa delle porte audio built-in è spesso allineata sullo standard 44.1 kHz/16 bit che risale – è meglio ricordarlo – agli Anni 80 dello scorso secolo. Per questo motivo, esiste una serie pressochè sterminata di hardware dedicate alla gestione professionale multivia; in questo comparto, il marchio Apogee non ha certo bisogno di presentazioni.

Di Enrico Cosimi

Groove

Se il mondo professionale e quello prosumer hanno di che saziarsi con facilità, diverso è il discorso relativo alla gestione di alta qualità per l’audio inteso come godimento dello spirito. Ancora una volta, Apogee può venire in nostro soccorso con la piccola, divertentissima, interfaccia Apogee Groove.

MOTU supporta AVB/TSN Ethernet per OsX

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear, Recording

E’ disponibile un firmware update gratuito per i modelli 1248, 16A, 8M e tutte le altre interfacce MOTU di ultima generazione che già offrono connettività Ethernet; garantito compatibile con l’efferato El Capitan 10.11, l’aggiornamento permette di collegare le interfacce MOTU attrverso cavo Ethernet CAT-5e o CAT-6 su lunghezze fino a 100 metri, con supporto fino a 64 canali di audio indipendente e sampling rate fino a 192 kHz.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Schermata 03-2457476 alle 18.47.50

In questo modo, diventa possibile minimizzare i rumori dei computer durante la presa diretta e facilitare le operazioni di posizionamento F.O.H./palco. In aggiunta, utilizzando Ethernet, si liberano le porte Thunderbolt e USB sulle macchine Apple dotate di connettività “critica”.

ga('send', 'pageview');