Author Archive

Quantiloop per iPad

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Software

Ben ritrovati. Ritorniamo a parlare di “musica con l’iPad” e precisamente del tema “live looping” che, come è noto, a me è molto caro. Per chi si fosse avvicinato per la prima volta a queste tematiche suggerisco le letture a tema nelle quali mesi orsono mi sono cimentato e che vedono Ableton Live! e l’iPad come protagonisti.

Orbene, se avete chiara “la concetta”, la puntata in oggetto è ancora incentrata su un’app di nuova concezione che consente di trasformare il vostro fido tablet di casa Cupertino in una vera e propria looping station, rendendolo un arma micidiale dal vivo, a patto di prenderci un po’ di confidenza.

Parliamo infatti di Quantiloop, ovverosia un’app che porta sull’iPad un looper a 4 tracce comandabile via midi assai versatile.

Di Antonio Antetomaso

Figura 1

Scopo dell’articolo è per l’appunto approfondire le caratteristiche di questo software allo scopo di sondarne l’efficacia, la semplicità d’uso, la stabilità e (se esistono) i possibili margini di miglioramento.

Partiamo con il ricordare brevemente cos’è un looper. Un looper è un aggeggio che è capace di catturare un frammento audio e di mandarlo in esecuzione ripetutamente, consentendo al musicista di suonarci su. Tipicamente disponibile sotto forma di pedale, è un oggetto spesso usato dai chitarristi (vedi Ed Sheeran) anche se le nuove tecnologie hanno fatto scoprire tale giocattolo anche a tastieristi e DJ: mi riferisco ad Ableton Live! con il suo arci-valido “Looper” e alle varie soluzioni per iPad sempre più integrate e sincronizzate con il mondo esterno.

I suoni iconici di Vangelis – Blade Runner Brass

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Gear, Software, Tutorial

Io ne ho viste di cose che voi umani non potreste neanche immaginare. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione e raggi B balenare nel buio presso le porte di Tannhauser. E tutti quei momenti andranno persi nel tempo, come lacrime nella pioggia. E’ tempo di morire.”

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Perdonate l’incipit così solenne, ma iniziando questa nuova serie di articoli parlando proprio di una delle timbriche costruite da Vangelis per la colonna sonora del film “Blade Runner”, mi sembrava giusto ricordare uno dei passi più celebri di questo capolavoro.

I suoni iconici di Vangelis – introduzione

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Tutorial

Ben ritrovati amici, eccomi di nuovo a voi a proporvi quattro chiacchiere in merito ad uno degli autori che mi ha fatto capire che suonare le tastiere non voleva dire premere “start/stop/fill” sulla sinistra dell’interfaccia, mentre con la mano destra suonavo il tema de “Il tempo delle mele”. Sto parlando di Evangelos Papathanassiou, meglio conosciuto con il nome d’arte di Vangelis.

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Lungi da me l’idea di propinarvi due o tre puntate sulla storia di questo personaggio, anche se non sarebbero bit sprecati. Mi limiterò a dirvi che Vangelis può essere considerato uno dei più grandi pionieri della musica elettronica, un vero e proprio artista della sintesi nonchè, a mio avviso, uno dei più grandi compositori di colonne sonore dell’epoca moderna.

Chi volesse approfondire la storia di questo autore (ancora vivo eh?) può servirsi della sempre ottima wikipedia. Quello che invece vorrei propinarvi è un viaggio attraverso alcune delle timbriche più famose di cui l’autore si è servito realizzando capolavori come la colonna sonora del film Blade Runner, il tema principale di “Momenti di gloria” (“pluri-stroppiata” dal sottoscritto al pianoforte), il tema di coda de “l’Ammutinamento del Bounty”, quello del film “Antarctica” e via discorrendo.

Roland JX-10 – Nuova gloria ad un gigante del passato (terza parte)

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Gear

Ben ritrovati. E’ tempo di passare in rassegna tutte le meravigliose iniziative di reverse engineering condotte sul Roland JX-10 e sulla sua versione rack, MKS-70.

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Per chi si fosse perso la prima e la seconda puntata, esse sono disponibili qui e qui. In pratica, consci del fatto che il valore della macchina originale fosse in un certo qual modo rimasto ingiustamente celato dai limiti esaminati nella seconda puntata (organizzazione delle patch, assenza del midi, aftertouch, ecc.), alcuni appassionati nonchè esperti di elettronica e di programmazione di basso livello si sono lanciati in iniziative di analisi e riprogettazione di alcune parti significative del synth allo scopo di “ammodernarlo” risolvendo, tra le altre cose, i problemi di interfacciamento e di programmazione.

Roland JX-10 – Nuova gloria ad un gigante del passato (prima parte)

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Gear

In un mondo in cui i mini tasti, i mini controlli e i mini jack regnano sovrani, dove vale il motto “piccolo è bello”, in un mondo di Reface, Boutique, mini di qua e micro di là, scegliamo in questo appuntamento di salire sulla “DeLorean” del tempo e di puntare dritti all’anno 1985, nel quale oltre a Doc. Emmeth Brown, Marty McFly e Biff Tannen, era possibile imbattersi nel famigerato Roland JX-10 (per gli amici Super-JX). A patto di avere i soldini naturalmente…eheheheh

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Sia ben chiaro che chi scrive trova le nuove tecnologie e il fenomeno “miniaturizzazione” affascinanti, soprattutto perchè a pochi soldi si può provare l’ebbrezza di tecniche sintesi che hanno fatto la storia e che risultano di fatto sempre verdi. Il tutto condito con le moderne possibilità di interfacciamento e arricchito con ammennicoli che semplicemente all’epoca sarebbe stato troppo costoso realizzare…non è meraviglioso?

Intervista a (un) Invisibile Unicorno Rosa

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in no-categoria

Un gruppo di tre amici, tanta passione e molta originalità è quanto si avverte nel primo sforzo del gruppo “Invisibile Unicorno Rosa” dal titolo “Tipo un flusso di coscienza”. Lanciamoci alla scoperta di questo interessante lavoro con una intervista a Jacopo Mordenti, tastierista e arrangiatore della band.

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Allora ragazzi, rompiamo subito il ghiaccio partendo dalla domanda che forse tutti i lettori si staranno ponendo iniziando a leggere queste righe: nome del gruppo assolutamente singolare e “fuori dalle righe”; perchè? Da dove viene?

Molto prima che un gruppo musicale, l’Invisibile Unicorno Rosa è una divinità satirica creata per portare alla luce le contraddizioni del teismo: il metodo e gli argomenti alla base di questo pseudo-culto sono logicamente e dialetticamente solidi, ma conducono di fatto a risultati esilaranti. Già qualche anno fa mia moglie mi aveva raccontato – divertita – di questo equilibrio fra solidità intellettuale e leggerezza comunicativa: un equilibrio che mi è appunto tornato in mente mentre eravamo alla ricerca di un nome efficace per il gruppo.

Cubase 8 – uno sguardo da vicino. Seconda parte

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Recording, Software

Continuiamo con le nuove, affascinanti funzioni di Cubase 8.

Di Antonio Antetomaso

FIGURA 11

Track list e Inspector completamente rinnovati

Anche la sezione relativa alla lista delle tracce e l’Inspector che mostra tutti i parametri di ogni singola traccia sono state completamente ridisegnate per migliorare la leggibilità e le possibilità di intervento.

Cubase 8 – uno sguardo da vicino. Prima parte

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Recording, Software

Diciamoci la verità, il primo amore non si scorda mai. Nel mondo delle DAW poi mai nulla fu più vero: la scelta del proprio ambiente di lavoro musicale, specie allo stato dell’arte, è prettamente soggettiva e dire:” una DAW è migliore di un’altra” può diventare una frase di poco senso se non rapportata alle proprie esigenze.

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

Nei confronti di Cubase non posso negare un certo legame affettivo, essendomi avvicinato alla computer music proprio grazie alla lontana e veneranda versione SX 3. Da allora ho seguito costantemente gli sviluppi di questo prodotto, avendolo da sempre trovato il “miglior compromesso” in termini di strumenti offerti all’interno di una DAW e credetemi se vi dico che ho provato praticamente tutte i principali suoi antagonisti, sia in ambiente Win e che in ambiente OSx.

PG-8X – Il Roland JX-8P in virtuale (e non solo)

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Software

La serie JX ha rappresentato l’ultimo sforzo della Roland in ambito “polifonici analogici”, prima dell’avvento dell’era digitale con il lancio sul mercato della veneranda D-50.

Di Antonio Antetomaso

Macchine come il JX-3p…

FIGURA1

… il JX-8P…

FIGURA2

… il Super JX-10, sono diventate delle vere e proprie icone della produzione musicale tra la fine degli anni 80 e la prima metà degli anni novanta, trovando posto fisso nell’arsenale di musicisti e band illustri come i Pink Floyd, Jean Michelle Jarre, Yellowjackets, The Cure, Depeche Mode, Tangerine Dream e via discorrendo.