Posts Tagged ‘SSL’

Channel Strip SSL per System 500

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Nel lontano dicembre 2012, abbiamo parlato dell’ingresso di Solid State Logic nell’arena dello standard API VPR 500. Più precisamente abbiamo provato per voi l’equalizzatore SSL 611EQ. Nello stesso periodo è uscito il modulo SSL 611DYN dedicato alla elaborazione della dinamica che, come il suo fratello equalizzatore, arriva dritto-dritto dalla nobile serie 4000. In questa prova vi raccontiamo del 611DYN e della sua integrazione con l’equalizzatore.

di Emiliano Girolami

Moduli

Il modulo è composto da due sezioni, un Compressore e un Expander/Gate. Il circuito è completamente analogico con il VCA in classe A. Al Compressore solo assegnati tre potenziometri: Ratio per il rapporto di compressione, Threshold per la soglia di intervento e Release per il tempo di rilascio. Il make up gain è automatico (con un circuito che mantiene il guadagno totale pari a 1). Tre switch controllano, rispettivamente: il ginocchio della curva (da soft knee a hard knee), la curva di rilascio che da logaritmica passa a lineare, il tempo di attacco (da normale a fast).

Solid State Logic XL-Desk

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Periodo di novità in campo audio questo e SSL non poteva mancare all’appello. La novità è importante e, grazie a Midiware, siamo riusciti a vederla (e metterci le mani) con leggero anticipo sul rilascio ufficiale. Il workshop è durato un intero pomeriggio, tempo sufficiente a capire funzionalità, dettagli operativi e suono della nuova console XL-Desk .

di Emiliano Girolami

xl desk 1

Il mixer è la rivisitazione in chiave moderna della classica console da studio analogica. È pensato per gli studi di registrazione basati su DAW e dedicato agli ingegneri che non necessitano del controllo diretto sul computer o di funzioni di automazione (per quello, come sapete, ci sono altri prodotti della casa).

SSL on tour, la data di Roma

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Insieme a un nutrito gruppo di operatori e appassionati ci siamo ritrovati (il 21 febbraio 2014) nella sede Midiware di Roma per assistere alla presentazione della nuova console Matrix2 di Solid State Logic. Locale adeguato, atmosfera amichevole e drink erano garantiti da Francesco Borsotti e Gino De Dominicis (Rispettivamente Presidente e Responsabile Divisione Pro di Midiware). Nathan Hernando di SSL, invece, si è preoccupato di illustrare le caratteristiche e le possibilità offerte dai dispositivi oggetto della dimostrazione.

Di Emiliano Girolami

Seminario

Primo device ad essere illustrato (con dovizia di particolari e molti esempi pratici) è stato il Nucleus (superficie di controllo dotata di una sezione analogica sufficiente a gestire le necessità di un project studio) che controllava una sessione di Logic consentendo la gestione semplice e veloce di tutte le funzionalità.

Workshop SSL Matrix2 per l’audio professionale

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Events

MidiWare in collaborazione con Solid State Logic,  mette a disposizione un’opportunità per vedere, toccare ed ascoltare  la tecnologia SSL . Gli ‘SSL Studio Workshops’ rappresentano un’ottima occasione per incontrare professionisti e appassionati, condividere esperienze e tecniche di lavorazione e rafforzare le community locali.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

Durante i tre eventi che si terranno a Milano e Roma, verrà presentato in assoluta anteprima il nuovissimo Solid State Logic Matrix2 e tutte le altre soluzioni SuperAnalogue™ SSL. In particolare, ci sarà la possibilità di provare e verificare le potenzialità di SSL Nucleus, X-Rack e di SSL Sigma, l’innovativo ‘mix engine’ analogico controllabile e remotabile in grado di fornire il sound SSL SuperAnalogue™ con tutti i vantaggi dell’automazione su DAW.

Solid State Logic 611EQ, API-500 series (English version)

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Recording

Ogni tanto, capita di trovarsi in prima fila per assistere a una novità assoluta… ogni tanto, ti viene lo sfizio di fare un articolo bilingue – magari, rimandando alla versione italiana per gli esempi. Il vulcanico Emiliano Girolami è riuscito a mettere per primo le mani sul 611EQ targato SSL. Questo è il testo in inglese dell’articolo apparso l’altro ieri su ACM. [La Redazione]

Solid State Logic (SSL) it is among the leader brands in the world of professional audio. Starting from UK in the early seventies, it has gained a strong reputation thanks to several consoles sold to the best studios all over the world. The first models (4000 series) were full analog and based on integrated operational amplifiers (by that time the competition made use of discrete op-amps such as the 2520 widely used on API devices, just to name one).

by Emiliano Girolami

SSL mixer are also versatile and easily integrated with the rest of the studio equipment. Mix automation, parameter recall and DAW control, toghether with a clean analog path, have begun the company trademark explaining the reasond why SSL is such an importand brand. The company evolution never stopped in these decades. Digital systems as well as analog devices have been introduced in the market. Bus Compressor, X-Rack components, Duende platforms and native digital plugins are well known and widely used also because of the reasonable price.

Solid State Logic 611EQ serie API-500

Written by Emiliano Girolami on . Posted in Gear, Recording

Solid State Logic (SSL, per gli amici) non ha bisogno di presentazioni nell’ambito della produzione audio professionale. Dal Regno Unito ha allargato la propria influenza nel mercato grazie a una serie di mixer utilizzati negli studi di tutto il mondo. I primi esemplari (serie 4000) erano rigorosamente analogici e facevano, già all’epoca, largo impiego di amplificatori operazionali realizzati con circuiti integrati (al contrario di quelli installati, ad esempio, nei banchi API, che sono costruiti con componenti discreti).

Di Emiliano Girolami

La grande diffusione dei mixer SSL è dovuta anche alla loro versatilità, alla possibilità di integrazione con il resto dei device dello studio e alla capacità di gestione (che si è evoluta nel tempo) della automazione del mix e del recall delle regolazioni.

ga('send', 'pageview');