Posts Tagged ‘Strymon’

Strymon Generalissimo Four Head dTape Echo

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Grande sensazione ha suscitato, alla NAMM, il debutto di Strymon nel mondo dei moduli Euro Rack: da sempre produttori di prestigiossimi floor processor per chitarristi e tastieristi, i geniacci Strymon hanno deciso di esportare uno dei loro più performanti algoritmi di tape delay simulation all’interno di un hardware largo 28 HP che, letteralmente, chiede di essere installato nel vostro cabinet modulare.

Di Enrico Cosimi

Generalissimo Panel

Siamo ancora alle informazioni preliminari – la disponibilità annunciata è per la ventura Estate 2016 (ma c’è chi, come il sottoscritto, ha già provveduto a piazzare un ordine…) – ed è comunque possibile tracciare un quadro d’insieme che potrà tornare poi utile quando, finalmente, avremo sotto le mani l’apparecchio.

Generalissimo, questo il nome fulminante dell’apparecchio, sfrutta l’algoritmo dTape (cercate sul sito Strymon il white paper che ne descrive dettagliatamente il comportamento: è una lettura assai istruttiva) per realizzare – in logica 1 comando/1 funzione – tape delay a quattro testine virtuali con funzioni di loop, sound on sound e sincronizzazione; tutti i parametri più importanti dal punto di vista performativo e di sound design prevedono il controllo CV dall’esterno. Decisamente, niente male.

Strymon Dig Dual Digital Delay

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Il marchio Strymon si è conquistato una solida credibilità tanto nella comunità dei chitarrieri quanto nella ben più difficile congerie dei tastieristi e dei musicisti elettronici: un suono particolare, piacevolente non trasparente, costruzione a prova di bomba, connettività “stereo-minded”, algoritmi interessanti rendono i prodotti Strymon un’alternativa più che valida ai consueti nomi del floor processing. Pochi giorni orsono, Strymon ha presentato il nuovo Dig Dual Digital Delay.

Di Enrico Cosimi

strymon 1

…e, ovviamente, visto il livello di accuratezza raggiunto con i precedenti modelli (basterebbe ricordare El Capistan e Brigadier), non potevamo che cedere all’accensione degli special, concendrando buona parte della nostra attenzione sul nuovo arrivato.  Vogliate gradire, signore e signori, una sneak preview, un’anteprima, un antipasto insomma, di quello che si può fare con il nuovo doppio delay digitale colorato in un fenomenale rosa shocking. Di base, la struttura è in grado di offrire due linee di ritardo organizzabili tra loro con sofisticati meccanismi di interconnessione. Il voicing prescelto, questa volta, non è quello del Tape Delay (rivolgetevi a El Capistan) o delle unità analogiche BBD (rivolgerevi a Bridadeer), bensì le algide, rumorose, personalissime timbriche dei rack processor che hanno fatto il suono degli Anni 80.

Questo non significa che Strymon lavori male o sia rumoroso: tutti i trattamenti audio sono ottenuti spremendo un DSP SHARK e facendolo lavorare a 24 bit / 96 kHz di conversion, con 115 dB di rapporto S/N, analog dry path per la latenza zero sul segnale diretto, risposta 20-20000 Hz e calcoli a 32 bit con virgola mobile. Non mancano il true bypass e il trail mode selezionabile per gestire al meglio la caduta delle ribattute al bypass.

Strymon MultiSwitch

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Abbiamo avuto modo di occuparci del potente Strymon TimeLine, un versatile digital delay che incorpora – in maniera abbastanza recondita – capacità di looper realtime. Già Molten Voltage si era preoccupata di realizzare un hardware dedicato al controllo delle funzioni secondarie offerte dall’apparecchio principale; finalmente, Strymon ha commercializzato il proprio MultiSwitch, con il quale, in punta di piede o di dita (a seconda della comodità individuale) si può raggiungere una notevole quantità di parametri adatti alla performance live.

Di Enrico Cosimi

multiswitch_timeline_600

L’apparecchio, che è utilizzabile anche sul multi modulatore Mobius e sul riverbero Big Sky, è alloggiato in un cabinet metallico di dimensioni adatte all’integrazione con il main body. Sulla sua superficie, trovano posto tre tastoni a sfioramento; il collegamento è garantito da un cavo TRS di lunghezza ottimizzata.

Molten Voltage OZ Looper Controller for TimeLine

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

In tempi recenti, ci siamo occupati del potente Strymon TimeLine, uno tra i più sfiziosi digital delay attualmente sul mercato, per metterne in luce capacità, algoritimi, eccetera. Nel corso dell’esposizione, si era accennato velocemente alle possibilitù di looper che il TimeLine alloggia al proprio interno, ricordando come una serie significativa di parametri per il controllo di looping non fossero fisicamente alloggiati sul pannello del TimeLine. Ora, il problema è risolvibile grazie all’hardware dedicato prodotto da Molten Voltage.

Di Enrico Cosimi

molten

OZ è una periferica di controllo che dialoga via MIDI con il TimeLine e che offre, sulla sua superficie di comando, tutti i comandi dedicati alla gestione del loop.

Strymon TimeLine Delay – ascoltiamo qualcosa

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

In maniera inevitabilmente parziale, ascoltiamo qualcosa dal potente Strymon TimeLine Delay che, di recente, è stato oggetto di discussione sulle pagine di ACM.  Nel corso del video, avremo modo di verificare i pattern ritmici, i comportamenti degli algoritmi più particolari e l’interazione possibile tra effetto e KORG MS-20.

Di Enrico Cosimi

Schermata 06-2456826 alle 13.44.31

 

Buona visione.

 

 

Strymon Time Line Digital Delay – prima parte

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

La comunità dei geetaristi è, da tempo, in fibrillazione per la potenza e la carnosità timbrica dei prodotti Strymon: il marchio statunitense ha esordito diversi anni orsono con una fenomenale modellazione fisica del comportamento sonoro ottenibile con il nastro magnetico e ha proseguito per la sua strada senza compromessi, producendo diversi apparecchi che coniugano costruzione hardware robustissima, prestazioni più che professionali, facilità d’utilizzo e fun factor particolarmente elevato.

Di Enrico Cosimi

Schermata 06-2456819 alle 21.36.42

Da sempre, compulsivamente, sensibili all’argomento delay, non potevamo farci sfuggire l’occasione di provare il “grande” digital delay che riunisce, in un’unica macchina, tutto il know how de El Capistan, del Brigadeer e di altri modelli assai entusiasmanti di comportamento ripetitivo… ivo.. ivo… ivo.

Le (piacevoli) sorprese non sono mancate.