Posts Tagged ‘Logic Pro X’

Logic Pro X 10.2 mette il turbo

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Recording, Software

Interessanti espansioni funzionali per la popolare DAW targata Apple. La versione Logic Pro 10.2 include – era nell’aria… – Alchemy, sintetizzatore/risintetizzatore fiore all’occhiello dei sound designer più raffinati. E non solo.

A cura della Redazione  di Audio Central Magazine

Schermata 08-2457262 alle 14.56.47

Negli scorsi anni, Alchemy come stand alone e nelle successive versioni ha insegnato molto ai musicisti alla ricerca di sintesi, morphing, risintesi, trattamento e sfruttamento creativo del suono; oggi, con una grafica rinnovata e “appiattita”, è in linea assieme agli altri virtual instruments disponibili dentro Logic.

La produzione musicale con Logic Pro X

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Bookshelf

Quando esce un buon libro sulla musica elettronica, sulla tecnologia o sulla produzione, bisogna festeggiare. L’ultima fatica editoriale di Alessandro Magri (già attivo columnist di Strumenti Musicali) è interamente dedicata all’impiego di Logic Pro X come ambiente “privilegiato” per la produzione elettronica e non solo. Come dire: dall’ago al cannone.

Di Enrico Cosimi

prod mus

 

Per chi fosse tornato solo ora dai bastioni in fiamme alle porte di Tannhauser, ricordiamo che Logic Pro (prima) e Logic Pro X sono, di fatto, uno degli standard più solidamente accreditati nel mondo Apple per la produzione Audio/MIDI. Originariamente costosissimo e, per questo motivo, limitato all’utenza più professionalmente facoltosa, oggi Logic Pro X offre una suite completa di strumenti, effetti, ambienti di programmazione, arrangiamento, editoria musicale, mix, mastering, eccetera che ha veramente pochi rivali. Come è facile immaginare, da sempre, il programma ha richiesto ore di studio e di paziente learning curve nei confronti di cotanta complessità. Fino ad oggi.

Reaktion Sound Deep Time – Tips’n tricks

Written by Antonio Antetomaso on . Posted in Gear, Software, Tutorial

Iniziative come quella di Michele Laneve e Gabriele Achilli, aka il team di Reaktion Sound  vanno sostenute ed incoraggiate dal momento che esse, a mio avviso, sono la prova dell’eccellenza a cui si può arrivare se spinti dalla passione e dalla voglia di creare qualcosa di buono e ben concepito.  Per chi si fosse perso la puntata ad essi dedicata, basterà ricordare che in sintesi questi due ragazzi, forti della loro esperienza con l’ambiente di programmazione Reaktor di Native Instruments, hanno creato due cloni virtuali dei “giocattolini” di casa Doepfer noti con il nome di Dark Energy (synth analogico) e Dark Time (step sequencer analogico).

Di Antonio Antetomaso

COPERTINA

E, icing on the cake, hanno offerto il primo “free of charge”, mentre il secondo ad una cifra simbolica di 19 euro, cifra che poi salirà all’altrettanto simbolico valore di 29 euro a fine novembre. Si poteva mai resistere dal mettere le mani sopra le loro creazioni? Ma figuriamoci. Ragion per cui, mano al portafogli virtuale, ho acquistato il Deep Time, onde poterlo saggiare con mano.

Apple Logic Pro X: qualche anticipazione

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Recording, Software

Dopo aver tenuto in sospeso mezzo mondo, finalmente Apple ha deciso di sollevare la cortina sul suo programma Logic, ovvero sulla versione Pro X che rappresenta il tanto atteso aggiornamento Audio/Video/MIDI. Nell’attesa di poter mettere le mani sul prodotto, riportiamo le caratteristiche elencate nel sito della Casa madre.

Di Enrico Cosimi

Schermata 07-2456490 alle 19.01.19

Come per iMovie e Final Cut, anche Logic – che piaccia o meno – ha subito un pesante restyling grafico per uniformarne finestre e comandi ai colori di bandiera della ditta; il già corposo rack device è stato rimpolpato con Drummer, un instrument dedicato alla gestione delle parti ritmiche con drum style e drum techniques pronte all’uso, il tutto messo a punto con la consulenza di Bob Clearmountain (uno che di suoni se ne intende, come potrebbero testimoniare Stones, Springsteen e Bowie…). Inoltre, è stata potenziata la sezione di virtual amp, pensando (finalmente) ai bassisti e alle loro esigenze.