Roland SH-101 Plug-Out

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, Software

All’ultimo MusikMesse di Francoforte, l’architettura Plug-Out inaugurata nel SYSTEM-1 AIRA ha fatto (preventivamente) parlare di se come di una genialata con la quale aggiornare periodicamente le capacità timbriche di una struttura H/S di base.  Tra poco, finalmente, arriverà nei negozi il primo Plug-Out (se preferite, il primo plug-in per hardware dedicato), modellato sulle prestazioni dell’iconico SH-101.

Di Enrico Cosimi

Schermata 06-2456834 alle 10.48.14

Diciamo subito che SH-101 Plug-Out  è solo uno dei modelli storici Roland presi in considerazione per la rimodellazione: in quel di Francoforte, si parlava tranquillamente di Juno 6/60, Jupiter 6/60, SH-02, SH-09 e altri ancora. Fatta la debita tara all’entusiasmo del momento e all’inevitabile libertà con cui si pronunciano frasi in ambiente fieristico, è chiaro che qualcosa si sta movendo.

Particolarmente interessante, da questo punto di vista, la possibilità di accendere o spegnere – sulla superficie di SYSTEM-1 – i parametri non utilizzati dal Plug-Out che si carica. In questo modo, la retroilluminazione verde Visitors permette di concentrare velocemente l’attenzione del musicista su quello che effettivamente può o non può essere utilizzato dopoa ver caricato il Plug-Out.

L’immagine qui sopra riproduce la mappatura dei comandi abilitati.

In origine, SH-101 era sintetizzatore monofonico economico del 1982, alloggiato in una scocca plastica, alimentato a batteria e, dopo dotazione del keygrip opzionale (per bend e modulation), utilizzabile con coraggio come keytar da battaglia. La struttura di sintesi era fortemente influenzata da quella precedentemente sperimentata con il seminale modello SH-02, ma a differenza di questo, nel 101 era possibile ascoltare simultaneamente le forme d’onda prodotte dall’oscillatore e dal circuito di sub oscillazione. Non che all’epoca, specie nell’utenza “post atomica” Eighties, ci fosse la consapevolezza del rinforzo energetico a colpi di onda triangolare… molto più prosaicamente, nei decenni successivi, i primi musicisti che recuperarono il 101 presso i vari pawn shop e mercatini si resero conto della botta che era possibile ottenere dal vecchio sintetizzatore in pura plastica degli Anni 80. Il mito era partito, l’iper valutazione economica, anche…

Schermata 06-2456834 alle 10.50.37

SH-101 Plug – Out

E’ la riproduzione completa, in tecnologia ACB virtual modeling, del vecchio SH-101 (comprese le colorazioni opzionali grigio, blu, rosso… per accontentare l’occhio). Una volta caricato, il Plug-Out fornisce:

 

VCO

Intonazione regolabile tra 64’ e 2’, con regolazione per la Pulse Width manuale e sotto modulazione di LFO, VCF Env e VCA Env.

 

Mixer

Ascolto simultaneo di onda quadra/impulsiva a simmetria variabile, dente di sega e sub (-1, -2 ottave, quadra o impulsiva), noise.

 

VCF

Controllo di Cutoff (10-20.000 Hz), Resonance, Envelope Depth bipolare, Modulation (LFO) Depth, Key Follow.

 

VCF ENV

Comportamento ADSR con tempi variabili tra 1.5 ms – 4 sec (attack), 2 ms – 10 sec (decay e release).

 

VCA

Apertura sotto controllo Gate o sotto inviluppo dedicato ADSR

 

VCA ENV

Come per il VCF Env, con in più la possibilità di scegliere la sorgente d’innesco tra Gate, LFO, Gate+Trig.

 

MODULATOR

LFO Rate (0.1 – 30 Hz), forma d’onda selezionabile tra sine, triangle, square, random e noise.

 

CONTROLLERS

Portamento (0-5 sec) inseribile a discrezione, Bend Range, Tempo Sync.

 

ARPEGGIATOR

Comportamento selezionabile 1Oct Up/Down/Up&Down, 2Oct Up/Down/Up&Down; step regolabile tra ¼ e 1/16 terzinato.

 

EFFECTS

Non disponibili nella versione hardware originale, comprendono Crusher, Reverb, Delay.

 

SH-101 è disponibile in formato Plug-Out (per l’inserimento all’interno del SYSTEM-1 AIRA Hardware Synthesizer), ma anche in formato Plug-In con compatibilità VST 3.6 (32/64 bit) e AU per l’impiego nelle più diffuse DAW.  E’ supportato il Mac OsX 10.9, ma la compatibilità è garantita fino dal 10.8.5 e da Windows 7.

Tags: , , , ,

Trackback from your site.

Comments (9)

  • Efrem

    |

    Ciao,
    scusatemi ma non ho capito bene cos’è questo plug-out. E’ un editor software che funziona solo se hai il system-1 aira ?

    Reply

  • Telespalla

    |

    In pratica è un utilizzo alternativo del system-1, caricando quel programma direttamente nel synt cambi il suo modo di funzionamento simulando l’ SH-101.
    In più è anche utilizzabile come VST direttamente nel computer.

    Reply

    • Telespalla

      |

      Sarebbe interessante sapere se è possibile caricare più emulazione contemporaneamente e scorrerle come fossero preset o caricarne solo uno per volta.

      Reply

      • Telespalla

        |

        Scusate la sfilza di commenti ma mi ha risposto il supporto Roland dicendomi che si può solo caricare un plug per volta.

        Reply

        • Efrem

          |

          A ok grazie mille, interessante

          Reply

  • Marco

    |

    Ancora più interessante sarebbe sapere se i plug out successivi all’sh-101 resteranno gratuiti per chi ha comprato il system-1 o si dovrà pagare.

    E ancora, questi synth saranno commercializzati anche come vst per chi non ha il system one?

    saluti

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      sulle politiche commerciali, non si può dire nulla…

      stando alle informazioni attuali, la versione VST/AU è disponibile separatamente dal System-1

      Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      sicuramente, NON del primo dedicato al modello SH-101: è un “teaser” fatto apposta per invogliare le persone a prendere il System-1; probabilmente, come dichiarano, le uscite successive saranno tutte su doppio binario VST/Plug-Out, in modo da prendere tanto il mercato dei loro fedeli che quello composto dai più tradizionali amanti dei plug-in “normali”…

      Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *