Moog Music Subsequent 37 CV

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Era nell’aria da tempo e, superata la fine dell’embargo – coincidente con l’inizio del MoogFest, arrivtano le prime informazioni sul nuovo sintetizzatore Moog destinato a prendere il posto che, finora, il Sub 37 aveva occupato in catalogo.

Di Enrico Cosimi

Subsequent37_angle_white_web

Il Subsequent 37 CV è una versione particolare del futuro Subsequent, che andrà a regime – rispettando tutte le classiche variazioni Tribute/Stage già sperimentate (quindi, fianchetti in resina al posto del legno, pannello chiaro invece che nero, eccetera). La versione Subsequent 37 CV è dotata di sei uscite analogiche per la trasmissione di quattro tensioni CV e due tensioni Gate liberamente indirizzabili dal musicista, scegliendo tra quelle generate internamente al corredo di modulazioni di bordo.

Ricordiamo che il vecchio Sub 37 genera le proprie modulazioni nel dominio digitale, per poi applicarle al percorso audio che è interamente nel dominio analogico; la nuova macchina estrae sei segnali numerici di controllo, li converte in tensioni super stabili e le mette a disposizione del mondo esterno… ad esempio per controllare apparecchiature Euro Rack o o altri formati analogici.

SUBS CV OUT

I primi 2000 esemplari denominati Subsequent 37 CV  saranno realizzati con fianchetti in alluminio e, a incasso, inserti in hardwood americano. Gli esemplari successivi, saranno probabilmente personalizzati con un diverso corredo di soluzioni estetiche. Tutti i modelli sfruttano la nuova tastiera con meccanica di qualità superiore.

SUBS Factory 1

In aggunta alle sei uscite analogiche, il nuovo strumento offre un amplificatore per cuffie di potenza maggiorata, monta di serie il più robusto potenziometro con alberino in metallo per il filtro e – a proposito di filtro – usa una nuova circuitazione completamente ridisegnata per offrire il classico desig analogico a quattro celle RC transistor ladder. Anche il doppio stadio di distorsione è stato completamente riprogettato e, grazie alla disponibilità di una headroom audio quasi raddoppiata, permette di ottenere trattamenti con maggior potenza e dettaglio.

SUBS factory 2

Non ultimo, un altro vantaggio della maggior headroom è la superiore pulizia – e minore intermodulazione – dei due oscillatori gestiti in Duo Mode, cioè in bifonia/parafonia.

SUBS factory 3

In breve

  • 2000 pezzi prodotti in tutto il mondo
  • distorsore doppio completamente ridisegnato
  • filtro analogico ridisegnato, transistor ladder con 4 slope selezionabili
  • maggiore headroom e maggiore stabilità di funzionamento
  • keybed di qualità superiore, 37 note sensibili alla dinamica e all’aftertouch
  • sei uscite di controllo analogico indirizzabili dall’utente – quattro CV e due Gate
  • ampificatore per cuffia di potenza maggiorata
  • alberino metallico di serie sul cutoff
  • comportamento monofonico o bifonico
  • due bus di modulazione con sorgenti e destinazioni liberamente assegnabili
  • due inviluppi DAHDSR con funzioni loop e sync individuali
  • 256 preset residenti – 16 banchi da 16 preset
  • arpeggiatore sincronizzabile
  • step sequencer programmabile, con ratchet, pause, bifonia ed estese capacità di modulazione
  • prezzo ammeregano pari a 1799 dollàri

Tags: ,

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *