Arturia News: MiniBrute 2S

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

La sorpresa continua: dopo il modello MiniBrute 2, è disponibile anche una versione senza tastiera – fortemente sbilanciata verso la programmazione – che si chiama MiniBrute 2S. Immaginate il motore di sintesi del modello Versione 2, con i 48 patch point e tutte le integrazioni di funzione; a questo, aggiungete uno step sequencer a tre livelli e un’arpeggiatore integrato.

di Enrico Cosimi

Schermata 2018-01-14 alle 10.21.56

Le dimensioni sono più compatte della versione a tastiera e la plancia comando ospita 13 pad sensibili alla dinamica e alla pressione utilizzabili per scrivere le note in sequenza seguendo tutte le procedure già perfezionate all’interno del modello KeyStep. Si può controllare l’intonazione degli oscillatori con una traccia e usare le altre due tracce per sequenziare parametri scelti arbitrariamente, come Gate, CV, LFO, inviluppi, eccetera. La programmazione è possibile in tempo reale o attraverso step-editing.

Oltre ai tasti pad, sono disponibili 16 encoder assegnabili che permettono di velocizzare tutte le procedure di gestione, inserimento dati e assegnazione destinazioni. La struttura del sequencer prevede tre tracce indipendenti, per la costruzione di pattern lunghi fino a 64 step, con arpeggio sincronizzabile. La gestione della key vel e del channel aftertouch può essere integrata nella sequenza per dare espressività alla programmazione.

brute s

Le funzioni di Edit comprendono: Save, Copy, Paste, Erase. E’ possibili visualizzare e navigare in sequenze da 16, 32, 48 o 64 step. L’architettura di sequenza permette di muoversi nei layer Pitch, Gate, Velocity, Pressure, Mod1 e Mod2. Ogni traccia può essere selezionata per l’edit o messa in mute individualmente. I comandi di trascinamento comprendono Real Time/Step Record, Stop, Start/Restart.

L’encoder di navigazione permette l’inserimento di BPM (con un decimale dopo la virgola), edit value, swing %; è previsto il tempo tap e la selezione di sorgente clock interna, midi, usb e ttl analogico.

I pad sensibili alla dinamica e alla pressione permettono la programmazione delle note o l’inserimento dei parametri relativi al modo di avanzamento (Fw, Rev, Alt, Rand), densità metronomica (1/4, 1/8, 1/16, 1/32), scala di quantizzazione (chrom, maj, min, dorian, mixo, blues, hmin, user), transpose, octave +/-.

Oltre ai 48 punti patch in formato Euro Rack, sono ovviamente disponibili le connessioni MIDI In/Out e USB per il transito dati digitali. 

Il prezzo annunciato è lo stesso della versione a tastiera, cioè 649 euro.

Tags: , ,

Comments (2)

  • Karmicohoo

    |

    buonasera
    il sequencer ha anche una funzionalità scene, come nell’ultima versione del firmeware 2.0.0.2 della beatstep pro, per creare strutture di song o solo la possibilità di chain?

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *