Native Instruments Drumlab

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Drumlab è un nuovo layering instrument sviluppato per Kontakt (e per Kontakt Player); contiene una gran quantità di timbriche percussive e di componenti timbrici con cui assemblare il proprio tamburo personale, a sua volta assemblabile nel drum kit personale. Un lavora interessante, considerando la logica immutabile dei campionamenti.

Di Enrico Cosimi

Drum Lab

In breve, Drumlab contiene: 9 kick, 10 snare, 3 tom con 6 variazioni, 7 hihat, 2 ride, 2 crash con 4 variazioni, 5 percussioni e 20 diverse timbriche percussive. Il tutto è assemblato/organizzato in 108 NKIs per un ttoale di 58 timbriche campionate e 80 suoni elettronici ottenuti attraverso layering delle sonorità campionate.

 Drumlab facilita la scelta e l’impiego delle timbriche grazie a 90 groove pronti all’uso, ciascuno con 10 variazioni; il tutto è contenuto in 2.6 Gb di sound library (pari a 5.26 Gb non compressi) e 26.500 sample individuali. Inutile dire che, vista la dimensione del file complessivo, nel dominio Mac sono supportati solo gli hard disk formattati MAC OS Extended e non quelli formattati FAT32.

01_beat_scientist_01

Derico Watson e Kenny Barto (rispettivamente, alle pelli e al mixer) si sono spesi per tirare fuori il meglio dagli strumenti; le registrazioni hanno avuto luogo in tre diverse stanze, per poter sfruttare fino in fondo le capacità timbriche e le risonanze. Grazie alla tecnica di layering (fino a 80 livelli diversi), si può miscelare la componente acustica e ottenere il comportamento desiderato.

03_combining_the_elements

I segnali passano attraverso una effect chain composta da drum compressor, transient master, solid eq, solid bus compressor e convolution reverb.

 

 

 

Tags: , ,

Trackback from your site.

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *