ARREL Audio ER-100 Summing Mixer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Il mondo Euro Rack è bello perchè è variato. Nella quantità sempre crescente di produttori che sfornano apparecchiature in formato E.R., ARREL Audio è un nome recente, ma al suo interno si cela una sapienza consolidata da decenni di rigorose realizzazioni nel campo dell’audio professionale. Livio Argentini (il guru delle consolle analogiche italiane) e Marco Re (la mente pensante dietro il MasterSuono di Ingegneria/Tor Vergata, nonchè passionale percussionista) hanno unito le loro forze per fornire materiale di prima qualità, tanto in formato rack standard – prima – quanto in API 500 – dopo – e, ora, in formato Euro Rack. La prima entry è il sommatore 8:2 ER-100 Euro Rack 8 Channel Stereo Transformer Balanced Out Summing Mixer. Scusate se è poco.

Di Enrico Cosimi

Schermata 05-2457513 alle 15.04.38

L’apparecchio, che abbiamo avuto modo di testare in una versione prototipale definitiva, anticipo della prossima produzione, è largo 28 HP e, nella versione definitiva, sarà skiff friendly, con una profondità sufficientemente contenuta per le tolleranze (4 centimetri) dei ridotti cabinet a basso profilo; non ha bisogno di alimentazione a +5 Volt, succhiando energia solo dai due rami +12 e -12 Volt. La banda passante dichiarata è pari a 5 – 40.000 Hz +/-1dB, con una distorsione armonica inferiore allo 0.005%. Insomma, non le classiche prestazioni da modulare andante…

ER-100 è dotato di otto ingressi e due uscite, più un bus monitor stereo che può essere anche usato per l’ascolto in cuffia, isolando una o più sorgenti in configurazione in place. Direttamente desunti dallo standard grafico/funzionale ARREL, sono presenti le classiche manopole a puntatore inequivocabile – si leggono a grande distanza e non creano problemi d’interpretazione neanche quando ci sono in circolo sei medie chiare (nel caso, fate guidare qualcun altro…) – e gli altrettanto classici strumenti a scala di LED dieci segmenti per l’interpretazione dei livelli. A proposito di livelli: ER-100 lavora a +4dBu, Max +36 dBb. La botta è significativa, la headroom generosissima. Grazie ai trasformatori di linea in uscita, il modulo supera di circa 10dB il livello classico dei normali moduli Euro Rack, con la disponibilità di uscite bilanciate sul bus principale.

Ogni potenziometro di livello ha, in grafica, l’evidenziazione del range ottimale di regolazione; il tutto, riportato con notevole pulizia.

Attenzione! Le fotografie che corredano questo articolo sono state realizzate sul prototipo fornitoci per il Modular Day capitolino: fate riferimento al disegno tecnico, per la redazione definitiva.

 

Schermata 05-2457513 alle 16.33.49

Struttura

Un sommatore è un tipo di mixer particolare: niente equalizzazioni, niente controlli di tipo “esoterico” per ciascun canale, solo un certo numero di ingressi che possono essere regolati in volume e panpot prima di confluire nel bus stereo di uscita; tutte le elaborazioni timbriche sono previste a monte del sommatore stesso. Al sommatore si richiede la massima trasparenza timbrica e la massima tenuta dinamica; da questo punto di vista, la filosofia è antitetica a quella – altrettanto lecita e creativa – dei mixer VCA-based, che offrono automazione e funzioni di arricchimento timbrico tali da poter essere considerati come una diretta estensione del sistema di sintesi vero e proprio.

ER-100 ha otto ingressi audio, ciascun ingresso è dotato di regolazione Level, Panpot e Solo-In-Place; quest’ultimo controllo preleva il segnale e lo smista sul bus stereo Monitor, disponibile su una coppia di uscite sbilanciate dedicate (il bus Main Out è bilanciato, ancorché in formato 1/8” mini jack)  e duplicato sulla presa Phones 1/4” TRS. La curva di panpot è curata per offrire -3dB di attenuazione in posizione centrale, la funzione di trasferimento è S-law. Il comportamento di Solo-In-Place è sommabile su un numero di canali a piacere: collegando il modulo attraverso i connettori Monitor, si può usare il Solo come meccanismo di Mute invertito. La condizione di Solo è confermata da un LED di segnalazione.

E’ possibile collegare, e inserire a piacimento, un processore stereo che sfrutta i conettori Insert Send/Return Left e Right: con quattro cavi, il gioco è fatto; anche in questo caso, l’inserimento del processore esterno è confermato da un LED di segnalazione. Conoscendo il know-how ARREL e le loro precedenti realizzazioni nei formati Rack e API 500, non ci stupiremmo se, nei prossimi tempi, comparissero anche dei moduli Euro Rack di Stereo Compressor e/o Stereo Equalizer

Gli otto ingressi possono essere rinforzati da una coppia di segnali Aux eventualmente collegati alle prese Aux In Left e Right; in questo caso, il segnale non avrà regolazioni di livello e pan, ma confluirà direttamente al punto di somma del bus stereo, potendo essere abilitato/disabilitato a piacimento (un terzo LED di segnalazione conferma il transito di segnale); la porta Aux può tornare utile per collegare due mixer in cascata, o per mandare in diffusione un flusso audio proveniente da sorgente stereofonica esterna al sistema Euro Rack.

In un futuro prossimo, in un mondo talmente evoluto da prevedere esibiizioni elettroniche Euro Rack nel pub sotto casa, sarà attraverso questa porta AUX che manderete musiche dal vostro smartphone mentre, tra il primo e il secondo set “modulare”, vi riposerete al bancone, una rossa media in mano e i fan attorno a chiedere autografi…

Torniamo con i piedi per terra e smettiamo di sognare. I livelli di uscita principali Left e Right sul bus Main sono regolabiliindipendentemente; un controllo stereo permette di gestire il livello stereo sulla porta Monitor; quest’ultimo governa anche la quantità di segnale presente alla presa Phones. Se siete sufficientemente coraggiosi, potreste pensare a ER-100 come a un sistema modulare per differenziare l’ascolto in sala dall’ascolto in regia, ovviamente rimanendo nel contesto modulare.

Punti chiave

Proveniendo dal mondo dell’audio professionale, ARREL ha avuto buon gioco nel portare in Euro Rack key point tipici della produzione di fascia alta:

  • Large Bandwidth: capacità di risposta immediata ai transienti più spietati. Il suono respira in maniera naturale e l’impressione è quella di avere, finalmente, le orecchie stappate.
  • Perfect Square Wave: una distorsione armonica bassissima, unita all’elevata velocità di trasferimento, permettono la restituzione senza compromessi dei treni d’impulso. Tranquilli… ER-100 lavora bene anche con le rampe e le triangolari. Le sinusoidi, poi, sono irresistibili.
  • High Dynamic Range: con lo stadio di uscita a trasformatori, il range dinamico è elevato e la probabilità di saturare bassissima. Niente colorazione, niente artefatti.
  • Electromechanical Fault Tolerance: tutti i punti chiave della circuitazione sono ridondanti e raddoppiati. In ogni situazione, interruttori, tasti e potenziometri non faranno brutti scherzi. Occhio, come al solito, alle sei medie chiare…
  • Through Hole Technology: comportamento termale eccellente, affidabilità top.

Da tenere assolutamente d’occhio. 

Il modulo è disponibile, in preorder, con una politica interessante sul prezzo richiesto: 890 leuri invece degli 990 leuri normalmente richiesti. Fatevi due conti e, nel caso, impadronitevi di questo fenomenale modulo.

Qui per ulteriori informazioni.

 

Tags: , ,

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *