Posts Tagged ‘Massive’

ABC del Sound Design – Parte 10

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Tutorial

Dopo una (lunga) pausa digestiva, riprendiamo il discorso relativo alla programmazione timbrica per classi operative. Ci eravamo lasciati con la minacciosa promessa di esportare un pad orchestrale all’interno di un sistema software, possibilmente massivo e, come direbbe Madoff, ogni promessa è debito…

Di Enrico Cosimi

01 apertura

Dopo aver aperto Massive, siamo pronti per iniziare la personalizzazione di comportamento che ci porterà alla costruzione della timbrica orchestral pad, cioè di un suono ad andamento sufficientemente statico da poter sostenere l’armonia, ma sufficientemente micro modulato al suo interno da poter risultare “mosso”…

MASSIVE: il modulo LFO

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Tutorial

Di base, un oscillatore a bassa frequenza è semplicemente un oscillatore che gira più lento di un suo cugino audio. Per i nostri scopi di modulazione, è una sorgente che produce comportamenti ciclici – graficamente riconoscibili – con relativa facilità e, come tutte le modulazioni, facilmente contestualizzabili a destinazione.

Di Enrico Cosimi

Schermata 03-2456367 alle 19.30.12

Come è facile immaginare, vista la filosofia generale del programma, anche gli oscillatori a bassa frequenza di MASSIVE non sfuggono a un’impostazione ricca di opzioni che, specie nella fasce di utenza meno esperte, può creare qualche problema iniziale.

MASSIVE: il modulatore Performer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Tutorial

Ovvero: le sorgenti di modulazione articolate… Come abbiamo avuto modo di apprezzare nei precedenti appuntamenti, MASSIVE incarna numerose funzionalità che lo candidano naturalmente per la produzione musicale di strutture timbrico/ritmico/armoniche in cui privilegiare tanto la complessità sonora quanto l’articolazione. Esaurite le funzionalità degli inviluppi e degli LFO, è il momento di concentrarci su quanto è possibile ottenere dal modulatore Performer.

Di Enrico Cosimi

Schermata 04-2456386 alle 19.46.06

Ricordiamo che, in MASSIVE, sono previsti otto slot principali di modulazione (quattro dedicati agli inviluppi 1-4 ed i successivi allocabili a discrezione dell’utente su LFO, Performer e Stepper); a questi, vanno poi aggiunti i comportamenti modulativi desunti dalle otto Macro e dai quattro physical controllers di tastiera e trigger.

Gli inviluppi di MASSIVE

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software, Tutorial

Un “inviluppo” (terrificante neologismo che italianizza il termine envelope) è un circuito con cui programmare una traiettoria di valori espressa nel tempo e nell’ampiezza. In pratica, programmare un inviluppo è come stabilire, sulla carta geografica, il viaggio che si vuole compiere e la velocità che si ritiene necessaria per coprire le diverse tappe: parto da Roma, arriverò a Firenze a 100 kmh; poi mi sposterò a Bologna viaggiando a 70 kmh; poi scenderò a Pescara a 130 kmh; poi arriverò fino a Bari a 80 kmh e, finalmente, mi godrò una settimana di vacanza.

Di Enrico Cosimi

apertura

Fino a qui, è tutto facile; i problemi nascono quando – nelle diverse piattaforme operative – il costruttore decide di implementare inviluppi particolarmente complessi, sofisticati e performanti; nel caso di N.I. MASSIVE, le cose sono (a seconda dei punti di vista) molto gustose o molto impegnative.

I filtri di MASSIVE

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Tutorial

Sino dalla sua comparsa – nel lontano 2006 – MASSIVE si è velocemente creato la duplice fama di applicativo timbricamente pesante e naturalmente candidabile alla produzione di sonorità dubstep, ovvero intessute di modulazioni cicliche complesse.

Di Enrico Cosimi

Mass TOTAL

 

Uno dei (numerosi) punti di forza del programma è la ricchezza delle logiche di filtraggio disponibili e la flessibile complessità dei percorsi di segnale al suo interno.