Posts Tagged ‘motif’

Un incontro con Alberto Rocchetti, il tastierista di Vasco

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Events

Con grande piacere, il 6 Dicembre p.v., Yamaha organizza un incontro con il “Lupo della Maremma” alias Alberto Rocchetti, il tastierista di Vasco Rossi. Un incontro unico dedicato a tutti i tastieristi ed in particolare a quelli delle cover band di Vasco Rossi.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

rocchetti

Alberto racconterà la sua esperienza musicale sul palco con Vasco intervistato da Piero Chianura e suonerà le parti di piano più famose del repertorio e gli assoli di synth. Infine, per il gusto dei tastieristi, verrà creato in tempo reale un suono per un brano di Vasco sullo stage piano Yamaha CP4 con il supporto di Manuele Montesanti. Manuele illustrerà anche i suoni di synth su MOTIF XF. Seguirà una sessione autografi di Alberto su cartolina dedicata.

Yamaha MX61 & MX49

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear

I synth della serie MX contengono suoni accuratamente selezionati da Yamaha MOTIF XS.  Con la presenza di connettività USB audio e MIDI, e funzioni di controller per DAW/VST oltre ad una suite di software per la produzione musicale, l’hardware MX è connubio tra l’affidabilità e la flessibilità di controllo. Il nuovo modello MX è disponibile nelle versioni a 61  e 49 tasti.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

 

La serie MX contiene più di 1000 suoni derivati direttamente dalla serie Yamaha MOTIF XS: suoni acustici come il pianoforte, piano elettrico, chitarra e batteria, suoni complessi di synth composti da 8 elementi. La serie MX ha anche un’interfaccia semplice  per la selezione attraverso logica Categorydi nuova progettazione. Ovviamente, è  anche possibile modificare e memorizzare i propri suoni.  I Sintetizzatori MX sono dotati di effetti VCM, che simulano la circuiteria degli effetti vintage. I suoni degli anni ’70 sono “riportati in vita” attraverso la simulazione di EQ vintage, flanger, phaser e wha.

Jump. Linee guida e variabili

Written by Jacopo Mordenti on . Posted in Tutorial

Gli ottoni sintetici che caratterizzano Jump, la hit dei Van Halen del 1984, vennero originariamente realizzati con l’OB-X di Oberheim, capostipite della fortunata serie OB rilasciata a partire dal 1979.

Di Jacopo Mordenti

L’architettura relativamente semplice dell’OB-X, realizzata peraltro in dominio puramente analogico, fa sì che tali ottoni siano replicabili senza eccessive difficoltà su numerosi sintetizzatori attualmente in produzione: vediamone i punti chiave.