Clavia Nord Lead 4 Performance Synthesizer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Frankfurt MusikMesse 2012, Gear

Il nuovo sintetizzatore targato Clavia incorpora interessanti funzioni timbriche come advanced layering & sync, nuovi modi di filtraggio ed effetti on line. Nord Lead 4 è un sintetizzatore multimbrico a quattro parti con due oscillatori che sfruttano nuove virtualizzazioni in grado di gestire forme d’onda virtual analog, wavetable con campionamenti e formant wavetable per la costruzione di sonorità armonicamente molto complesse.

Di Enrico Cosimi

nl4-angled

Gli oscillatori gestiscono FM e Hard/Soft Sync; si possono mettere in stack fino a quattro oscillatori per voce, in modo da costruire velocemente timbriche carnose e potenti.

La nuova sezione filtri offre i comportamenti Low Pass 12/24 dB, High Pass e Band Pass, più due nuove simulazioni transistor e diode ladder con cui catturare le caratteristiche squeaky e acide di strumenti ormai leggendari. In ingresso al filtro, è stata premessa una sezione di overdrive che può distorcere il segnale degli oscillatori.

nl4-panel

Direttamente mediato dal NMG2, il comportamento di Variation permette di memorizzare diverse impostazioni parametriche velocemente richiamabili durante l’esecuzione; sette possibili variazioni coprono tutti i parametri espressivi, compresi quelli della sezione effetti e la gestione del MIDI Clock.

Ciascuno slot ha una sezione di trattamento dedicato con Delay, Reverb, Tube Amp Overdrive, Talk Effect e Sample Rate Crush. Lo strumento è disponibile tanto in formato con tastiera quattro ottave che in formato rack Nord Lead 4R.

nl4-top

Le caratteristiche chiave parlano di:

·      4-part multi-timbral with 4 separate outs.

·      2-Oscillator Virtual Analog Subtractive synthesis, with Frequency Modulation, Hard and Soft Sync and True Voice Unison.

·      Morph and Variation performance controls.

·      Wavetable synthesis, including unique Formant Wavetables.

·      12/24 dB Low-pass, High-pass, Band-pass filter section plus transistor and diode ladder filter simulations.

·      2 LFO/Arpeggiator sections and Mod Env section with flexible routing possibilities.

·      LFO, Arpeggiator and Delay can be synchronized to the Master Clock (or external MIDI-Clock).

·      Crush, Talk and Distortion, Reverb, Delay effects (available per slot)

·      2x oversampled sound engine.

·      49­-key velocity sensitive keyboard (C-C) (Not Nord Lead 4R).

·      USB MIDI.

nl4r-top

Il prezzo annunciato è pari a 1849 euro per la versione con quattro ottave e 1649 euro per la versione table top. La disponibilità è per Maggio 2013 e Agosto 2013 (rispettivamente, tastiera e table top).

 

 

 

Tags: ,

Trackback from your site.

Comments (11)

  • giorgio campera

    |

    … ma le manopoline piu bella della storia ? i pot del NL3 ??e dire che sul NS le mettono ancora , non esagerano ma ci sono …..

    ….. e l’aftertouch ? mi attira il desktop a questo punto , cosi si bypassa la tastiera giocattolo ( se è uguale a quella del NordWave ) e spero risponda all’aftertouch via midi …

    il prezzo per lo meno è “onesto”

    aspettiamo di provarlo con le ditina .

    Viva Clavia e che sia l’incubo di Korg e Yamaha ….. CIAOOO BUON MucikMesse :-)

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      le manopole con i led attorno (che erano un componente a catalogo) sono la causa del problema sul NL3… meglio averle eliminate 😉

      Reply

      • GioMas

        |

        Però si potevano impegnare a rimettere i led insieme ad un alimentatore decente 😀

        Reply

        • Enrico Cosimi

          |

          il componente dell’encoder con i led è/era prodotto da Clarostat e succhiava talmente tanta corrente da rendere problematica la tenuta dell’alimentazione…

          Reply

  • Dino78

    |

    Ciao,
    un confronto con il Virus TI?
    Quale ti sembra piu’ analog sounding?

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      il suono clava è diverso da quello virus… le differenze rimangono 😉

      Reply

  • Riccardo Galatolo

    |

    Bel synth…veramente bello!
    Non ho capito una cosa:
    “virtual analog, wavetable con campionamenti e formant wavetable”
    cioè carca anche samples come il Nord Wave? :)

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      nonnonno :-)
      le tabelle sono statiche e non possono essere lette dinamicamente

      Reply

  • Gianni

    |

    Grazie, dottor Cosimi.

    Personalmente l’unica cosa della quale sento la mancanza nel 2X é il Master Clock. Ma con tutte queste features in più scatta senza dubbio la GAS.

    Domanda a chi ha avuto la fortuna di testarlo: il parametro overdrive “suona” come il tastino distortion nel 2X ?

    La meccanica é sempre la stessa Fatar ultra-cheap?

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      l’apparecchio non è ancora definitivo, specie nelle parti di gestione filtri e nei “rapporti col mondo esterno”; comunque, mi sono sembrati consapevoli della necessità di migliorare la gestione del clock… 😉

      la tastiera è una classica synth action…

      Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *