Yamaha MONTAGE

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear

Da oltre 40 anni, Yamaha crea sintetizzatori che diventano pietre miliari – dal rivoluzionario DX7 nel 1980 fino alla leggendaria serie MOTIF, Yamaha ha stabilito gli standard con le sue sintesi FM e AWM. E’ il momento per un incontro di generazioni: con MONTAGE Yamaha presenta un sintetizzatore unico di punta, e ri-definisce il segmento palco – studio. Il suo motore Motion Control Synthesis, combina i generatori FM-X e AWM2 con controlli, che permettono una nuova interazione con i suoni e l’elaborazione del suono, rendendo MONTAGE uno dei sintetizzatori più flessibili di tutti i tempi. Al tempo stesso, lo strumento si rivolge a tutti i compositori e tastieristi ed è disponibile nelle versioni 61 o 76 tasti tipo synth e con 88 tasti con hammer action.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

MONTAGE6_front

Il motore di Motion Control Synthesis di MONTAGE unisce due sistemi di generazione leggendari: combinando la AWM2 basata su sample e sintesi sottrattiva e l’ FM-X, una versione moderna della leggendaria sintesi FM , si crea una espressività unica.

Con FM-X il nuovo MONTAGE si basa sul più potente motore di FM di tutti i tempi. Questa generazione suono potenziata rispetto ai tradizionali e leggendari synth degli anni 1980 offre ancora una dinamica unica, potenza e fascino. Con otto operatori, 88 Algoritmi e sette Spectral Forms, MONTAGE offre una potenza enorme. Per dare un’idea: La Yamaha DX7 del 1983 aveva sei operatori, 32 Algoritmi e semplici forme d’onda sinusoidali. Con Spectral Skirt and Spectral Resonance FM-X permette anche l’allargamento della curva armonica e lo spostamento dei picchi armonici. In combinazione con i filtri, EQ, un ulteriore LFO comune e gli effetti, si crea una nuova dimensione di FM sound-design.

MONTAGE6_Oblique-Front

Grazie al suo sviluppo a lungo termine di Yamaha, AWM2 offre una riproduzione realistica dei suoni con la massima compressione dei dati. MONTAGE offre 128 note di polifonia stereo e dieci volte la grandezza della WaveROM di MOTIF XF. Grazie a questa architettura avanzata, più campioni possono essere utilizzati simultaneamente per ogni strumento, il che permette un suono assolutamente autentico e ricco di sfumature. Entrambi gli engine possono essere riprodotti sulla tastiera coprendo fino a 16 Zone e Layer in una singola Performance MONTAGE.

MONTAGE6_Oblique

MONTAGE offre una gamma completamente nuova controller per una manipolazione del suono intuitiva. Con l’aiuto di Motion Control è possibile creare suoni unici, potenti e dinamici. Ciò è garantito dalla interazione del Super Knob, del Motion SEQ, e dell’Envelope Follower.

MONTAGE6_rear

Super Knob – Il Super Knob può controllare uno o una moltitudine di parametri in ogni modo immaginabile e in parallelo. Questo permette di manipolare in modo creativo un suono con un solo tocco della manopola. Anche il carattere di una Performance può essere modificato facilmente da caldo e suggestivo a incisivo e ritmico.

Motion Sequences – The New Motion Sequences consente di influenzare una prestazione in sincrono con il Tempo. Queste variano qualsiasi parametro di un sintetizzatore rimanendo perfettamente a tempo, creando suoni particolarmente dinamici.

Envelope Follower – L’ Envelope Follower utilizza un segnale audio come sorgente per il controllo dinamico dei parametri. Ad esempio, un loop di batteria è in grado di controllare i propri parametri degli effetti in sincronia con il ritmo, o registrazioni vocali possono generare un “sintetizzatore parlante” – la creatività non conosce limiti.

MONTAGE7_front

Come strumento per la composizione MONTAGE offre una vasta libreria di suoni Preset che coprono un ampio spettro sonoro – dalla riproduzione autentica di strumenti reali a suoni di sintetizzatore. Per i Pianisti è inclusa nella libreria di suoni un Grand Piano Yamaha CFX Premium. Inoltre, durante il periodo di lancio dello strumento,sarà disponibile l’immagine virtuale di un Bösendorfer Imperial Grand Piano per il download gratuito dal sito yamahasynth.com. Entrambi gli strumenti sono stati campionati in modo accuratissimo per essere suonabili. La libreria di suoni MONTAGE dispone anche di una nuova serie di legni, ottoni e una ricca sezione d’archi.

MONTAGE7_Oblique-Front

La libreria di suoni di MONTAGE comprende anche suoni di synth e di prodotti come DX e TX. Di questi modelli leggendari è possibile anche importare i suoni tramite uno software speciale di conversione. Inoltre, MONTAGE carica anche i Voice dal MOTIF ES / XS / XF. MONTAGE offre una memoria Flash ad alta velocità per i propri campioni e le librerie di sintetizzatori che vengono tra l’altro forniti su yamahasynth.com.

Le funzioni Live Set e Seamless Sound Switching sono perfetti per il palco: mentre Live Set consente di organizzare in modo intuitivo le Performance per i vostri concerti, Seamless Switching Sound garantisce cambi di suono senza interruzioni di suono della Performance selezionata in precedenza.

MONTAGE7_Oblique

In studio, MONTAGE può collegarsi al vostro Mac o PC Windows tramite un unico cavo USB. Grazie all’architettura class-compliant non è necessaria alcuna complessa installazione di driver, MONTAGE fornisce direttamente i suoi canali audio a 24-bit / 44.1 kHz. 16 canali stereo possono essere inviati alla DAW. Se si sceglie la frequenza molto più alta di 192 kHz, ci sono ancora quattro canali stereo che possono lasciare MONTAGE via USB. Inoltre, tutti i dati MIDI vengono trasmessi tramite USB.

In alternativa al notebook e computer desktop, MONTAGE può essere utilizzato anche in combinazione con i dispositivi mobili di Apple iOS come Apple iPhone o iPad.

MONTAGE7_rear

Tre modelli MONTAGE con 61, 76 o 88 tasti

Yamaha MONTAGE sarà disponibile in tre modelli. Il centro di controllo e il su tutti i modelli è il diplay touchscreen da 7 pollici. Otto encoder senza fine con corona di LED sono al suo fianco per operare in modo diretto, fiancheggiato da otto fader provvisti di led. Il nuovo elemento di controllo “Super Knob” ha una zona separata alla sinistra del display touch screen. MONTAGE 6 e 7 hanno rispettivamente 61 o 76 tasti con una tastiera FSX con meccanica tipo synth semi-pesati con aftertouch. MONTAGE 8 dispone di 88 tasti pesati di una tastiera hammer-action con aftertouch.

Tutti i modelli MONTAGE dispongono di quattro uscite audio bilanciate analogiche (2 x stereo) e due ingressi audio analogici. Così, chitarra, microfono, e altri dispositivi di riproduzione possono essere collegati al MONTAGE per processare tali segnali con gli effetti interni dello strumento. Le uscite audio analogiche di tutti i MONTAGE sono bilanciate caratterizzate dal una conversione “Pure Analog Circuit”. Questa tecnologia è stata sviluppata per convertire il segnale dal digitale al dominio analogico senza perdere la sua chiarezza e forza.

 

Disponibilità

Yamaha MONTAGE fa la sua anteprima mondiale al NAMM Show 2016 e sarà disponibile in Germania dal Maggio 2016. I prezzi saranno annunciati in un secondo momento.

 

 

Tags: ,

Comments (3)

  • frabb

    |

    che bestia!!!! qua partono almeno 4 cucuzze…

    Reply

  • Nicola

    |

    beh.. aspettavo da tempo la rinascita del mitico DX7 che ho avuto ai suoi tempi nei vari formati.
    A parte tutte le altre possibilità sonore, io sono sempre stato attratto dalla FM e quindi io lo considero ” solo ” un DX7 avanzato. Forse è un po’ riduttivo, ma fra ricomprare un vecchio DX7 ed un Nuovo Mostro in FM-X, penso proprio che lo comprerò……………..in attesa che qualcuno si svegli e faccia rinascere Il Prophet VS ,e magari anche il mitico WAVE altri miei chiodi fissi…. ognuno ha le proprie debolezze…. consigli e commenti sono ben accetti.

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *