XILS-Lab XILS V+ Vocoder

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

XILS V+ è il nuovo sintetizzatore di Xavier Oudin; offre funzionalità di vocoder a 10 bande, string synthesizer con emulazione di tecnologia top octave divider e riproduzione human voice analogiche con possibilità di sovrapposizione per i tre comportamenti audio.

Di Enrico Cosimi

xils

La circuitazione top octave divider prevede la presenza di un banco di oscillatori reali, nell’ottava più acuta della tastiera, il cui segnale è sottoposto a progressive divisioni di frequenza (/2 per l’ottava inferiore, /4 per due ottave sotto, /8 per tre ottave sotto, /16 per quattro ottave sotto, eccetera); in questo modo, si ottiene – ad un costo analogicamente contenuto – il funzionamento assimilabile alla polifonia totale. Dal punto di vista timbrico, il risultato non è privo di effetti collaterali, ma è storicamente inscindibile da un tipico mondo Anni 70 che molti rimpiangono.

Il nuovo sintetizzatore XILS-Lab riproduce quel funzionamento e lo potenzia grazie ad un modulo di Chorus/Ensemble applicabile a discrezione del musicista; in aggiunta, il segnale è reso più liquido dalla presenza di quattro delay BBD accuratamente rimodellati.

Le sezioni Voice e Vocoder sfruttano quattordici filtri indipendenti e altre due sezioni BBD rimodellate per maggior articolazione timbrica.

XILS V+ è disponibile in formato VST 2.4, VST 3, AU, AAX; la compatibilità è garantita per Mac e PC, l’autorizzazione avviene esclusivamente attraverso chiave iLok 1-2 o USB eLicenser.

La grafica del programma vi ricorda qualcosa? Eh eh eh, provate a investigare qui

rs505

 

Tags: ,

Trackback from your site.

Comments (3)

    • Enrico Cosimi

      |

      eh si!!! si è trattato di un tragico errore dovuto al rimbambimento incipiente… :-)
      grazie della correzione

      Reply

  • Antonio Antetomaso

    |

    Ho scaricato la demo dal sito xils-lab.com e ci sto giocando da qualche giorno. La demo è MOOOLTO generosa: scegliendo la versione limitata senza bisogno di dongle, si ha praticamente il prodotto completo senza limiti di tempo!! Le limitazioni riguardano il salvataggio dei preset e il midi learning, ma i controlli non sono molti quindi si fa subito ad arrivare al timbro desiderato.

    Suona veramente bene, le timbriche di Vangelis e degli Yes si fanno in un battibaleno senza contare che utilizzare il vocoder come MIDI CONTROLLED EFFECT dentro Logic è una goduria!! Qualche bacarozzo ancora nella gestione dell’attacco polifonico che in talune circostanze non sembra funzionare benissimo. Un esempio, impostando l’attacco polifonico a volte lo slider “attack” viene completamente ignorato e la cosa è particolarmente fastidiosa quando si ha bisogno di un attacco morbido: su alcuni passaggi capitano note ad attacco immediato e non è proprio bellissimo. Cmq, siamo ancora alla versione 1.0.1…hai voglia. My two cents.

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *