Verbos Electronics

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Una nuova firma nella costellazione dei produttori EuroRack. Fortemente influenzati dalla filosofia Buchla, i nuovi moduli prodotti da Verbos Electronics pescano nel patrimonio tecnologico messo a punto per il vecchio System 100, offrendo un ventaglio di possibilità ancora numericamente limitato, ma destinato a crescere. 

Di Enrico Cosimi

Seze Devres Photography NYC www.sdphotography.net

La livrea è inconfondibile e azzeccatissima: manopole old style in colore rosso, fondo in alluminio con ampie campiture nere. Come accennavamo in apertura, la scelta dei moduli non è ancora molto ampia, ma quello che è già disponibile da ora permette di mettere velocemente in piedi un sistemino denso di possibili soddisfazioni.

Verbos m01 

Amplitude & Tone Controller

E’ un VCA dotato di ingressi in regime lineare e esponenziale; sfrutta un Vactrol e un diodo per la gestione del segnale in regime di limited resonance. Il guadagno iniziale può essere regolato e, attraverso i controlli di resonance e cutoff si può lavorare come lopass gate.

Verbos m02

Complex Oscillator

Pesantemente ispirato al Complex Waveform Gnerator, sfrutta una coppia di generatori indipendenti, tra loro collegati in regime Modulator/Carrier, con ampie possibilità di deriva timbrica raggiungibile per waveshaping, fm e am.

Di base, l’oscillatore modulante può generare triangolare, quadra o dente di sega, tutte con uscite dedicate; l’oscillatore portante genera triangolare, quadra e sinusoide. In aggiunta, come da tradizione, l’uscita Master offre un blend di sine-square con tanto di ripegamenti e controlli su timbro, contenuto armonico, simmetria.

Il motore parte da un’onda triangolare e offre tutti gli ingressi CV 1/V oct necessari all’impiego moderno.

Verbos m03

Dual Four Pole

Disegno basato sui transistor, comportamento hipass e lowpass completamente indipendenti, regolabili in frequenza e resonance; ciascuna sezione non raggiunte l’auto oscillazione, ma può essere controllata bipolarmente da diverse sorgenti esterne.

Verbos m04

Harmonic Oscillator

Dalle nebbie di Avalon, emerge un vecchio design pionierizzato con l’antico System 100 targato Buchla. L’oscillatore “armonico” crea le prime otto armoniche sinusoidi (da F1 a F8) calcolate in base alla frequenza fondamentale selezionata con il controllo di pannello; gli otto livelli sono regolabili individualmente, così come è possibile prelevare i segnali da altrettante porte d’uscita dedicate. Cosa ancora più importante, è possibile controllare lo Spectral Tilt e il “remixaggio” delle armoniche in uscita al mixer di bordo. L’oscillatore può essere controllato in CV con regimi lineeari ed esponenziali – ovviamente, non è possibile controllare individualmente le frequenze delle singole armoniche

Verbos m05

Voltage Multistage

Al confine tra inviluppo multistadio e step sequencer, il modulo permette di progettare fino a 8 valori di controllo scanditi in sequenza; ciascun passo ha il proprio generatore di gate indipendente, con cui articolare il suono e, come da tradizione analogica, si può usare una delle due uscite di controllo per modulare la scansione di clock esterno.

 

 

Tags: , ,

Trackback from your site.

Comments (2)

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *