Roland SBX-1 Sync Box: il ritorno degli SBX

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Dopo la fiammata della serie AIRA, Roland ha tirato fuori dal cilindro l’apparecchio fugacemente anticipato a Francoforte: il nuovo sincronizzatore multi funzione USB, DIN, MIDI e CV/Gate con il quale far marciare d’amore e d’accordo tutte le varie apparecchiature analogiche – e non solo – che stanno popolando questo interessante squarcio di millennio.

Di Enrico Cosimi

Schermata 09-2456902 alle 12.01.17

Per i meno giovani, la sigla Sync Box farà tornare alla mente lunghe sessioni di sala, accompagnati dall’interminabile streaming del codice SMPTE longitudinale sulla traccia 24 del registratore. Oggi, per fortuna, le cose sono molto più semplici. Il nuovo SBX-1 non gestisce SMPTE (non ce n’è più bisogno), ma concentra le proprie funzionalità sulla conversione simultanea tra i formati di sincronizzazione MIDI Clock, DIN Sync TTL, USB/MIDI, con in più la gestione CV/Gate in uscita.

Decisamente, non male.

E’ interessante notare come, oltre alle “normali” funzioni di sincronizzatore e conversione di sincrono, siano supportate anche funzioni di conversione MIDI/CV per pilotare sintetizzatori monofonici analogici o per far avanzare sequencer esterni che richiedano un flusso di impulsi Gate.

Schermata 09-2456902 alle 12.01.25

L’apparecchio permette di selezionare la Clock Source tra quattro segnali:

  • Internal, con specifica BPM Coarse Tempo e Fine, più regolazione di Shuffle liberamente impostabile);
  • USB, proveniente da computer Mac/PC agganciato al SBX-1;
  • MIDI Sync;
  • DIN-Sync; il vecchio protocollo di sincronizzazione su pentapolare DIN (Attenzione!!! Il connettore è lo stesso, ma la piedinatura non è compatibile con i normali cavi MIDI).

Schermata 09-2456902 alle 12.01.37

Sul pannello posteriore, ci sono due triadi di connessioni relative a MIDI In, Out 1, Out 2 e DIN Sync In, Out 1, Out 2. Per garantire la compatibilità tra le vecchie macchine Roland, le vecchie apparecchiature KORG e Linn e il resto del mondo DIN, sono presenti tre selettori con cui decidere in ingresso e sulle due uscite la densità d’impulsi TTL a 24 o 48 per ciascun quarto.

Schermata 09-2456902 alle 12.01.32

Lo Shuffle regolabile (solo in modalità Internal Clock), può essere applicato a macchine tradizionalmente dritte come TR-808 e TB-303; grazie alla connessione AUX optimized, anche la nuova TR-8 può essere utilizzata con il SBX-1.

Eventuali deviazioni dall’asse ritmico principale possono essere corrette immediatamente utilizzando il tasto di pannello SYNC, con il quale si riallinea il flusso di dati in battuta.

Il Tap Tempo permette l’inserimento rapido della velocità desiderata.

Schermata 09-2456902 alle 11.37.58

La sezione CV/Gate può essere usata come interfaccia di controllo per sintetizzatori monofonici vintage o moderni, con generazione di modulazioni LFO (convertibili in ulteriore canale di impulsi per la sincronizzazione). La generazione di Gate e CV garantisce l’articolazione degli inviluppi e l’intonazione degli oscillatori presenti nel sintetizzatore attraverso la conversione dei codici MIDI Note On/Off ricevute alla porta MIDI e USB; in aggiunta, anche i MIDI CC possono essere convertiti in tensione di controllo; si possono sincronizzare le modulazioni cicliche LFO al main tempo interno o al tempo clock ricevuto dall’esterno. E’ possibile gestire cinque setting diversi di LFO e generare tre canali analogici di controllo sulle porte CV, Pitch BEND e AUX. In alternativa, si possono impegnare le porte analogiche per la gestione simultanea di note e trigger sulle porte CV, GATE e AUX.

 

La tensione CV sfrutta la trasposizione di pannello su tre ottave H, M, L; la polarità di Gate può essere invertita o raddrizzata a discrezione; il Pitch Bend può essere accordato sugli intervalli di Octave, Whole Tone o convertito in LFO.

 

Il prezzo annunciato è pari a 599 dollari australiani  – le informazioni provengono da Roland Australia – e la disponibilità è per Ottobre 2014.

 

 

 

Tags: , , ,

Trackback from your site.

Comments (7)

  • Edoardo

    |

    Ciao,complimenti in primis per la recensione,come sempre ottime.
    Mi chiedevo, con questo sync box si riescano a syncare le vecchie tr e clokkare anche il sistema eurorack mandando il clock dal computer ?
    O i cv e gate che genara servono per sequenziare ed intonare sintetizzatori?
    Grazie in anticipo

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      si si, con la sync box mandi a tempo euro rack da computer :-)

      Reply

  • Andrea

    |

    Salve, complimenti per la vostra recensioni, vorrei integrare il mio set up hardware elektron a 4 + minitaur+ korg electribe s, a mac con ableton, mi chiedevo se avessi bisogno di una sync box, per mandare in play e per avere una corretta sincronizzazione? grazie

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      in realtà, no: tutte le macchine della lista leggono e generano MIDI Clock; bisogna solo verificare che possano essere collegate simultaneamente al computer con MIDI o con USB…

      Reply

  • Andrea

    |

    Grazie mille, signor Enrico Cosimi, per il momento korg electribe manda midi clock e program change a Analog 4 , quest ultima gestisce tramite cv il minitaur (che purtroppo non riceve program change). Spero di mandare in play anche Ableton, per farli ‘suonare ”parallelamente”.

    Reply

  • Alessandro

    |

    Buona sera Enrico, complimenti per il Blog, sempre molto curato nei dettagli. Avrei bisogno di un piccolo aiuto. Ho appena acquistato un Roland Sbx-1, vorrei collegarlo alla consolle Native instruments S8, con Op1 della teenage e Prophet 08 module della dave smith.
    E’ possibile??? Potresti suggerirmi il collegamento???
    Grazie mielle in anticipo.
    Saluti

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      nel parco macchine, quale è l’apparecchio che deve comandare? e che cosa deve trasmettere?

      Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *