Roland FP-80 & FP-50

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Frankfurt MusikMesse 2012, Gear

I due nuovi digital piano presentati da Roland al Musikmesse 2013 coniugano la comodità della struttura stage con l’auto amplificazione utile ad un impiego casalingo. Tutti e due gli strumenti utilizzano la tecnologia SuperNATURAL sperimentata in casa Roland per la gestione ottimale delle sonorità PCM e della loro espressività.

Di Enrico Cosimi

Schermata 04-2456398 alle 16.42.48

La tastiera 88 note è realizzata in Ivory Feel-G e Ivory Feel-S, per garantire un buon grip al musicista e risultare meno plasticosa sotto le dita.

Il modello di punta è dotato d’impianto d’amplificazione a quattro vie, con sistema di proiezione acustica che sfrutta accurate progettazioni del cabinet. La funzione Chord Pattern garantisce maggior facilità durante le fasi iniziali di apprendimento e, sempre sul modello più grande, l’ingresso microfonico può sfruttare una propria sezione effetti dedicata.

Schermata 04-2456398 alle 16.44.03

La normale esecuzione pianistica può essere supportata con 90 pattern ritmici diversi, ciascuno disponibile in due variazioni stilistiche.

I due modelli possono essere montati su stand dedicato o utilizzati “nudi” su normale cavalletto a X.

 

 

Tags: , ,

Trackback from your site.

Comments (3)

  • samuele

    |

    Come è possibile che suonando la fp 80, collegata al pc, non esca nessun suono e non sia possibile in alcun modo registrare su fl studio o audacity o qualsiasi altro programma? Grazie

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      possono essere TANTE le cose che vanno storte con gli strumenti musicali elettronici; provo a buttare giù le prime che mi vengono in mente:
      a) infilando la cuffia nel FP80 e staccando tutte le altre connessioni, lo strumento suona? cioè funziona?
      b) uscendo dal fp80 -dopo essersi assicurati che funziona – è possibile prelevare il suo segnale via jack, collegarlo all’interfaccia audio e vedere/leggere sull’interfaccia audio il suo livello? è possibile sentire con la cuffia attaccata all’interfaccia il segnale del pianoforte?
      c) dopo essere sicuri che, nell’interfaccia, arriva il segnale del pianoforte, occorre aprire il programma di recording e verificare che sia correttamente regolato per ricevere e trasmettere audio attraverso l’interfaccia audio disponibile; cose registrate in precedenza “escono” dall’interfaccia? il segnale del pianoforte, dopo aver “armato una traccia per la registrazione” è visibile/ascoltabile nel programma?

      ogni volta che la risposta è “no”, vuol dire che si è toccato un livello di criticità che deve essere risolto prima di andare avanti… 😉

      ripeto, è solo una (banale) proposta di tentativi per capire cosa sta funzionando e cosa non sta funzionando… se ne possono fare MOLTI altri

      Reply

  • Attilio De Simone

    |

    Domanda banale: hai settato correttamente i driver della scheda audio all’interno del programma in cui vuoi registrare la traccia audio?

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *