Prime informazioni sul KORG Minilogue

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

In questi giorni prima della Winter NAMM, filtrano – volutamente – i primi dati sul polifonico analogico targato KORG.

Di Enrico Cosimi

ruota

E’/sarà un sintetizzatore polifonico a quattro voci, analogico, equipaggiato con riverbero e delay di bordo. Dotato di 100 suoni user e 100 timbriche factory, fornisce 8 modalità di configurazione per sfruttare le quattro voci disponibili.

Il pannello comandi ospita 41 controller per la gestione dei due oscillatori, del filtro, della coppia di inviluppi, delle modulazioni e degli effetti. In aggiunta, il piccolo display permette di visualizzare la forma d’onda generata dagli oscillatori.

Lo step sequencer offre memorizzazione a 16 passi per sequenze melodico/ritmiche; il sequencer può controllare l’intonazione degli oscillatori e/o i parametri di bordo ritenuti più significativi. E’ previsto il formato Sync In/Out già messo in pratica con i precedenti modelli Volca ed Electribe.

Non rimane che attendere…

 

Tags: ,

Comments (33)

  • Cactusound

    |

    Facendo un rapporto dalla foto, con le mani, sembra una mini keys come da ultime uscite. Si sa già qualcosa a riguardo?

    Sembra proprio un ottimo prodotto, sperando che non sia analog di tipo solo “acido” (che quindi si sovrapponga già a MS-20mini e in qualche modo all’ARP) ma piuttosto vada più su una direzione “creamy” che nel carnet Korg un po’ manca.

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      dovrebbe essere la slim keybed usata per il rifacimento dell’arp odyssey; è probabile che abbiano differenziato la timbrica allontanandosi da quella delle altre macchine già in catalogo – a margine, il progettista è lo stesso che ha sviluppato la serie Volca

      Reply

        • Camillo

          |

          Si legge attorno ai 500 $ (ovviamente senza tasse)….se confermato, ottimo!
          Ovviamente attendiamo l’ascolto….

          Reply

      • frabb

        |

        500 dollari? Analogico? Polifonico? Volca? Ma per caso il progettista della serie volca si chiama Repetto Mario Govi ed è di Sampierdarena?

        Reply

  • Cactusound

    |

    499$ confermati, più o meno 460€!
    E suona pure bene a quanto pare.
    A questo punto: bravi!
    Se proprio dovessi trovare un difetto a tutti i costi… peccato la solita polifonia limitata a 4 invece che 6.

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      hanno capito che la gente usa poco le dita…

      Reply

  • jeansax

    |

    Ci starebbe bene in mezzo alla mia basstation2 ,minibrute,sm20 e jx8p..sembra costruita molto bene..come possano contenere così i costi ..un mistero

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      il montaggio dei componenti SMD è molto conveniente… penso abbiano curato al massimo l’efficienza dell’industrializzazione

      Reply

  • Camillo

    |

    C’é giá in rete una prima recensione (anche se personalmente aspetto la recensione massima del Prof.Cosimi quando sará)…

    Notevole, in particolare a quel prezzo! wow!

    Iniziano i primi dibattiti sulle vere o presunte capacitá polifoniche o parafoniche….nella recensione é suonato principalmente come mono.

    Detto questo, aspettando il prezzo in EUR é davvero un pacchetto invitante.

    Reply

  • Attilio De Simone

    |

    Dovrebbe esserci anche un delay digitale. C’è il true bypass?

    Reply

    • Cactusound

      |

      – il delay è analogico e può effettare anche l’input al synth!
      – tutti i knobs mandano segnali midi CC
      – tutti i movimenti di tutti i knobs vengono registrati dal sequencer interno

      sta vincendo su tutta la linea.

      Reply

  • Enrico Cosimi

    |

    è polifonico a quattro voci completamente indipendenti

    non ho idea della configurazione bypass/true bypass… bisognerà attendere la disponibilità della manualistica (sperando che l’informazione sia specificata)

    :-)

    Reply

  • Mario

    |

    Ci sono una marea di video in rete adesso, molto interessante. Ed anche bello!

    Il suono… non saprei. Meglio sentirlo dal vivo.

    Comunque posso dire che l’oscilloscopio piccino è fighissimo! 😀

    Reply

  • Efrem

    |

    Il pannello è in metallo?

    Reply

    • Alessandro Cichella

      |

      lo compro appena arriva 😀

      Reply

  • pierpaolo

    |

    Si , sembra proprio di si…. metallo ( da capire che tipo di lega) fondello e posteriore in legno, dicono, real wood!!!!……comunque a vista sembra un prodotto di qualità, e la forma dello chassis cosi svasato sa molto di Orientale!!!!…..

    Reply

  • pierpaolo

    |

    Si , sembra proprio di si…. metallo ( da capire che tipo di lega) fondello e posteriore in legno, dicono, real wood!!!!……comunque a vista sembra un prodotto di qualità, e la forma dello chassis cosi svasato sa molto di Orientale!!!!……. e poi il nome Minilogue, in omaggio ai minilogue il duo!!

    Reply

  • pierpaolo

    |

    Professore .. ma il nome e casuale o veramente riferito ai Minilogue…

    Reply

  • Marcello

    |

    Da quello che ho letto e visto in rete, non mi sembra ci sia la possibilità di gestire le 4 voci nel sequencer in modo indipendente come nell’Analog Four della Elektron, cioè facendo partire o stoppando la sequenza (pre-registrata) di ogni singola voce a piacimento. Se fosse realmente così, questo strumento non mi sembrerebbe particolarmente potente a livello di sequencer, almeno a confronto dell’Analog Four…

    Reply

  • Riccardo

    |

    @Pierpaolo
    Si, il nome è ispirato ai Minilogue di cui i progettisti Korg sono grandi fan.
    (Post su fb 14 Gennaio)
    https://www.facebook.com/MarcusHenriksson-431048080392806/?fref=ts

    @Marcello
    Nell’A4, il 50% della macchina lo fa il sequencer che permette di fare una marea di azioni che sarebbero impossiibli altrimenti, se non usando una daw inviando CC.
    Costa anche più del doppio però.
    Il Korg a 500€ sembra un ottimo prodotto per la demo vista qui:
    https://www.youtube.com/watch?&v=JuZpEtZF-hg
    Fondamentalmente li vedo come due prodotti diversi difficilmente paragonabili.

    Reply

    • Marcello

      |

      Già, concordo.

      Reply

  • Mario

    |

    Il prezzo finale sembra essere 599 euro. (visto sul noto sito tedesco di strumenti musicali)

    Comunque per il tipo di macchina e per quello che sto sentendo, mi sembra un ottimo prezzo.

    Reply

  • jeansax

    |

    Secondo voi potrei sostituirlo per le parti armoniche orchestrali pad con il jx8p?(sicuramente per lo spazio si)

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      dipende: con quattro voci, nello stile rigoroso, si tiene su un’armonia completa… certo, se sei abituato a lavorare con polifonie più dense, potrebbero esserci dei problemi di copertura

      Reply

  • jeansax

    |

    Certo la polifonia può essere il limite del baratro…

    Reply

  • pierpaolo

    |

    buonasera Prof. le volevo chiedere se con il Korg Minilogue e possibile effettuare automazioni con i comandi a pannelli ..in registrazione es in Ableton…….

    Reply

  • Pierpaolo

    |

    Grazie Prof…!!

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *