Midiware e Cymatic Audio

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Gear, Recording

Ci siamo occupati settimane orsono di un interessante multi recorder Cymatic Audio ancora privo di distributore italiano. Ora, le cose cambiano.  MidiWare e Cymatic Audio hanno siglato un accordo di distribuzione per il territorio Italiano. Il dinamico marchio olandese Cymatic Audio realizza player e registratori multitraccia di ottima qualità, molto affidabili e con un’interfaccia estremamente intuitiva, caratterizzati da uno straordinario rapporto tra prezzo e prestazioni.

A cura della Redazione  di Audio Central Magazine

Schermata 06-2457176 alle 21.37.49

Sono sempre di più i musicisti che in ambito live hanno l’esigenza di avere un sistema in grado di avviare e riprodurre le sequenze e/o di registrare le performance in multitraccia. Non sempre è facile però affidarsi ad un computer per questo tipo di esigenza, potendo sempre andare incontro al rischio di crash di sistema. Esistono già sul mercato prodotti dedicati ‘stand-alone’ in grado di garantire queste funzionalità, ma mai nessuno finora era riuscito a ridurre i costi di produzione mantenendo elevati standard di qualità. Con un team di ingegneri e sviluppatori di altissimo livello, il marchio Cymatic Audio è riuscito nell’impresa e rende al momento disponibili tre unità hardware per questo tipo di funzioni. Ecco tutti i dettagli…

Schermata 06-2457176 alle 21.43.01

Il Cymatic Audio Live Player LP-16 integra in un’unica unità un player audio a 16 tracce, un player per standard MIDI file, il fotswitch per i comandi di Start e Stop e un software dedicato Playlist Editor. Si tratta di un sistema per la riproduzione semplice ed immediato ma con una qualità ed un’affidabilità elevatissima, pensato per i professionisti, per la riproduzione direttamente da dispositivi esterni USB. Perfetto per gestire sequenze dal vivo, ma anche per triggering di sintetizzatori o campionatori, backing tracks, virtual sound check, controllo di luci o di altri dispositivi, LP-16 è il player multitraccia perfetto per performance live. Il software Play List Editor consente di assegnare semplicemente il canale di uscita per i file audio, impostare le liste, i tempi di pausa o il controllo via footswitch. Si possono anche modificare le set list ‘al volo’ direttamente dal browser di LP-16 per adeguarsi a eventuali modifiche ‘last minute’ o ad esigenze del pubblico. Utilizzato in combinazione con PC, Mac o iPad, LP-16 può funzionare anche come interfaccia audio USB con 18 uscite e 2 ingressi. Con un numero così ampio di uscite, le tracce singole di una sessione di una DAW multi-traccia possono essere facilmente collegate ai singoli ingressi di un mixer analogico, per realizzare una ‘analog summing’ o un mix ‘out of the box’.

Schermata 06-2457176 alle 21.43.39

Il Cymatic Audio Live Recorder LR-16 è un registratore multitraccia di ottima qualità, estremamente affidabile e con un’interfaccia molto intuitiva in grado di gestire tutte le fasi di registrazione con la semplice pressione di un tasto. Gli ingressi di LR-16 registrano direttamente sulle rispettive tracce, senza necessità di armare le singole tracce o di assegnarle a canali specifici. Perfetto per registrare performance live o sessioni di prove in sala, il Cymatic Audio Live Recorder LR-16 registra direttamente su chiavette o hard disk USB in totale autonomia, consentendo di fatto registrazioni di durata pressoché illimitata grazie ai nuovi supporti molto capienti disponibili in questo formato. Il formato di registrazione è il classico file audio lineare WAV con risoluzioni fino a 24-bit/48kHz (e fino a  96kHz se utilizzato come interfaccia audio). La configurazione è semplice e immediata: è sufficiente prendere gli insert dal mixer e utilizzare gli ingressi di LR-16, poi non resta che premere ‘Record’. LR-16 può essere utilizzato anche come interfaccia audio USB, portando la risoluzione e la frequenza di campionamento fino a 24-bit/96kHz.

 

 

Tags:

Comments (1)

  • Marco

    |

    Interessantissimo! Non riesco però a trovare da nessuna parte se è previsto lo start/stop di riproduzione/registrazione/seqencing via midi.
    Dovrei cliccare rec esattamente all’inizio della battuta, a mano?
    Dovrei cliccare play esattamente sul primo movimento della drum maschine?

    Grazie per l’articolo!

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *