I nuovi Moog Minifooger

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Dopo il successo planetario dei Moogerfooger, è la volta dei più piccoli e – apparentemente – più chitarristici Minifooger, i nuovi stompbox targati Moog che, di sicuro, faranno spalancare gli occhi a tanti tastieristi in cerca di effetti con cui processare i propri mono synth.

Di Enrico Cosimi

MF-DELAY

Cinque modelli, tutti al 100% analogici, con true bypass per non sporcare il suono, con ingresso dedicato all’expression input (la cui funzione varia da modello a modello). I cinque apparecchi sono…

MF-DELAY

MF Delay

Analog Delay a 650 millisecondi in tecnologia BBD bucket brigade delay. Stadio d’ingresso in tecnologia FED, compander vintage per gestire la dinamica del segnale processato. Attraverso il pedale di espressione, si può controllare dinamicamente il feedback o agire sul delay time. Le caratteristiche comprendono:

  • 650 msec di delay, prolungabili attraverso modulazione esasperata dell’expression pedal
  • 100% circuito analogico
  • feedback loop caricabile all’inverosimile, oltre il rapporto unity gain
  • stadio di saturazione drive in ingresso
  • ingresso expression pedal ruotabile su delay o feedback
  • street price annunciato (occorrerà vedere cambi, IVA, OVA, UVA…) pari a 199 dollàri.

 

MF-Boost

MF Boost

Boost pedal twin topology per selezionare tra VCA trasparente o OTA clippato per il percorso di segnale. Può essere controllato a distanza attraverso expression pedal e usato come boost, come volume o come gain sweepable:

  • possibilità di utilizzo come tone variator statico
  • circuito trasparente che aggiunge articolazione al suono, Nashville cluck o corposità on demand
  • può essere utilizzato come clean boost, dirty boost E pedale di volume
  • l’ingresso per expression pedal agisce sul controllo di Gain
  • il segnale expression pedal supera l’escursione di pannello del comando controllato
  • street price annunciato (vedi sopra) 139 dollàri.

 

MF-DRIVE

MF Drive

Overdrive filter-based, con un classico componente OTA e l’altrettanto classico filtro Moog Transistor Ladder, per la creazione di comportamenti timbrici sensibilizzati alle variazioni di livello. Un controllo di tono bipolare e il filtro controllabile permettono di customizzare il suono a discrezione del musicista. Quando si innesca il comportamento Filter Peak, sotto controllo expression pedal, tutto il contenuto armonico è enfatizzato in corrispondenza della frequenza di taglio selezionata:

  • può conferire una qualità tube cranked al segnale passante, senza il classico rumore di fondo
  • estrema risposta alle variazioni di livello nel segnale passante
  • timbriche sature in stile britannico e statunitense, con escursioni nella classica terra del Fuzz
  • funziona perfettamente come dirty boost sugli amplificatori
  • expression pedale agganciabile alla frequenza di taglio
  • street price pari a 169 dollàri

 

MF-TREM

MF Trem

Effetto tremolo con un modulatore bilanciato (ovvero, un ring modulator) controllato da un oscillatore che lavora in banda sub audio. Il classico suono dei tremoli a comportamento ottico confina con i trattamenti di chorus e phasing. La forma d’onda di controllo può essere fatta variare con continuità:

  • forme d’onda triangolare, rampa e dente di sega per realizzare trattamenti ciclici con diversi livelli di ritmicità
  • controllo shape per la variazione di trattamento
  • sensibilità al livello dinamico del segnale in ingresso
  • expression pedal collegabile alla tremolo speed
  • street price pari a 179 dollàri

 

MF-RING

MF Ring

Come il precedente, si tratta di un modulatore bilanciato studiato sulle prestazioni del MF-102 Moogerfooger. Con il pedale di espressione, si può controllare la frequenza dell’oscillatore modulante e realizzare effetti robotici o whammy:

  • può essere alimentato a batteria
  • connessione per expression pedal sul controllo di frequenza
  • street price pari a 149 dollàri

 

Non rimane che sentirli all’opera, magari dopo averli fatti pagare dal primo geetarista di turno…

 

 

Tags: ,

Trackback from your site.

Comments (8)

  • christian

    |

    ciao enrico, posso usare il minifooger delay, con ableton in send, senza pedale?
    in pratica sarei interessato ad associare un delay ad un canale ableton (un synth, ma magari anche un fx one shot).
    grazie mille

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      non ho capito che significa “senza pedale”…

      comunque, per usare un effetto esterno hardware, devi assegnare un sensi di Ableton Live a un’uscita fisica disponibile della tua interfaccia, entrare nel pedale, uscire dal pedale, rientrare in un ingresso fisico della tua interfaccia e assegnare quell’ingresso a una traccia audio di Ableton o a un Return.

      Reply

  • christian

    |

    grazie enrico. ma non posso collegare in e out del minifooger alla mia audio card e usare il delay in send senza pedale?

    Reply

  • Enrico Cosimi

    |

    gulp… questa mattina sono particolarmente meno lucido del solito

    che significa “senza pedale”? senza avere a disposizione il minifooger? e come fai a usare una cosa senza averla?

    Reply

  • christian

    |

    perdona la mia ignoranza. io vorrei usare il delay inifooger senza pedale di espressione. ovvero collegare in e out alla scheda audio, e in send manovrare con le mani i parametri del delay.

    Reply

  • Enrico Cosimi

    |

    nessuna ignoranza, figuriamoci! è solo un problema di comunicazione :-)

    si si, puoi usarlo senza expression pedal collegato al minifooger!!!

    Reply

  • christian

    |

    grazie mille!!!
    ovviamente collego con un cavo mono (?), in e out del delay nei rispettivi in e out della scheda giusto?
    grazie ancora!!!

    Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *