DLQ KeyB Day

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Events, Gear, Tutorial

Grazie agli sforzi congiunti di Elvio Previati (DLQ), Francesco Borsotti (Midiware) e Manrico Seghi (cultore dell’elettrofonico, nonché punto di riferimento della cultura organistica lungo l’asse Fi-Pi-Li), si è tenuto lo scorso 20 Aprile, nella mangereccia cornice del ristorante “Da Duilio” – in quel di Fucecchio – un KeyB Day concentrato sull’interazione (timbrica e funzionale) tra organo e sintetizzatore nel Rock e nel Prog Rock. Il tutto sotto le capaci mani di Gianluca Tagliavini, probabilmente il più dotato keyboard hero di matrice rock attivo sul territorio nazionale.

Di Enrico Cosimi

IMG_2635

L’idea era quella di cavalcare nelle onde del tempo e verificare se e come – con un clone di livello superiore, un Leslie 122, un amplificatore Marshall e due mani veloci – fosse possibile ragionare sulle diverse timbriche storicamente incarnate dall’Hammond e (last but not least) dal sintetizzatore monofonico nei decenni di Rock/ProgRock che ci siamo lasciati alle spalle.

La dotazione tecnologia era di tutto rispetto:

  • un organo DLQ KeyB Duo MarkIII, con sesta ottava inverted per la gestionev eloce dei preset, sistema di overdrive e leakage incorporati, gestione dell’audio tanto su connettore 11 poli che su uscite di linea Left/Right per lo sfruttamento (se necessario) della simulazione Rotary interna; il suono del KeyB era amplificato attraverso Leslie 122 stock – ovviamente – non microfonato;

IMG_2623

  • un Moog Moogerfooger MF-102 Ring Modulator, con cui evocare i picchi di viscerale sperimentazione jonlordiana in tante esibizioni dal vivo (purtroppo, Lord non ritenne mai opportuno documentare discograficamente i suoi trattamenti a colpi di ring mod sul suono del C3… fortuna che rimangono sporadiche testimonianze filmate); il pedale era collegato ad una delle uscite di linea del DLQ e, dopo il trattamento, il segnale era fatto proseguire per l’amplificatore Marshall;
  • un Moog Moogerfooger MF-103 Phaser, con cui – ancora una volta in clima porpora, Gianluca si è cimentato nella ricostruzione timbrica della classica intro di Lazy, dove progressiva distorsione, phaser e fraseggi bluesy contribuiscono all’inconfondibile risultato;

IMG_2622

  • un Moog Minimoog Voyager Select Series, (indegnamente) suonato dal sottoscritto per riprodurre le timbriche di Eruption, ma anche il classico synth bass gommoso ma non troppo di Superstition; il tutto, passando per il classico riff di Impressioni di settembre, nobilmente eseguito da Gianluca Tagliavini;

IMG_2625

  • un amplificatore Marshall combo 1×12″, con il quale far strillare in diretta il segnale dell’organo tanto in versione nuda e cruda, quanto nella versione processata con i due pedali Moogerfooger.

IMG_2628

Ovviamente, strumenti così sfaccettati come organo e sintetizzatore, specie se presi in esame per un periodo di tempo tanto elongato, offrono una notevole quantità di punti di vista, sicuramente troppi per essere presi in esame in un solo pomeriggio; comunque, siamo riusciti a mettere nel carniere: Forecast dei Boston, Superstition di Stevie Wonder, poi Eruption Hoedown degli ELP, Impressioni di settembre della PFM, Lazy e Smoke on the water dei DP (ma anche una citazione “ritmica” di Highway Star…) e altre coserelle sfiziose. Un bel pomeriggio.

Schermata 04-2456405 alle 17.57.13

Ce ne fossero…

Tags: ,

Trackback from your site.

Comments (7)

  • lorenzo

    |

    Sugli esperimenti di Lord…non può essere che i suoni che si sentono sulla lunghissima “space truckin” di Made in Japan siano anche frutto del ring modulator? Perché ci sono suoni roboticissimi in mezzo, paiono motori d’astronave…

    Reply

      • lorenzo.denardo

        |

        Viva le moderne tecnologie! https://www.youtube.com/watch?v=6HkotwR1hxw da 7.40 ci dovrebbe essere un breve frammento che pare proprio un ring mod…e se non lo è, è la magia di Lord, che può fare qualunque cosa….

        Reply

  • synthy

    |

    mi è pianto il cuore a non poterci essere…

    Reply

  • Carlo Romano

    |

    Video su Eruption, Hoedown, Superstition e Impressioni di Settembre non ci sono? :(

    Reply

    • Enrico Cosimi

      |

      io stavo suonando… qualcuno con la telecamera c’era…

      Reply

      • Carlo Romano

        |

        Speriamo che quel qualcuno sia così gentile da rendere partecipe anche chi non è potuto esserci :)

        Reply

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *