Wolfgang Palm WaveGenerator

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Software

Disponibile in versione 32 e 64 bit per Mac OsX e Windows, WaveGenerator è un sintetizzatore VST che riprende gli splendori della programmazione wavetable (spezzoni di audio compilati in tabella e riproducibili tanto in maniera statica quanto dinamica) originalmente sviluppata per lo storico P.P.G. Wave.

Di Enrico Cosimi

Schermata 12-2456630 alle 09.53.38

All’interno di una tabella, trovano posto diversi materiali sonori (singoli cicli di forma d’onda non attinenti tra loro, fotogrammi in sequenza di uno stesso evento timbrico, aperture di filtro, variazioni di simmetria pw, lunghe – o meno lunghe – note di sax…) in parte desunti dal vecchio tastierone blu che ha fatto il suono degli Anni 80, in parte sviluppati originalmente.

L’utente può creare la propria wavetable assemblando file audio o lavorando per sintesi additiva, un’armonica alla volta. In aggiunta, e questa è forse la cosa più sfiziosa, è possibile trasformare un’immagine in una tabella audio, suonando pixel per pixel.

Schermata 12-2456630 alle 09.53.47

Le forme d’onda sono racchiuse in una griglia di 16 x 16 posizioni (256 entries), che può essere letta simultaneamente da tre oscillatori indipendenti per intonazione, puntatore di lettura e glide.

La tastiera a schermo può essere configurata liberamente con tutte le scale richieste e con micro/macro toni.

La struttura di voce comprende un filtro low pass 24 dB/Oct, con simulazione di overdrive, doppio amplificatore con panning, tredici generatori d’inviluppo indipendenti (per pitch, waveform, filter, noise level, gain, panning…), quattro oscillatori a bassa frequenza, uno step sequencer con arpeggiatore incorporato.  La sezione effetti offre delay e riverbero.

Schermata 12-2456630 alle 09.53.55

E’ prevista la possibilità di trasferire l’audio da e per iPad verso desktop.

Con 99 euro, vi impadronite di un eccellente programma e fate contento Wolfgang, orgogliosamente identificato come inventor, creator, creative. Non è cosa da poco.

 

Tags: , ,

Trackback from your site.

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *