Posts Tagged ‘knas’

KNAS Ekdahl Polygamist

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Knas (lui lo pronuncia Kà-nas…) è un chitarrista di Baltimora che, da molto tempo, produce interessanti hardware dedicati al trattamento non convenzionale dell’audio. Prossimamente, parleremo del suo fenomenale spring reverb Moisturizer, ma la notizia da stop press è l’effettivo avanzamento del nuovo sintetizzatore Polygamist, destinato a creare parecchio rumore (e il caso di dirlo…) negli inner circles delle più esclusive community di electro-noise maker. Insomma, una macchina che, a fronte di un costo al limite dell’impegnativo, può divenire irresistibile.

Di Enrico Cosimi

polygamist 0

Polygamist non è ancora del tutto messa a punto: la struttura analogica di sintesi è completa, così come la struttura di controllo; mancano alcuni dettagli sulla gestione MIDI e USB, ma auspicabilmente saranno sistemati nei prossimi due mesi. Nel frattempo, si può aderire alla politica di pre-order direttamente su Knas mentre, per noi europei, ancora non c’è traccia della disponibilità attraverso il noto “spacciatore di hardware” Schneidersladen.

Drone event: tenere insieme il tutto

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Drone Department, Gear, Tutorial

Come promesso, eccoci all’ultima parte di questo approfondimento droneggiante; fatte fuori le sorgenti sonore (prima parte) e i generatori/delay/looper ausiliari (seconda parte), è il turno degli effetti “globali”, quelli cioè che è possibile assegnare con relativa indiffferenza a qualsivoglia segnale si trovi per caso a transitare nel nostro mixaggio droneggiante. Di fondo, si tratta di riverberi per l’ambientazione o di trattamenti meat and potatoes, ma anche in questo caso, le sorprese possono arrivare inaspettate.

Di Enrico Cosimi

Un classico collante  per tutti i mixaggi è – come facilmente immaginabile – il riverbero; non è assolutamente questa la sede per affrontare i parametri che ne gestiscono il funzionamento… diciamo che, dopo aver tirato giù dalla soffitta il classico Lexicon PCM90, lo si può far cantare su un tradizionale algoritmo di concert hall nel quale si abbia avuto l’accortezza di tirare su livelli importanti i tempi di riverberazione e predelay. In questo caso, la veridicità della spazializzazione non è l’obiettivo principale.