Roland System-100 Plug-Out

Written by Redazione Audio Central Magazine on . Posted in Software

Inarrestabile, prosegue la serie dei plug-out prodotti da Roland per l’impiego con gli hardware della serie AIRA o, in versione plug-in, con le più diffuse DAW attualmente in distribuzione. Questa volta, come promesso nei mesi scorsi, è il turno dello storico System-100.

A cura della Redazione di Audio Central Magazine

rol 1

Il System-100 era una struttura semi modulare, prodotta nel 1975, composta da un sintetizzatore standalone, un expander di raddoppio timbrico, uno step sequencer 12×2, un mixer audio a quattro canali con riverbero a molla e una coppia di casse autoamplificate. Il plug-out prende in esame la struttura stand alone del modello a tastiera Model 101 e, come di consueto, ne arricchisce con discrezione i comportamenti di base.

Come di consueto, per la logica plug-out, è usata la tecnologia ACB di grande resa timbrica; il programma offre le prestazioni del Model 101 e del Model 102 expander, con possibilità, per il musicista, di passare con disinvoltura a quello che più ritiene utile per il proprio compito. E’ possibile adoperare il virtual patching grafico o ricorrere al comportamento diretto, senza necessità di cliccare e draggare. 

rol 2

Queste le caratteristiche più significative:

  • struttura monofonica;
  • LFO 1 e LFO 2 dotati di forma d’onda selezionabile tra sine, triangle, saw, square, S&H, Rate e Offset regolabili, possibilitè di intervenire su Rate e Gain attraverso tensioni di controllo virtuali ricevute dall’esterno;
  • Sample & Hold separato, con Sample Time e Lag regolabili;
  • Portamento inseribile a discrezione dell’utente sulla tensione di tastiera;
  • VCO 1 e VCO 2 con range compreso tra 64’ e 2’, forme d’onda rampa, quadra a simmetria variabile, triangolare; la pwm è regolabile in maniera manuale o ricorrendo a LFO1, Glide, VCF ADSR, VCA ADSR, LFO2;  è prevista la hard sync;
  • Ring Modulator indipendente;
  • Noise Generator indipendente;
  • Mixer per la gestione dei segnali provenienti da External, Ring Mod, VCO1, VCO2, Noise;
  • VCF Low Pass e VCF High Pass regolabili in cutoff e resonance; indici di modulazione dedicati a ADSR e LFO;
  • VCA con initial gain indipendente, predisposizione per il controllo ADSR e LFO;
  • inviluppi ADSR con quattro stadi regolabili e selezione di trigger source secondo i classici standard Roland dell’epoca (Gate, LFO, Gate+Trig);
  • sezione effetti con Phaser, Reverb, Delay;
  • Arpeggiator regolabile in tipologia, densità di eventi, aggancio con motore Scatter.

I requisiti richiesti sono Mac OsX 10.8.5 o Windows 7-8-10.

rol 3

Qui, per ulteriori informazioni.

 

Tags: , ,

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *