Kilpatrick Format Synthesizer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Il canadese Andrew Kilpatrick, già apprezzato produttore di moduli in formato Euro Rack, ha deciso di adottare un nuovo formato hardware che, a fronte dell’impiego degli banana plug, sembra destinato a far discutere parecchio la comunità dei musicisti elettronici. Il nuovo Kilpatrick Format Synthesizer prevede cabinet da quattro posti e dimensioni in configurazione 4U (7”) di altezza – meccanicamente incompatibile con quanto già disponibile sul mercato – e offre un discreto numero di moduli particolarmente interessanti.

di Enrico Cosimi

Perchè i banana plug sono così importanti? Perchè, utilizzati indifferentemente su audio, CV e gate, permettono la massima densità funzionale anche in sistemi di dimensioni ridotte; come potrebbe confermare qualsiasi utente di Serge Modular, il connettore banana plug permette la sovrapposizione in stacking di un numero virtualmente infinito di altri connettori sulla stessa uscita, rendendo del tutto inutile, superfluo e gratuito ogni tipo di multiplo; in questo modo, ogni segnale può essere inviato simultaneamente dovunque il musicista lo ritenga necessario, sia essa una destinazione audio, control o gate.

I moduli disponibili

Cinque circuiti diversi, intercambiabili a discrezione del musicista:

K1 Mixer Interface

Riunisce un mixer audio a cinque canali e un convertitore MIDI to CV; il mixer può gestire simultaneamente tre canali mono e due linkabili in singola informazione sterefonica; ogni segnale è regolabile in volume e in mandata Aux ½; l’uscita master è disponibile nel doppio formato banana e mini jack; i canali 3 e 4 sono dosabili in posizione panpot e il valore di pan è regolabile esternamente.

L’interfaccia MIDI gestisce una doppia conversione CV-Gate, con supporto per nota on, control change, pitch bend; il doppio canale del convertitore garantisce la funzionalità dual voice o single voice con gestione della key velocity e second CV. Fino a otto moduli d’interfaccia possono essere collegati in cascata-thru per realizzare polifonia a 16 voci.

K2 Pitch Oscillator

Oscillatore analogico, con generazione primaria sawtooth, dalla quale sono successivamente estratte tutte le altre forme d’onda (quadra per comparazione) e triangolare per integrazione o inversione e sinusoide per ulteriore filtraggio. Le forme d’onda sono disponibili su uscite individuali o su uscita blend con mixaggio progressivo sine-ramp, triangle-pulse e complessivo. L’intonazione è controllabile nei range Coarse e Fine; l’oscillatore può essere gestito in formato 1V/Oct, Exp FM e Lin FM (questi ultimi due, con ampiezza di modulazione regolabile); anche la simmetria dell’onda quadra è gestibile da pannello o da CV esterno. E’ prevista la hard sync.

K3 Digital Effects

Due circuiti indipendenti: Reverb/Delay e Itti Bitti. Il Reverb/Delay lavora in tecnologia a 24 bit, con regolazioni di input level, reverb mix, delay time, delay mix; l’ingresso è mono e l’uscita è stereo left/right; il delay time può essere controllato attraverso CV esterno. Il modulo offre due algoritmi di riverbero e tre di delay, differenziati per tempi e funzionalità.

Itti Bitti, come lascia presagire il nome, è un bit reducer che sfrutta un convertitore 12 bit non oversampled per realizzare distorsioni e progressive distruzioni del segnale passante attraverso gli algoritmi di Multiplying, Sample & Hold, Wavefolder, Distortion. La sample rate può essere gestita internamente dal modulo o demandata a un altro treno d’impulsi ricevuto dall’esterno; oltre alle regolazioni di livello in ingresso (mono in-mono out), è possibile intervenire su una coppia di parametri contestualizzati, il secondo dei quali è controllabili a distanza.

K4 Envelope Modulator

Contiene due inviluppi AD/AR loopabili e un dual LFO. Ciascun generatore d’inviluppo è dotato di regolazioni indipendenti per il tempo di salita e di discesa (controllabili anche a distanza) e genera un trigger di cycle – a fine discesa – che può essere utilizzato per mettere in ripetizione incondizionata l’inviluppo stesso. In questo modo, il sistema passa da modulazione transiente a comportamento ciclico rampa – triangolare – dente di sega, con tutte le possibilità intermedie; un selettore a tre posizioni permette di scegliere comportamento Attack/Release, Attack/Hold/Release e Auto Repeat. I tempi possono variare tra 1 msec o 10 secondi

Il doppio LFO produce una coppia di onde triangolari regolabili per frequenza, ampiezza e sincronizzazione in fase o in antifase (con tutte le variazioni possibili); la velocità dei due LFO è gestibile a distanza attraverso CV. La velocità varia tra 1 ciclo al minuto e 40 Hz.

K5 Filter Amp

Significativamente imparentato con il Quad LoPass Gate di Buchla, il modulo offre quattro canali di trattamento tra loro identici, in grado di lavorare come filtro Low Pass o come Gate/VCA. Ma, a differenza del circuito originale, questa volta i due comportamenti sono simultaneamente disponibili su quattro più quattro uscite indipendenti. Ogni canale, oltre all’ingresso audio, è dotato di CV In e regolazioni di pannello relative a Level/Cutoff e Resonance. Quest’ultimo controllo può essere utilizzato per mandare in ringing il circuito.

 

Sistema e sistemi

Le tensioni di controllo sono comprese tra +/-5 Volt, le connessioni viaggiano con prese banana di colore grigio; i segnali audio sono trasportati da connettori di colore nero; le tensioni di Gate e le onde impulsive in uscita (assimilabili come formato analogico) viaggiano su connettori di colore rosso e hanno un range 0/+5 Volt. Gli ingressi di Gate sono collegabili agli ingressi di colore bianco; una tensione superiore a 1 Volt è sufficiente per innescare il funzionamento dei circuiti.

La configurazione standard prevede spazio per quattro moduli a doppia larghezza; quattro moduli affiancati sono montabili in rack standard; diverse altre configurazioni sono disponibili a richiesta; per il collegamento tra diversi cabinet, è necessario prevedere il trasferimento della massa di pannello attraverso appositi connettori. Tutti i moduli lavorano a +15 e -15 Volt; il collegamento tra modulo e backplane avviene attraverso connettore proprietario. I cavi banana utilizzati sono con diametro da 4 millimetri, prodotti da Emerson Johnson e disponibili in diverse lunghezze.

Kilpatrick offre due configurazioni di base, chiamate System # 1 e System # 2; il primo occupa un singolo rack frame alto quattro unità e contiene K1, K2, K4, K5, alimentazione, frame e 20 cavi banana; il tutto a 2960 dollari canadesi. Il System 2 occupa due rack frame e contiene K1, 3x K2, K3, 2xK4, K5, due rack frame (uno attivo alimentato e l’altro passivo), alimentatore e 40 cavi banana; il prezzo richiesto è 5690 dollari canadesi.

Sul sito web, tutti i prezzi e le ordering infos.

 

 

Tags: , , ,

Trackback from your site.

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *