Eowave MAGMA

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

Direttamente dal calderone del MusikMesse 2012, Eowave MAGMA recupera le precedenti sperimentazioni messe a punto con l’abortito progetto KOMA e offre una serie d’interessanti funzioni che risulteranno utili ai musicisti alla caccia di analog performance Anni ’70.

 

di Enrico Cosimi

 

MAGMA è un sintetizzatore/bassline integrato con un piccolo sequencer di bordo, in grado di automatizzare differenti parametri operativi. Può generare due diverse forme d’onda (saw, square) o, alternativamente, noise; il segnale – che può essere rinforzato con un sub oscillator – è filtrato attraverso un modulo Low Pass 24 dB/Oct risonante.

Questi i particolari più succosi:

  • oscillatore analogico con generazione di quadra e sinusoide; la subottava può essere spostata a 1 o 2 ottave di differenza (sempre con onda quadra); il noise generator lavora cumulativamente alle forme d’onda canoniche; i quattro segnali sono quindi sommabili simultaneamente tra loro per avere timbriche particolarmente grosse;
  • la simmetria PW dell’onda quadra è modulabile a discrezione dell’utente;
  • la frequenza del VCO può essere modulata dal modulo LFO incorporato;
  • la risposta dell’oscillatore alle richieste d’intonazione e intervallo è modulabile attraverso glide controller interno;
  • il low pass filter – analogico – è a quattro poli, calibrato per riprodurre la classica cattiveria Roland Anni 80 (a buon intenditor…); oltre a processare il segnale dell’oscillatore, MAGMA prevede un ingresso Audio External con trimmer indipendente di regolazione per il livello;
  • la frequenza di taglio del filtro è modulabile attraverso un inviluppo ADSR dedicato, un oscillatore a bassa frequenza o il keyboard tracking;
  • l’amplificatore è controllato da un secondo generatore d’inviluppo ADSR dedicato; i tempi variano tra un minimo di 2 millisecondi (molto veloce) ad un massimo di 10 secondi (più che sufficienti a mandare in trance l’ascoltatore);
  • l’oscillatore a bassa frequenza ha otto forme d’onda disponibili (triangle, ramp, saw, square, random, digital noise, staircase positive, staircase negative).

L’apparecchio può essere collegato al mondo esterno sfruttando le prese di Audio In (nel filtro), Audio Out, MIDI In, USB In (utilizzabile tanto per aggiornamenti sul firmware che per pilotare l’apparecchio in modalità MIDI over USB).

 

 

Il sequencer di bordo è articolato su 16 step indipendenti, con LED di segnalazione, quattro file: una impostata sul controllo di Pitch+Gate (per l’intonazione degli oscillatori e l’articolazione degli inviluppi), le altre tre liberamente assegnabili ad altrettanti parametri di pannello.

Una volta selezionato lo step interessato, è possibile definire il valore desiderato ruotando l’unico controller di step value disponibile. Durante il playback, è possibile trasporre la sequenza in real time grazie ai dati ricevuti al MIDI Input.

Il prezzo annunciato è pari a € 599 più tasse varie.

 

Tags: , , , , ,

Trackback from your site.

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *