… anche i falsi microfoni Shure!

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear, Recording

Negli ultimi anni l’introduzione di prodotti contraffatti in tutta l’Unione Europea ed in Italia in particolare ha avuto un fortissimo incremento. All’inizio il fenomeno era circoscritto prevalentemente ai generi di lusso, mentre ultimamente interessa quasi tutti i settori della produzione e del consumo.

a cura della Redazione di Audio Central Magazine

SM58
L’imitazione fraudolenta di un prodotto provoca fenomeni di concorrenza sleale e produce un gravissimo danno allo sviluppo della ricerca ed alla capacità di invenzione e di innovazione, ma soprattutto determina un inganno ai danni dei consumatori perché viene impedito loro di  avvalersi dei benefici e della qualità che sono associati al prodotto  originale.
I “prodotti contraffatti” possono sembrare talvolta convenienti, ma nascondono sempre dei rischi per il consumatore, connessi alla sicurezza intrinseca dei prodotti  ed anche all’impossibilità di ricevere assistenza in caso di malfunzionamento. Infine è bene ricordare che il commercio di prodotti contraffatti è un reato ed i trasgressori possono essere condannati al pagamento di un’ammenda o addirittura alla reclusione. In generale è molto difficile per i consumatori identificare i prodotti contraffatti presenti nel mercato perché la confezione, l’aspetto esteriore del prodotto e la documentazione contenuta nell’imballo spesso sono identiche a quella del prodotto originale.
Come per molti altri marchi famosi anche alcuni prodotti della Shure, marchio leader per la produzione di microfoni, radiomicrofoni ed altri prodotti dell’audio professionale, vengono contraffatti. I prodotti maggiormente copiati  sono i microfoni a filo come il Beta 58a, SM58-LCE, SM57-LCE, che sono diventati un riferimento nelle applicazioni musicali, ma anche alcune serie di radiomicrofoni, come PGX ed SLX.
Per essere sicuri di comprare un prodotto originale Shure, Vi consigliamo di diffidare dei prezzi troppo bassi, di utilizzare i canali di vendita consueti e, se acquistate on line su internet, di utilizzare venditori che abbiano anche un’organizzazione stabile di vendita.
Se ritenete di aver subito una truffa potete denunciarla telefonando al numero verde 800-100117 istituito dall’alto commissario per la lotta alla contraffazione in collaborazione con la Guardia di Finanza.

Tags: ,

Trackback from your site.

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *