KORG Volca NuBass Vacuum Tube Synthesizer

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Gear

A meno che non abbiate passato gli ultimi dieci anni in fondo a una caverna, avrete probabilmente sentito parlare della serie KORG Volca, messa su strada per fornire – a prezzi contenutissimi – funzioni di sintesi, programmazione e performance che hanno avvicinato molti musicisti al mondo dell’elettronica militante. Allo stesso modo, avrete probabilmente sentito parlare della Nutube KORG, cioè la piccola valvola miniaturizzata sviluppata anni orsono da KORG in collaborazione con Noritake Itron Corporation, che permette di ottenere tutti i classici comportamenti anodo-catodo applicabili all’audio e/o alla gestione dei controlli senza avere ingombri, temperature e fragilità dei classici tubi sotto vuoto concepiti all’inizio dello scorso secolo. Mettete insieme le due cose ed ecco Volca NuBass Vacuum Tube Synthesizer, per gli amici: the king of acid.

Di Enrico Cosimi

korg-volcanubass-1

Volca NuBass non è il primo sintetizzatore a sfruttare una valvola per la generazione sonora: senza scomodare realizzazioni boutique e/o invenzioni one-of-a-king, basterebbe ricordare i pittoreschi (e per certi burocratici versi, illegali) exploit di Metasonix; è la prima volta – grazie a Nutube – che il tutto assume dimensioni, portatilità e costi perfettamente allilneati con la democratizzazione Volca.

La chiave timbrica di lettura del nuovo apparecchio è il suono acido, quindi caratterizzabile con buona dose di resonance, ma naturalmente dotato di una componente corrosiva che, se da un lato ne facilità la collocazione timbrico/stilistica, dall’altra può risultare limitante a chi vada cercando l’ennesimo bass synthesizer sawtooth base con il quale sognare panorami di colesterolo analogico. Allo stesso modo, come diceva un imbecille tempi addietro, una Telecaster blasonata e sferragliante difficilmente potrebbe soddisfare chi vada cercando il comportamento arched top.

korg-volcanubass-2

Come tutte le macchine Volca, anche in questo caso c’è il connubio tra motore di sintesi e step sequencer a 16 passi con integrato Motion Recorder per l’automazione dei valori di parametro; la sincronizzazione I/O in formato analogico Volca (due impulsi per step) garantisce velocità e immediatezza nelle procedure operative. Per tutto il resto, c’è il MIDI Input – Dio ce lo conservi.

korg-volcanubass-3

In breve

Volca NuBass é:

  • modulo sintetizzatore monofonico per timbriche di basso, basato sulla tecnologia Nutube vacuum tube
  • oscillatore basato sul circuito interamente valvolare, produce onde rampa e quadra
  • sub oscillatore analogico tradizionale il cui segnale audio è processato nella sezione valvolare per arricchirne l’aggressività
  • step sequencer a 16 passi con funzioni di transpose realtime, glide, accent – tutto secondo le migliori tradizioni delle mitiche scatolette argentate prodotte nello scorso secolo
  • possibilità di concatenare più pattern per ottenere chain playing di durata e articolazione più elevata
  • motion recorder parallelato allo step sequencer interno; lo spostamento dei potenziometri di pannello durante l’esecuzione; il ciclo di registrazione è lungo quanto l’intero pattern ed entra automaticamente in loop alla chiusura dei 16 step
  • randomizzazione dei valori di parametro e di nota
  • sezione filtro transistor ladder, dotato di cutoff, peak, eg intensity e accent
  • generatore di inviluppo attack-decay
  • modulo lfo (rate-intensity) di bordo per automatizzare ciclicamente l’apertura/chiusura del filtro
  • connessioni di sincronizzazione I/O in formato analogico Korg Volca – pari a 2 impulsi TTL per avanzamento di ciascuno step
  • amplificazione incorporata (può andare bene per disturbare il vostro vicino di viaggio)
  • alimentazione con blocco da sei batterie stilo AA fornite in dotazione o attraverso alimentatore esterno 9V opzionale
  • bundle software contenente iZotope Ozone Elements, Reason Lite e training Skoove

korg-volcanubass-5

L’oscillatore valvolare NTO

Le due sezioni Nutube contenute nel componente sottovuoto sono usate per generare l’onda selezionabile saw/square e per processare il suono dell’onda quadra prodotta extra valvola all’ottava inferiore; i tre comandi permettono di regolare Oscillator Pitch, Sub Osc Saturation e Oscillator Level.

Se l’intonazione varia oltre i limiti consentiti, basta lasciare in pausa l’apparecchio per 10 secondi e far subentrare la routine di autotune.

oscillatore VTO

VCF

E’ un transistor ladder dotato di Cutoff e Peak. Il circuito può essere modulato dal generatore di inviluppo AD dedicato (innescato con ogni nota on di sequencer o ricevuta via MIDI) e regolabile attraverso EG Intensity, oppure – in modo ciclico – può essere controllato con il generatore Low Frequency Oscillator, regolabile in Intensity e Rate. Il circuito di ACCENT permette l’enfatizzazione simultanea di EG Intensity e Amp Volume.

korg-volcanubass-6

Sequencer

E’ l’ormai classico, solido, step sequencer perfezionato da KORG nei vari modelli Volca: permette di memorizzare 16 pattern da 16 step ciascuno, con possibilità di concatenazione. La struttura prevede i controlli di Play, Record, Step Jump per l’accensione estemporanea degli step di sequenza, step recording e realtime recording. Ciascuno step può essere attivato o disattivato, in skip, offrendo tre tipi di comportamento: nota on, nota off con rispetto della durata ritmica originale di sequenza, skip con contrazione della durata ritmica originale.

La sequenza può essere trasposta in tempo reale o randomizzata; l’accent può essere abilitato individualmente per ciascuno step o randomizzato quando ci si trova a corto di idee. E’ possibile abilitare il portamento SLIDES con tempi preprogrammati short o long; lo slide lega l’articolazione di inviluppo tra due o più step (inibendo il restart dell’attacco) e collega in modo fluido la transizione d’intonazione.

Più pattern possono essere concatenati in sequenza.

I tasti step possono essere usati come tasti funzione per: scegliere onda rampa/quadra o onda triangolare/quadra; lfo over amplitude; lfo over pitch; lfo over cutoff; lfo sync on/off (è un reset al nota on, non un sincrono ritmico); sustain on/off (converte il modulo AD in modulo AR); spostamento della programmazione step -1/+1; motion recorder on/off e clear; clear selettivo per motion, transpose, accent, slide, contenuto degli step; clear globale.

Come per tutte le macchine Volca, si può scegliere il sync in densità TTL 1 o 2 impulsi per step.

Il comportamento timbrico complessivo dell’apparecchio può essere ulteriormente personalizzato attraverso Drive, Tone e – ovviamente – Volume. E’ disponibile una funzione Tempo/Swing che permette di squadrare la simmetria della duina o della quartina.

Attenzione! Sul sito ekomusicgroup – l’importatore KORG italiano – è possibile scaricare l’aggiornamento firmware per NuBass che abilita la ricezione del Pitch Bend e la corretta interpretazione del MIDI Song Position Pointer.

Tags: , , ,

Leave a comment

Inserisci il numero mancante: *

ga('send', 'pageview');